La leggenda metropolitana di: “Io a li tempi tua…”


Quando ti si avvicina un’anziano e inizia la frase “Io a li tempi tua…” , sai già di aver firmato la tua condanna a morte fatta di almeno 20 minuti di racconti in cui si enfatizza la virilità maschile di un’epoca oramai conclusa e per la quale non si hanno testimonianze a riguardo. Di “Io a li tempi tua…” ne ho sentiti veramente tanti e ho capito col tempo che si tratta di una vera e propria leggenda metropolitana secondo la quale un vecchio ha la necessità di rivivere i ricordi spesso annebbiati e mutilati, enfatizzando ed esaltando quell’invecchiata realtà passata che si vuole riproporre in versione restaurata ma parecchio pompata. Un remake dal sapore di rivincita. Se incontrate il saggio dalla voce rauca, distorta dalle innumerevoli Marlboro rosse, preparati ad ascoltare le leggende.

Il racconto solitamente ha tre soli argomenti:

  • la giovinezza
  • la fatiga
  • la figa

Ha sempre  un rimprovero o un monito e innumerevoli cenni alla figa: “Come ve ne va de corre? Io l’unica corsa che me farrio è dietro la f..a”. Insomma, l’ostentazione della virilità è un pallino fisso dell’old man vissuto nel periodo patriarcale dove non ha fortunatamente conosciuto i social network ma ha la testa piena di post caratterizzati dai ricordi di pippe mal digerite. Se il discorso inizia con “Io a li tempi tua…” sarà quasi sicuramente una fake news arzigogolata dall’inconscio di colui che ama rivivere, del nostalgico vissuto, del malinconico amareggiato.

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore

Annunci

Sibillini National Park – Infernaccio Gorge’s


Sibillini National Park – The Gorge of Infernaccio

Infernaccio Gorge’s (in italian Gola dell’Infernaccio) is perhaps the most famous, spectacular and sought-after destination of Sibillini National Park in Montefortino territory. It’s a natural gorge formed by Tenna river, located between Priora Mount and the Sibyl. From this place, rich in history and legends, you can take an excursion walking many paths and tracks of various degrees of difficulty and reach places such as the the San Leonardo hermitage, and continuing Rio Waterfall or arriving to Sources of Tenna (Capotenna).

“PISCIARELLE”: AN ITALIAN CURIOUS NAME OF THE SMALL WATER FALL

At the beginning of the path that leads to the entrance of the gorge, you will cross the water streams that descend from Zampa Mount, form the famous “Pisciarelle”:

Piasciarelle

a small cascades where drops of water that fall from the rocks above form a curious effect similar to a huge shower. On sunny days its rays pass through these drops creating a spectacular play of colors unimaginable and indescribable and the moss attached to the rocky wall is an intense green that seems almost fake. Small wonders of nature that we advise you to observe and enjoy while fully enjoying the benefit that these will give you.

Here the sounds of nature are symphonies and marvelous harmonies: the murmur of the river that suddenly emerges from mysterious meanders, which flows among the stones and juggles in this impervious gorge, the flow of streams and small jumps of the small waterfalls that are heard in distance will be the background of your journey. During the winter season the area is at high risk of avalanches because of its conformation and it is therefore inadvisable to go into late spring.

STARTING POINT

Gorge of Infernaccio

(click here to view track)

It is possible to reach the Infernaccio Gorges placing car (along the brecciated road) after Rubbiano city. You can place your camping tend in green waypoint and then go walking to “Pisciarelle” or continue further with the car up to the signs.

Accampamento circa 900mt.

After you arrived to Pisciarelle you cross the wooden bridge (now is absent destroyed by debris fallen from the mountain after the earthquake) to reach the other side of the river and you start to climb the trail that winds through the woods and through the narrow and impressive gorge.

Gole dell'infernaccio

Along the Tenna river, the trail continues towards the sources of the river or, following the wooden sign, goes into the centuries-old beech forest to the San Leonardo Church (about 1:30h starting from the begin) reconstructed on the pre-existing remains by the Capuchin friar Armando Lavini, better known as Pietro Father (1927 –2015); which, starting from the ’70s, undertook the work of restructuring alone and with inadequate instruments. From Pisciarelle you can see, and sometimes enter in, a tunnel that was constructed to arrive directly in San Leonardo Church and allow supplies to the hermit Pietro.

