50€ di carburante GRATIS grazie a Tinaba


Tinaba bonusVi avevo già parlato nell’articolo precedente riguardante Tinaba come fare a guadagnare 5€ e oltre (leggi qui). Io mi sono applicato il minimo sindacabile e voi? Nonostante ci fosse un po’ di scetticismo per via di qualche problemino software(e non scetticismo dovuto al dare soldi gratis), i continui aggiornamenti hanno reso migliore la procedura anche se ancora non siamo al top di livello. Quindi?Quindi sono andato a fare i 50€ gratuiti di carburante!Come si raggiungono queste cifre?Portando amici/sconosciuti in Tinaba. Ogni utente che completa la registrazione guadagnerà e vi farà guadagnare 5€. Quale strategia usare per convincere la gente a iscriversi?Beh ognuno ha il suo asso nella manica. È facile o difficile far iscrivere un utente?Dipende. Dipende dalla strategia scelta e dalla saturazione del mercato. Migliore è la strategia e prima si agisce e maggiore sarà l’introito.È la basilare legge della domanda/offerta,si punta sul cavallo vincente quando si crede che possa vincere e non quando si è sicuri che vinca (sarebbe troppo facile!Eh che cavolo!). Bisogna essere capaci di capire le potenzialità di un fenomeno,qualsiasi esso sia (vedi fenomeno delle criptovalute,entrare in un mercato saturo è pericoloso e spesso controproducente sopratutto per il novizio;gli speculatori ci vanno a nozze con i finti esperti che vogliono guadagnare facile leggendo 2 righe). Come è andata?Bene!L’operazione è andata a buon fine anche se con qualche intoppo telematico per via di bug ancora non risolti. Quando inserivo la cifra 25€ Tinaba non andava avanti e tirava fuori problemi di connessione. Sopra i 25€ bisognava fare la richiesta di utilizzo come dispositivo principale e accettarla tramite codice (inviato al momento del rifornimento ma arrivato con qualche ora di ritardo e attivato quindi successivamente).Ho effettuato perciò 3 operazioni: 2 da 20€ e una finale da 10€. “Oh non mi lamento mica,per 50€ guadagnati gratis è pure un lusso”!Ecco per gli scettici il video dell’ultima operazione da 10€:

 

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

PUT IN


Put in.jpg

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Lezioni di marketing da Acqua&Sapone


Acqua&Sapone.jpg

Ero in fila alla cassa di Acqua&Sapone quando ad un tratto sono stato turbato nell’ascoltare un diverbio sorto tra la cassiera e una cliente. La cliente, una signora sui 45 anni, sosteneva, come fattogli notare da sua figlia di una decina d’anni, che il prodotto (una sorta di detergente) avesse un’evidente mancanza di liquido (più o meno un 30/40%). La cassiera,che dentro secondo me stava inveendo e peccando contro quella donna quasi come se percepissi le onde cosmiche dei peccati trasmessi nell’etere, per far contenta la cliente ha così richiamato con il microfono il caporeparto facendogli portare 2 elementi dello stesso prodotto per un confronto diretto. Ponendoli in controluce hanno verificato che il livello del liquido presente al suo interno era esattamente lo stesso. E così sentendo il peso delle continue frustrazioni a cui sono soggetti i cassieri per scaricare la tensione ho esclamato in sua difesa: “è normale,si chiama strategia di marketing, anche quando compri i sacchetti di patatine la metà è aria” . La signora se n’è andata e ha portato a casa oltre al detergente un’importante lezione di vita e di marketing: il prodotto presente nelle confezioni è molto spesso nettamente inferiore al suo contenitore e quando non è possibile fare ciò si gioca sulle forme facendole sembrare più grandi avendo però sempre la stessa quantità di contenuto a parità degli altri prodotti concorrenti. Questo importante episodio ha messo alla luce l’inganno quasi sempre inosservato ma veramente spinto che spinge l’inconscio del consumatore a credere che più una confezione è grande e più elevata sia la sua quantità di prodotto.SBAGLIATO. La confezione è l’apparenza. La confezione contiene le più spinte strategie d’inganno studiate a tavolino e testate al fine di spingere il consumatore ad acquistare il proprio prodotto piuttosto che quello di un competitor. I prodotti alla fin fine sono come le persone, hanno un corpo e un’anima. E come accade per le persone spesso quelli con il corpo migliore hanno delle forti mancanze nell’anima.

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Il Digital Web Marketing di Montenegro


Un brindisi speciale ai grandi indecisi della settimana(Cassano e Paint): sappiate che un sorso di sapore vero per voi ci sarà sempre.

Cassano e Paint

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.