fbpx

Un progetto per mappare fontanelle e distributori d’acqua nella Regione Marche – WATER DISPENSERS PROJECT

Un progetto per mappare fontanelle e distributori d’acqua nella Regione Marche – WATER DISPENSERS PROJECT

For the English language go to the bottom of the article.

ASCOLTA IL PODCAST (PER NON VEDENTI)

Quattro chiacchiere su come è nata l’idea, ovvero da un’esigenza pratica.

INTRODUZIONE

Nella vita frenetica di ogni giorno diamo sempre per scontati gli elementi essenziali che dovrebbero essere gratuiti e disponibili a tutti. In realtà molti di questi non sono né gratuiti né disponibili a tutti. Parliamo dell’elemento più essenziale della vita: l’acqua. Ultimamente comprendiamo maggiormente la vera importanza dell’acqua proprio perché sta iniziando a scarseggiare a causa dei cambiamenti climatici che hanno causato un aumento delle temperature e dei fenomeni estremi come la concentrazione di precipitazioni nel tempo e nello spazio. L’acqua è un elemento fondamentale ed essenziale nella nostra vita quotidiana su cui ci dobbiamo focalizzare l’attenzione per uno sviluppo razionale ed ecosostenibile. La crisi idrica del 2021 ci porta a riflettere ed a cercare delle soluzioni per il presente/futuro. Alcune sorgenti sono sparite, i ghiacci si sono ritirati di parecchi metri e siamo in una vera e propria emergenza. Quante volte da piccolo hai sognato di cambiare e migliorare il mondo? Beh, questa è l’occasione giusta per farlo, basta condividere e diffondere questo progetto con i tuoi parenti ed amici. Tante piccole gocce messe insieme possono formare un fiume di risultati. Le scritte sono state inserite per migliorare la leggibilità e renderlo anche disponibile ai non udenti.

L’APPROVIGIONAMENTO IDRICO PERSONALE

L’approvvigionamento idrico personale è fondamentale, fuori da casa, soprattutto d’estate quando serve molta H2O per idratarsi. Percorrendo in bici i nostri splendidi borghi e rimanendo spesso a secco o con acqua completamente calda ci siamo posti la domanda su come ottimizzare l’approvvigionamento idrico nelle nostre uscite soprattutto sportive. Abbiamo perciò iniziato a pensare su come poter creare una piattaforma o un sistema di mapping disponibile gratuitamente a tutti, accessibile online da ogni dispositivo in maniera semplice, ottimizzata e veloce. A differenza della già presente app “fontanelle d’Italia”, la nostra realizzazione è più immediata e più aggiornata, non necessita obbligatoriamente disinstallazione, è multipiattaforma ed accessibile tramite browser.

ANEDDOTO

Un caldo giorno d’estate mentre mi dirigevo con la mia bicicletta verso Penna San Giovanni, con salita e temperatura estrema, terminai l’acqua fresca e mi fermai nell’unico posto dove sapevo che ci sarebbe stato l’oro blu: il cimitero. Prima di arrivare in paese ricaricai la mia borraccia sotto gli occhi discreti delle anime defunte che avranno pensato: “Ma questo è pazzo!”, e come dargli torto?
Questa rappresenta una soluzione suggerita proprio dopo quell’episodio. La mia tecnica nonché stile di vita è try and error,  un metodo euristico che mira a trovare una soluzione ad un problema effettuando un tentativo e verificando se ha prodotto l’effetto desiderato.

LA COSA PIU’ IMPORTANTE DELLA VITA NON È L’AMORE

1- La cosa più importante della vita è la vita: non l’amore perché se sei morto non puoi amare fino a prova contraria.
2- La cosa più importante per rimanere in vita è l’acqua: non i soldi, quelli sono solo un mezzo non un fine. Vestirvi di Gucci o Armani con il Rolex al polso non vi rende persone migliori ma illude voi stessi e gli altri che voi lo siate. Indossate il vostro IO senza trucchi e pushup, senza mascara e fard, senza ciglia ad ali di gabbiano. Se non illudete gli altri non sarete illusi (vale solo come teoria non in pratica). Se l’acqua diventasse tutta a pagamento allora i soldi sarebbero necessari alla vita, ecco perché l’acqua deve restare un bene pubblico. Con i soldi e senza l’acqua non ci sarebbe vita, ecco perché l’ACQUA vale più dei SOLDI. Per capire il capitalismo in un paese basta vedere quanto costa l’acqua in quel paese!
5- Bisogna incentivare lo scavo dei pozzi, la raccolta dell’acqua, la riduzione degli sprechi e la produzione di “acqua riciclata”. Un paese che incentiva la lotteria degli scontrini e non l’acqua è destinato a viaggiare nell’aldità.
4- La cosa più importante dopo aver trovato l’acqua è mapparla: con le tecnologie di oggi ognuno deve conoscere dove si trova la fonte della vita perché si idrati e mantenga in vita. La siccità, lo scioglimento dei ghiacciai ed i cambiamenti climatici non ci permettono di dare l’acqua per scontata. Questo punto è quello su cui ci concentriamo.
5- La cosa più importante del futuro è non rimanere senza acqua: il motivo è semplice ovvero per non perdere la cosa più importante della vita.

