Seremailragno compie i suoi primi 4 anni


In 4 anni è stato conquistato quasi tutto il mondo grazie a costanza e perseveranza con 447 articoli,indicizzato su i più importanti motori di ricerca,solo grazie a voi…ora lo possiamo dire forte: “Se rema il ragno prima o poi si bagnerà”

Statistiche seremailragno.jpg

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Un millimetro per ognuno


E così decisi di far crescere la barba di 1 millimetro ogni volta che qualcuno non si faceva i fatti propri.Ora è di 5 cm,fatevi due conti.Ogni millimetro di voi è qualche centimetro in me.Un abbraccio,Michele.

And so i decided to grow a beard of one millimeter every time someone did not mind their own.Now is 5 cm,let the math.Every millimeter of you is some centimeter in me.A hug,Michele.

Michele Paoletti foto.jpg

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Appoggiato al bancone del bar


alcool.gif

Ero appoggiato al bancone del bar,
con la testa china e lo sguardo perso nei miei pensieri,
alla mia destra un gruppo musicale suonava “because the night”,
l’atmosfera sembrava uscire da una
sceneggiatura di Quentin Tarantino.
Misi le mani al collo e sistemai la camicia,
una carezza verso il basso alla barba,
un tocco all’insù del baffo e alzai la testa.
michele apoletti
Le mie papille rimasero fulminate.
Non misero a fuoco,andarono letteralmente a fuoco.
In slow motion vidi venire verso di me
una figura femminile
simile ad un angelo caduto dal cielo,
i miei occhi si inabissarono.
Indossava short di jeans,
che esaltavano le gambe longilinee.
Un “filo sottile” separava
la perfetta simmetria della “sponda”
sinistra da quella destra,
e al confine centrale terminavano con una
rientranza mozzafiato.
Sopra non aveva le ali
ma indossava una maglia di pizzo nera,
e i miei occhi impazzivano nel “giuoco”
del vedo e non vedo.La mia immaginazione vedeva tutto il non vedo.
Lo sguardo era penetrante,
occhi
la sua sensualità non aveva paragoni,
il cuore alzò il ritmo,
come una vecchia macchina in salita,
bo boom,bo boom,bo boom,
andò su di giri.
Non era tachicardia,era un colpo:
un colpo di fulmine
cuore

Because the night belongs to lovers

(Perché la notte appartiene agli amanti)

Because the night belongs to lust

(Perché la notte appartiene al desiderio)

Because the night belongs to lovers

(Perché la notte appartiene agli amanti)

Because the night belongs to us

(Perché la notte appartiene a noi)

Michele Paoletti,dedica a Virginia

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Centraline truccate?Tutto è truccato


Lo scandalo Volkswagen è solo la punta dell’iceberg,è venuto a galla quello che molti sapevano già da tempo un po come il cornuto quando scopre le magagne della moglie solo dopo il paese intero.Ogni tanto boom grandi casi alla ribalta e questo è pronto a far esplodere focolai in ogni dove.Ma nel contempo nella società moderna si diffondono profonde e interessanti analogie con altri “sistemi” di completo appannaggio delle facoltà sensoriali.Questo fumo di scarichi sembra annebbiare molte vicissitudini umane e se ci fosse il trucco ovunque?E’ questa la domanda da 2.000.000.000 $,contenente il soggetto in questione:Il trucco.

Ogni numero di magia è composto da 3 parti o atti:
La prima parte è chiamata “la promessa”,l’illusionista vi mostra qualcosa di ordinario.Il secondo atto è chiamato “la svolta”,l’illusionista prende quel qualcosa di ordinario e lo trasforma in qualcosa di straordinario,ma ancora non applaudite perchè far sparire qualcosa non è sufficiente,bisogna anche farla riapparire.Ora voi state cercando il segreto ma non lo troverete perchè in realtà non state davvero guardando,voi non volete saperlo,voi volete solo essere INGANNATI.
(The Prestige,film 2006)

Il trucco,l’inganno,il Matrix è questo quello in cui crediamo o meglio vogliamo credere o meglio ancora vogliono farci credere.Fottuti,fottutissimi trucchi/inganni.
Rossetto,fard,cipria,mascara cosa sono??Fottutissimi trucchi.
Push up,leggins,reggiseni imbottiti cosa sono??Fottutissimi inganni.
E quando scopri la centralina truccata come ti senti??Tradito.Ingannato.Ti hanno fregato.Pillola rossa o pillola blu?

Morpheus: “Capisco perfettamente ciò che intendi. Adesso ti dico perché sei qui. Sei qui perché intuisci qualcosa che non riesci a spiegarti. Senti solo che c’è. È tutta la vita che hai la sensazione che ci sia qualcosa che non quadra, nel mondo. Non sai bene di che si tratta ma l’avverti. È un chiodo fisso nel cervello. Da diventarci matto. È questa sensazione che ti ha portato da me. Tu sai di cosa sto parlando”.

Neo: “Di Matrix”.

Morpheus: “Ti interessa sapere di che si tratta? Matrix è ovunque. È intorno a noi. Anche adesso, nella stanza in cui siamo. È quello che vedi quando ti affacci alla finestra o quando accendi il televisore. L’avverti quando vai al lavoro, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse. È il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità”.

Neo: “Quale verità?”

Morpheus: “Che tu sei uno schiavo, Neo. Come tutti gli altri, sei nato in catene, sei nato in una prigione che non ha sbarre, che non ha mura, che non ha odore. Una prigione per la tua mente. Nessuno di noi è in grado, purtroppo, di descrivere Matrix agli altri. Dovrai scoprire con i tuoi occhi che cos’è. È la tua ultima occasione: se rinunci, non ne avrai altre. Pillola azzurra: fine della storia. Domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai. Pillola rossa: resti nel paese delle meraviglie e vedrai quanto è profonda la tana del Bianconiglio. Ti sto offrendo solo la verità, ricordalo. Niente di più”.

(MATRIX)

fiat

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Nel blu dipinto di blu


Là,dove i piccioni confinano con i gabbiani ed il mare è sempre più blu,
là dove nel fissare il rovesciarsi del mare mi vieni in mente tu,
io seduto sui sassi sprofondo nel blu dipinto di blu,
dove il cielo e il mare collassato nell’orizzonte
a evidenziare quella linea infinitamente sottile che ci separa,
così lunga e così fine come il tempo che non ha mai fine.
E questo scroscio dell’acqua cosi’ forte,forte mi fa riflettere,
uno spiraglio dal cielo si apre e un raggio inizia a deflettere,
tutto si fa più chiaro tutto meno blu ma nei miei pensieri rimani sempre e
solo tu,
nel blu dipinto di blu.

(M. Paoletti)

image

Copyright © 2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com .All rights reserved. 

I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.