La campagna elettorale locale del Partito Democratico


Partito Democratico Monte Urano

Propaganda elettorale fatta passare per “cultura/politiche giovanili”?

La bocciofila monturanese, che riceve finanziamenti comunali come mostrato nella tabella del bilancio comunale, diventa spesso la sede di assemblee pubbliche del Partito Democratico. Sembrerebbe non proprio quella missione sociale/giovanile riportata nel programma di bilancio. Ora tutti sanno in cuor loro che la politica del partito democratico è infiltrata nella bocciofila monturanese da sempre, ma nessuno osa pronunciarlo. Io penso che ogni struttura abbia i suoi scopi. Lo scopo di una bocciofila non dovrebbe essere deviato per fini politici (è legalmente corretto, ma moralmente sbagliato). Esiste la sala convegni comunale per la presentazione dei candidati ai vari collegi. Tutti hanno il diritto di esercitare la propria opinione ci mancherebbe, ma nelle sedi opportune. Mi sembra che in questo paese (utilizzando bocciofile, circoli, centri sociali e associazioni) si usi spesso la cultura come scopo politico piuttosto che come scopo sociale. Naturalmente è un pensiero condivisibile o meno, ognuno la pensa come meglio crede o come meglio vede. Chi finanzia, chi organizza e chi controlla non può far capo allo stesso individuo/gruppo di persone perché potrebbe crearsi (o si è già creato) un meccanismo di autofinanziamento e di favoritismi ben diverso dal concetto democratico, piuttosto incline invece al concetto oligarchico.

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

 

 

 

Annunci

Monte Urano: convegno su come promuovere l’economia locale oggi dopo averla respinta ieri


Movimento 5 stelle Monte Urano e i fatti

Ci domandiamo come mai il Partito Democratico monturanese abbia respinto la mozione presentata dal Movimento 5 Stelle in data 20/05/2015 con lo scopo di incentivare l’economia locale e oggi promuove un convegno intitolato “L’economia locale: tra timori di declino e prospettive di rilancio. Visto che dimenticare è diventato sport nazionale e la lista dei dimenticatori seriali è veramente lunga, riportiamo il “passato recente” nel “presente” dissotterrando mozioni respinte dagli stessi soggetti che oggi vogliono promuovere l’economia locale. Il progetto “Compra a Monte Urano”,proposto da Alessandro Quinzi e Danilo Santini del Movimento 5 Stelle proponeva un circuito tramite tessere personali per ottenere una scontistica minima del 2% sugli acquisti effettuati nel territorio monturanese. Lo scopo sarebbe stato quello di incentivare l’acquisto di beni e/o servizi in loco incrementando il benefit degli stessi cittadini monturanesi.

Mozione respinta

Aumentando il risparmio il cittadino avrebbe avuto una maggiore propensione al consumo attivando così un processo positivo a catena che avrebbe portato un introito economico per le casse comunali (facendo pagare ogni tessera 20€ e supponendo di venderne 2000€ il comune avrebbe incassato una cifra pari a 40.000€) ma anche un maggiore cash flow nel paese(per le aziende e per i consumatori direttamente e indirettamente anche per i lavoratori). Questa è storia molto recente, se proprio volete incentivare l’economia locale fareste bene ad approvare le proposte che si muovono in quella direzione o sbaglio?Personalmente a me sembra che i vostri convegni siano velati dalla propaganda politica per prendere voti piuttosto che per dare un aiuto concreto al cittadino. Potete fare politica e fare chiacchiere da bar, ma poi i fatti sono quelli che contano,e i fatti mostrano il contrario. È giusto che la gente lo sappia.

[Leggi la mozione Compra a Monte Urano-Movimento 5 Stelle,fonte: M5S]

E poi:

  • Agevolazioni per le ditte monturanesi che assumono cittadini monturanesi: BOCCIATO
  • Spazi da destinare a Start-Up: BOCCIATO
  • Agevolazioni per incentivare nuove attività nel centro storico: BOCCIATO