GLI OBIETTIVI: promuovere, difendere e diffondere l’accesso alle sorgenti d’acqua

Lo scopo di questo progetto denominato “Water Dispensers Project” è multiplo:

1 – Sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dell’acqua, che rappresenta l’oro blu del presente/futuro

2 – Mappare tutte le fontanelle e distributori di acqua della Regione Marche

3 – Rendere disponibili gratuitamente a tutti i punti esatti di accesso all’acqua potabile per non rimanere mai senza questo prezioso elemento (importante soprattutto per gli sportivi)

4 – Ridurre l’utilizzo delle bottiglie di plastica e quindi del conseguente inquinamento ambientale che affligge la nostra natura. Avere con se una borraccia da ricaricare riduce l’inquinamento

5 – Contribuire all’immagine positiva della promozione turistica fornendo un servizio aggiuntivo fondamentale ai viaggiatori che visitano le nostre terre. A Venezia una bottiglietta d’acqua da 0.5 costa 5€, in Germania l’acqua costa più della birra, in America l’acqua costa più della Coca Cola. Bisogna contrastare questi prezzi assurdi, globalizzati ed antidemocratici. Bisogna riprendere il controllo dell’essenziale e divulgare la cultura dell’acqua ad accesso pubblico gratuito e garantito, ovviamente senza sprecarla

6 – Possibilità di scegliere se rifornirsi su un dispenser a pagamento o su una fontanella gratuita in base alla disponibilità del momento ed alle proprie esigenze

7 – Essere d’aiuto alle persone straniere che non conoscono il nostro territorio dai turisti ai rifugiati che durante le uscite potrebbero aver bisogno di approvvigionamento idrico

IL MAPPING SU GOOGLE MY MAPS

Bene siamo giunti ad una conclusione per quanto riguarda la miglior piattaforma che fa al caso nostro: Google My Maps. È iniziato così il mapping di tutte le fontanelle e distributori di acqua, grazie anche ai contributi già mappati dai membri della community di Google Maps, suddividendoli in:

1 ) Fontanelle di acqua potabile (pubbliche ad accesso gratuito)

2 ) Case dell’acqua (distributori di acqua a pagamento con monete/tessera)

La mappa contiene questi due livelli separati con da una parte le fontanelle gratuite e dall’altra le case dell’acqua a pagamento. Questo progetto è a medio/lungo termine in quanto sono presenti molte fontanelle e molti distributori ancora non mappati, o altri magari che sono stati chiusi o non funzionanti, causa Covid o siccità (durante i periodi di forte siccità le autorità competenti possono decidere di chiudere i rubinetti delle fontanelle pubbliche). I punti di accesso verranno aggiunti/modificati in maniera continuativa durante gli anni.

Il Blog www.seremailragno.com come definito nel suo manifesto di presentazione vuole contribuire in maniera costruttiva a soluzioni di pubblica utilità per migliorare la società civile. Ogni grande uomo ricco e potente prima o poi muore, ma le grandi idee sono immortali e si tramandano alle generazioni future.

LA MAPPA AGGIORNATA SEMPRE CON TE

Avere la mappa aggiornata a portata di click sempre con te è semplice. Puoi salvare direttamente questa pagina web sul tuo smartphone oppure scaricare l’App di Seremailragno.com nel Google Play Store ed accedervi in maniera molto semplice.

IL PROGETTO È AVVIATO

Il progetto è partito con i dati che avevamo a disposizione e con quelli che sono stati aggiunti in corso d’opera. Oltre 1700 accessi alla mappa (le views sono pubbliche) fanno pensare che l’idea è quella giusta ma ora bisogna promuoverla con un budget pari a 0€. Niente di impossibile, difficile ma non impossibile. Chiunque voglia aiutarci nel progetto può contattarci.

TOP CONTRIBUTORS

Tra i top contributors che stanno facendo la differenza c’è sicuramente Mariano Pallottini che ha mappato gran parte delle fontanelle delle Marche Sud. Mairano, molto attivo sui social con la sua pagina Marche Breaks, ha il nostro stesso spirito di promozione turistica della regione Marche.


FOR FOREIGN PEOPLE

In this video, we explain our mapping project of water sources of le Marche region. The access is public and free!

Here is the presentation in English on Amazon to make the project travel beyond national borders, which can be a boost to the world community:

Copyright © 2014-2021. All rights reserved. Seguici sulla nostra APP UFFICIALE e in Google News.
I contenuti presenti non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.

È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente da Seremailragno.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: