Il “censimento” per i Rom e la “schedatura” per gli italiani


Una comunità di 180 mila persone deve rispettare le leggi del Paese Italia: ogni individuo deve avere un’identità certificata, chiunque esso sia. Ogni individuo deve essere identificabile e trattato allo stesso modo indipendentemente dalla religione, razza, cultura, ecc.. altrimenti si è complici di un sistema illegale non tracciabile. Non si chiama razzismo ma legalità! Il solo censire non è condizione sufficiente, bisogna schedare per una questione di coerenza legislativa.

Le nuove carte d’identità elettroniche (CIE) emanate ci schedano (sia i dati anagrafici che biometrici)! Lo so bene in quanto rinnovata da poche settimane: vi prendono 3 impronte digitali dell’indice sinistro e 3 impronte digitali dell’indice destro tramite sensore ottico (poi ve la consegnano a casa dopo averla stampata a Roma)! Il documento digitale nasce dalla collaborazione tra il Ministero dell’Interno con l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato nell’ambito dei progetti di digitalizzazione ed innovazione della Pubblica Amministrazione. Contiene un microprocessore ad elevata tecnologia per la conservazione, in sicurezza, dei dati anagrafici e biometrici. Dunque se io cittadino italiano sono schedato tutti coloro che risiedono in Italia temporaneamente o permanentemente debbono esserlo. Questione di giustizia, coerenza, applicazione delle regole, la logica non c’entra un cavolo col razzismo. Non rispettare le regole significa alimentare l’ingiustizia, la diseguaglianza etnica/sociale che sfociano nel razzismo. Il razzismo è quindi molto spesso una conseguenza della mancata giustizia e le statistiche (strumenti matematici non razzisti ma analitici) dicono che i Rom vivono statisticamente di elemosina e micro-criminalità (senza considerare l’inquinamento arrecato alla società con roghi e mancata raccolta differenziata che grava sull’intera comunità che paga le tasse). Se non vi piacciono le regole del gioco, le regole matematiche, le regole della giustizia, cambiate gioco (=nazione o pianeta).

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

 

Annunci

Rimozione dalla Ricerca Google ai sensi delle leggi sulla privacy europea


Qual’è il confine dell’informazione digitale? Dove inizia la privacy dell’individuo e/o di una collettività? Dove termina la libertà di espressione? Belle domande, difficili da rispondere data la complessità dell’argomento. Non siamo e non saremo certamente noi a trovare le giuste risposte, ma possiamo mostrarvi cosa accade dopo che qualcuno effettua una segnalazione.

Se ciò accade, vi arriva un’email (o al vostro webmaster) da parte del Google Search Console Team che vi segnala la rimozione nei risultati di ricerca della query (anonima per motivi sempre di privacy) associata all’articolo, nel nostro caso riguardante l’articolo scritto sul caso Melegatti:Notifica di rimozione dalla Ricerca Google

Per completezza questo è il Sito Web per chiedere l’eliminazione dei contenuti dal motore di ricerca: Google Webmaster Tool

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Guida:come riconoscere profili fake su facebook


Sarà sicuramente capitato alla maggior parte di voi di porsi dei dubbi e delle domande riguardo alle richieste di amicizia arrivatevi su facebook di persone sconosciute che presentano dei profili alquanto sospetti.Le domande allora sono:

  • Perchè esistono?
  • Come riconoscere i “fake profile” (profili falsi)???
  • Chi sono??

1

I motivi per cui vengono creati profili fake sono svariati,molte volte si vuole controllare l’ex fidanzata/o molte altre volte si vuole sottrarre dati personali o ingannare le persone,si vuole fare qualche pubblicità oppure semplicemente si vogliono fare gli affari degli altri senza che gli altri si facciano i propri.Ecco allora cosa fare:

1°Passo L’ANALISI: analizzare il profilo in considerazione.Presenta la foto di profilo e di copertina??Tale foto risulta essere professionale e ritoccata??Sembra la foto di un modello/modella???La foto è ad alta o bassa risoluzione???Quante foto possiede???Ci sono foto con gli amici??Sul diario ci sono tag di amici e i post sono rari o frequenti???

2°Passo PRESA DI COSCIENZA: dal passo precedente avrete un idea se il profilo secondo voi è fake o no.Meno foto ci sono,meno iterazioni ci sono e più la probabilità che il profilo sia fake è elevata.Inoltre non dovete sottovalutare nemmeno l’anno di creazione del profilo infatti più l’anno è recente e più è probabile che il profilo si tratti di un fake.Più le foto sono ad alta risoluzione e ben fatte e più è probabile che siano state scaricate da internet ed appartenenti ad altre persone e non al soggetto in considerazione.

3°AZIONE: la prima procedura che possiamo eseguire è molto semplice e può dare dei risultati davvero immediati.Quello che dovete fare è salvare alcune delle sue foto o tutte dipende dal tempo che avete a disposizione ed andare a fare una ricerca online chiamata ricerca inversa delle immagini messa a disposizione direttamente dal motore di ricerca google al seguente sito:

https://images.google.com/?gws_rd=ssl

Cliccate sul link e andate a caricare una alla volta le immagini cliccando sul simbolo della fotocamera.Il motore di ricerca farà appunto una ricerca online e cercherà nel mondo digitale se sono presenti foto uguali alla medesima caricata.Se la ricerca ha buon esito con un ulteriore ricerca scansionatevi i link che ottenete e vedrete che la foto appartiene a qualcun altro facente parte del “globo digitale” chiamato internet.In tal caso avrete conferma che il profilo in questione è fake e potrete procedere alla sua eliminazione o meglio a bloccarlo in modo tale che non possa più vedere nulla su di voi(per bloccarlo dovete andare sulle impostazioni di facebook).

4° MA CHI E’??? : se non siete soddisfatti e volete ottenere informazioni aggiuntive e scoprire l’identità della persona beh dovete pazientare.Riuscire a scoprire esattamente chi si cela dietro a quel profilo è alquanto utopico per voi normali utenti di internet ma possiamo ottenere con delle trappole ad esempio in maniera grossolana il luogo in cui il fake si trova.Una cosa importante da tenere a mente :

E’ molto probabile che il fake sia una persona che voi avete conosciuto.

Per tentare di scovare lo pseudostalker maniaco/a psicopatico/a dovete seminare delle trappole.Ce ne sono diverse alcune più o meno efficaci ma ve ne parlerò nel prossimo articolo.

vi trovero