novità   Leggi come bruceranno migliaia di euro sotto Natale

Oggi è il 4 Dicembre è l’anniversario della vittoria su coloro che volevano distruggere,deturpare,stuprare la nostra COSTITUZIONE scritta dai padri costituenti.Oggi è il giorno in cui ricordiamo come a Monte Urano i giovani democratici organizzarono la colazione del SI credendo che con una pasta e cappuccino da Moulin Rouge si potessero comprare le idee delle persone.Oggi ricordiamo una vittoria di un popolo che non si è piegato alle oscenità della politica venduta alla finanza.Oggi è un gran giorno,è la dimostrazione che vincere è possibile anche se non è facile per niente.Oggi come ieri il popolo ha una grande responsabilità.La responsabilità di scegliere di interessarsi alla vita politica invece di guardare 22 coglioni strapagati che corrono dietro una sfera del cazzo e di 4 vacche a tette di fuori che offendono la dignità femminile dentro una casa chiusa chiamata Grande Fratello.Oggi è il giorno in cui i SIMPATICONI che portano per il culo scrivendo SVEGLIATEVI!!11!1 vadano a fare demagogia altrove,perché il loro destino da “leccatori seriali” è osceno ed io stesso mi vergogno per loro.Oggi ironia della sorte il PD Monturanese presenta un convegno su come incentivare l’economia locale,le stesse persone che hanno bocciato 2 anni prima il progetto del Movimento 5 Stelle sulle tessere sconto!Oggi posso dire che non sono tutti uguali,posso dire che esiste sempre una possibilità di scelta,anche se non è di moda esiste sempre un’alternativa.I poteri della politica deviata pilotata dall’alto vogliono affondare le speranze con la manipolazione che fa breccia in un popolo sempre più deviato dalle aberrazioni sociali,dalle bombe mediatiche di regime,dalle fake news e dal ritorno degli estremismi carichi di odio razziale.Questi “convegni” sono la maschera di una propaganda politica. Le marionette insediate nella Regione Marche si impegnano a muovere i fili e a far salire dal basso i nuovi adepti della casta.Era il momento di vomitare questo fiume di parole anche se so che rimarranno inascoltate vagheggianti nel vento,ma se c’è la possibilità che questi vocaboli possano risvegliare un giorno anche una sola coscienza è bene farlo. Nel sogno di un alba che verrà queste parole appesantite dalla società diventeranno sempre più invadenti nell’aria,come semi cadranno sulla terra fertile e germogliando daranno origine a una nuova vita…

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Pro Loco MonteUrano avanti a tutti??Comunicazione,soldi,ramificazione di conoscenze e un’espansione mascherata del centrosinistra?


Intro: dietro a un grande successo c’è sempre un duro lavoro. Monte Urano sotto questo aspetto in questi anni ha dimostrato con la Pro Loco di rendere possibili cose impossibili. Anastacia a Monte Urano ha conquistato tutte le pagine dei giornali e rimarrà scritta nella storia del territorio, ma anche originalità, eventi e coesione sono stati ingredienti molto importanti che mettono in risalto il distretto calzaturiero. Da questi grandi eventi si è rafforzato il “brand” della Pro Loco monturanese elogiato ed invidiato da moltissimi paesi limitrofi. La domanda che tutti si pongono è sempre la stessa: “Ma come diavolo fa un paese di poco più di 8.000 anime come Monte Urano ad avere una Pro Loco che gli fuma e a stare un passo avanti a tutti, persino a quelle del porto che per il posto strategico dovrebbero inabissare tutti?”. La domanda è lecita e per rispondere alla questione va conosciuta la storia, gli intrighi e i sotterfugi non visibili dalla facciata di come viene dipinta. Cosa c’è dietro la pittura mediatica? Chi manovra chi? Chi ha messo chi? Chi aiuta chi? Insomma si dovrebbe utilizzare la regola delle 5 W (Who(chi),Where(dove),When(quando),What( cosa),Why(perché)). Verranno quindi fatte solo supposizioni che ognuno è libero di verificare o meno.

Partiamo dalla fine? Ok partiamo dalla fine e percorriamo la strada a ritroso.

LA STAMPA

Uscita del video “Occidentali’s carpa” Venerdì 30 Giugno 13:17 :

Uscita del video Pro Loco Monte Urano.jpg

Articolo sul giornale cartaceo il giorno dopo Sabato 1 Luglio 2017 :

Occidentali's-carpa' video.jpg

Articolo del giornale online il giorno seguente Sabato 1 Luglio 2017 :