ITINERARY INFERNACCIO GORGES + SAN LEONARDO CHURCH

Location: just 12 km from Montemonaco (AP) and 6km from Montefortino (FM)

Length of the route: about 9.5 km

Altitude: Departure at mt. 900 s.l.m. Arrival at mt. 1150 s.l.m.

Difficulty of the route: Easy. For hikers and families with children

Duration of the Itinerary: about 1:30 hrs (Outward journey) + about 1:30 hrs (Return)

Recommended Period: from April to November (In winter it is very dangerous for avalanche risk)

ITINERARY INFERNACCIO GORGES + SAN LEONARDO CHURCH + RIO FALL

Length of the route: about 12.5 km

Altitude: Departure at mt. 900 s.l.m. Arrival at mt. 1190 s.l.m.

Difficulty of the route: Moderate.

Duration of the Itinerary: about 2 hrs (Outward journey) + about 2 hrs (Return)

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Il barbiere di 89 anni lavora a Civitanova Marche


Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Cristianaccio – Figli dell’inquinamento


Fa male sentire parlare a noi figli dell’inquinamento,

che viviamo in un mondo spento,

per chi ha qualche sogno in più.

Fa male sentire parlare a noi figli dell’inquinamento,

che viviamo in un mondo spento,

per chi ha qualche sogno in più.

I nostri occhi sono testimoni,

di malate situazioni,

che affrontiamo sprovveduti senza fare esercitazioni.

Persi in questa confusione,

che se ne sbatte di chi siamo,

rinchiude l’anima in un flacone,

e decide come diventiamo.

RIT. Fa male sentire parlare a noi figli dell’inquinamento,

che viviamo in un mondo spento,

per chi ha qualche sogno in più.

Fa male sentire parlare a noi figli dell’inquinamento,

che viviamo in un mondo spento,

per chi ha qualche sogno in più.

Un tatuaggio spesso voluto,

dalla nostra coscienza,

che guardandolo ci ricorda,

a ognuno la sua esperienza.

E così pensiamo,

se fosse andata diversamente forse ancora avrei la forza,

si di credere alla gente..

RIT. Fa male sentire parlare a noi figli dell’inquinamento,

che viviamo in un mondo spento,

per chi ha qualche sogno in più.

Fa male sentire parlare a noi figli dell’inquinamento,

che viviamo in un mondo spento,

per chi ha qualche sogno in più.

Abituati a curare la normalità con la follia,

è una sorta di vaccino per questa vita che ci fa allergia.

Un abbraccio da ubriachi,

una bugia a cui crediamo,

una lacrima in solitudine e molto altro che non diciamo…

(Cantautore – Cristianaccio)

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

The Winter Sea- Lido di Fermo


Il richiamo del mare in lontananza stava diventando sempre più forte…il rivoltarsi delle onde creava un suono ipnotico e coinvolgente.Fui destato dalla corsa e mi avvicinai lentamente alla schiuma formatasi sopra le conchiglie. Fu così che presi l’Asus in mano e mi lasciai guidare dall’inspirazione.

The call of the sea in the distance was getting louder … the waves turned into a hypnotic and engaging sound. I awoke from the race and slowly approached the foam formed above the shells. That’s how I took the Asus in my hand and let myself be guided by inspiration.

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Rai Marche TGR Itinerante: Potenza Picena e Porto Potenza


Teatro Mugellini .jpgClasse 1862, il Teatro Mugellini, rinato all’alba degli anni Novanta e dedicato ad un celebre musicista, è uno dei simboli di Potenza Picena (Provincia di Macerata) che il 14 gennaio 2018 ospiterà il Telegiornale itinerante. Con Enio Tiburzi alle riprese e Francesca Piatanesi alla conduzione, vedremo le tre opere di Simone De Magistris custodite in paese e scenderemo a Porto Potenza dove ha sede il centro di riabilitazione Santo Stefano. Spazio anche agli eventi come il Memorial Scarfiotti e il Mugellini festival. Ore 14:00 TGR RAI Marche RAI 3, come sempre da non perdere.

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

L’intervento di Sgarbi per San Severino Marche


Sì può asfaltare una pista di atletica???È questo che vogliono fare a San Severino Marche, ecco allora l’intervento dell’ex sindaco Vittorio Sgarbi in difesa della città marchigiana…