Italiaonline S.p.a. : l’esempio di unione fa la forza


italiaonline.jpg

Chi c’è dietro Italiaonline?La nuova società,quotata in borsa, è nata il 20 giugno 2016 dalla fusione per incorporazione di:

  •  Italiaonline 
  • PagineGialle
  • PagineBianche
  • Tuttocittà
  • I portali Libero
  • Virgilio
  • SuperEva

E’ controllata per:

  • 58,82% da Libero Acquisition
  • 16,22% da GoldenTree
  • 13,88% da Avenue Capital

Con 17,4 milioni di utenti unici mensili e 10,2 milioni di account email. Italiaonline (link al sito) è oggi la prima web company nazionale e il terzo player del mercato web italiano dopo Google e Facebook. La sua capillare rete di vendita e la capacità di realizzare progetti su misura per la visibilità online dei large account consentono a Italiaonline di servire più di 300.000 clienti tra grandi, piccole e medie aziende. L’obiettivo strategico è consolidare la leadership nel mercato del digital advertising per grandi account e nei servizi di marketing locale.Ma cos’è Italiaonline?Editore online? Email provider? Concessionaria di web advertising? Agenzia di comunicazione digitale?Italiaonline è tutto questo allo stesso tempo, perché nell’universo digitale la loro strategia è stata di muoversi a 360°.

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

I giudici della nostra vita:colpevole


image

Si fanno il bagno nel mare della nostra coscienza perche’ la loro evidentemente e’ sporca.La domanda sorge spontanea:si sono mai guardati allo specchio e fatto una doccia di umiltà?Sanno fare solo i giudici,emettere le loro infondate fottute sentenze sulla nostra vita perchè la loro è talmente vuota da perdere tutta la dignità nel visitarla.Ogni pretesto e’ buono per battere il martello.Come ti vesti,cosa ascolti,la tua etica,il tuo credo,i tuoi ideali,i tuoi comportamenti sono tutto materiale di giudizio.Loro sono i giudici.Nessuno li può giudicare altrimenti si offenderebbero,ma ti puntano il dito addosso ogni secondo.E come se non bastasse i giudici fanno le “riunioni segrete” tra loro per deridere l’ “indagato”.I giudici non ti ascoltano,hanno sempre la risposta pronta per affossarti.Ti scarniscono,ti stracciano le vesti dell’animo e se le tirano a sorte mentre sbeffeggiandoti ti puntano la lancia al costato del tuo IO.Tutti nella vita almeno una volta siamo stati giudici.Fottuti giudici della vita altrui.Ma chi siamo noi per giudicare la vita degli altri??Chi siamo noi per scaricare inutili colpe a chi neanche abbiamo mai ascoltato/sentito veramente?Almeno una volta nella vostra esistenza siete stati imputati e più e’ stato grande il grado d’accusa e più potete capire che l’essere indagato sapendo di essere innocente non e’ per niente piacevole.Quindi l’esortazione e’ quella di riflettere sulla nostra coscienza prima di aprire bocca e mettere il naso nella vita altrui.

image