Occidentali's-carpa' articolo stampa.jpg

FONTE:viverefermo.it

La stampa a favore è uno degli aspetti fondamentali di qualsiasi propaganda. Dalla propaganda fascista (forse pochi sanno che Mussolini dopo l’esperienza da professore andò a lavorare in una testata giornalistica) a quella berlusconiana la differenza è stata la manipolazione dell’opinione pubblica a proprio piacimento (giornalismo online come si diventa mercenari dei padroni). Chi ha maggior controllo dei media ha il maggior potere. Ma in che senso? Nel senso che per avere un articolo di giornale il giorno immediatamente successivo o hai delle conoscenze o hai delle conoscenze. Qualcuno si adirerà: <<Ma che cazzo dici!!!?Avere delle conoscenze è forse reato!!?Imbecille!>> Certo che no!! È solo per sottolineare come l’organizzazione sia curata nei minimi dettagli! Parte la telefonata alla testata giornalistica o meglio al giornalista di fiducia e gli si dice di voler un’articolo di giornale il giorno seguente. Si prepara il tutto e successivamente quando è pronta la macchina si pubblica il video. Ma quando è stato pubblicato? Un giorno qualsiasi? No! Fine settimana e sul giornale è uscito di Sabato primo luglio, quando le persone al bar leggono con passione i giornali rilassate dal giorno non lavorativo.

RADIO

Radio FM Faleria Pro Loco.jpg

 

SPONSORIZZAZIONI

Pro Loco Monte Urano Sponsorizza.jpg

I SOLDI

Nel 2017 la voce tanti soldi significa partire già con un minuto di vantaggio. Quindi gli altri corrono ma tu hai il vantaggio di avere un vantaggio e quindi la gara la vinci facile facile. Nella voce previsioni di bilancio per il 2017 alla Pro Loco sono stati destinati 20.000€ (bilancio di previsione del comune di Monte Urano). E poi in aggiunta i soldi (12.000€ mica li cazzi) che piovono dall’alto grazie all’ex sindaco salito di livello nel trono del consiglio regionale (vedi notizia).

I SOGGETTI CHIAVE

Sembra esserci un piccolo conflitto di interessi tra chi decide quanti soldi dare e chi riceve i soldi. Dietro c’è sempre e solo un’anima apparentemente democratica. Visto che la Pro Loco è costituita da diversi ex candidati al centrosinistra non entrati in comune con le elezioni amministrative chiamarla Pro Loco o centrosinistra bis poco cambia. Senza addentrarci nei legami di parentele che dovrebbero far scoppiare la rivoluzione monturanese, forse una “leggina” per evitare che se non entri da una parte puoi andare dall’altra andava fatta anche se in teoria dovrebbe bastare il buon senso, o sbaglio? I piedi in due staffe non garantiscono la democrazia, centralizzano il potere solo nelle mani di pochi e creano meccanismi indiretti di “raccimolo” voti. Il centrosinistra comanda, gestisce e si auto definisce i fondi da destinare ad un’associazione che dovrebbe essere apartitica ma che invece è costituita da diversi candidati decadenti del partito. La meritocrazia è sostituita dalle conoscenze e dal credo politico, e sucirca 8000 persone togliendo 1000 extracomunitari, fidatevi bene o male si conoscono tutti, e se provi ad esprimere un parere non richiesto di constatazione pragmatica ti prendono per invidioso e/o ridicolo e/o campanilista.

Altra cosa importante è che non si dovrebbero fare distinzioni tra i pesci quando si sponsorizza la bellezza del mare. In realtà secondo me i pesci più furbi entrano dentro la lente d’ingrandimento dell’associazione per affermare il potere della loro presenza e sfruttare al meglio l’immagine sul territorio che dovrebbe invece essere omogenea (ma questo è solo una mia supposizione percepita priva di fondamento e quindi deve rimanere tale come tutto il discorso).

A questo punto il successo pilotato è un successo di carta pesta che se dal lato di facciata “impapucchia” tutti i fermani, dall’altro ci si chiede quale sia il ROI (return of investment) ovvero il ritorno d’investimento (per esempio una statistica su quante scarpe si vendono durante le serate del mercatino sarebbe il minimo sindacale nella raccolta dati) su questi soldi dati con facilità alle associazioni per promuovere Monte Urano. In tempi di spending review sperperare senza sapere se funziona, quanto funziona, quanto frutta la pubblicità non è proprio una delle migliori strategie o sbaglio? Questo è ciò che io penso della Pro Loco (anche se nessuno me l’ha chiesto e a nessuno importi la mia opinione) senza togliere i meriti di quello che ha fatto e/o cosa stanno facendo. La questione esposta penso sia chiara a tutti, che possiate essere o meno d’accordo questo è un altro fatto. Mi scuso se qualcuno si è sentito offeso, ferito nell’orgoglio, massimo rispetto per tutti, vi voglio bene ugualmente.

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.