Capitolo 1°: L’energia e la pseudoscienza


Puoi prenotare, nei link sottostanti, in maniera gratuita il capitolo in uscita l’8 Maggio 2018 negli Store Digitali:

 Google Play Libri, Google BooksAmazon (a 0,99€ )

Colgo l’occasione per ringraziare e linkare i blog follower più attivi nel sito (ogni reblog o condivisione è ben accetta):

E tutti gli altri….

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Effetti collaterali: offendere un defunto per osannare la sua memoria?


Chiamare una scrofa con il nome Claretta Petacci? È quello che ha fatto Gene Gnocchi. Apriti cielo…effetto casuale o effetto voluto?Viste le imminenti elezioni nulla può più essere lasciato al caso.Evidentemente montare una polemica fa comodo a qualcuno.

Claretta Petacci 2018

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso. È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

 

Il disinformatore,il satirico e il satirico disinformatore


Vi sono epoche caratterizzate da fenomeni.I fenomeni nascono spesso per caso,non sono progettati,ottengono successo,vengono copiati,scemano e vengono dimenticati.Questa è stata l’epoca (gli ultimi 4 anni) del fenomeno disinformazione/disinformazione satirica, manipolazione creata ad hoc con lo scopo di ottenere condivisioni virali.Molti sono addirittura riusciti a capirlo in tempo per ricavarci un vero e proprio lavoro.Chi ha avuto più successo sono stati i primi ad avere avuto l’idea di poter creare una rete sulla disinformazione.Oggi il mercato del fasullo si è espanso talmente tanto da intasare l’internet, “grazie” a coloro che in gergo inglese vengono soprannominati noob, zoppi incapaci di creare,con il vizio di copiare.Ecco un esempio di alcuni siti di fake news :

E chi del fake ne ha fatto un lavoro capendo prima di tutti come trattare la disinformazione senza spacciarla per informazione è stato:

Il disinformatore è colui che spaccia falsa informazione per vera informazione,ingannando il lettore.La principale fonte di guadagno è la pubblicità  inserita nelle sue pagine web.Il suo scopo è uno solo,confluire quante più persone sulla propria pagina web per aumentare gli introiti derivanti dalle pubblicità.

Il satirico è colui che modifica l’informazione e la ripresenta sotto forma satirica,facendo sorridere il lettore.Dietro ha un team ben organizzato e sviluppa una vera e propria azienda per ampliare il mercato.Solitamente gli introiti provengono da sponsor e pubblicità.

Il disinformatore satirico o satirico disinformatore è invece un miscuglio dei due, crea confusione,incertezza e dubbi nel lettore.Ha lo stesso scopo del disinformatore ma giunto in ritardo e quindi è più frustrato e accanito, e solitamente è un ragazzino svezzato da poco alla poppata in cerca di successo sul web.

Ma se da una parte i vampiri della disinformazione crescevano e colonizzavano l’internet social,dall’altra qualcuno ebbe l’idea di creare un sito per combatterli e naturalmente guadagnarci sopra!La nascita dell’ antifenomeno per combattere il fenomeno:

Agli albori forse si capì come investire nel fenomeno,quando si vide il successo di condivisione delle false morti di personaggi famosi.Ogni tanto davano per morto qualcuno.E la falsa morte funzionava. Perchè?Perchè la morte di un personaggio famoso crea un forte shock emotivo che il lettore condivide immediatamente per attenuare la propria tristezza.

Ora però il trucco è stato compreso e il mercato del fake è completamente intasato.Investire nella disinformazione non è più fortunatamente una fonte di reddito.In aggiunta Facebook sta migliorando il suo algoritmo per penalizzare le false notizie .

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.