Il libero arbitrio va confinato


La dignità ed il vero aspetto femminile vengono spazzati via in nome di un “dio”, chiamato latino americano. E’ l’impudicizia figlia di valori morti ammazzati dalla fine del patriarcato. 

Tornerà il periodo della vizza sulle gambe, del granoturco sui ginocchi, del proibizionismo più marcato? Il buon senso va imposto agli empi peccatori incapaci di gestire l’immenso mondo del libero arbitrio.

Dove si ferma il libero arbitrio?


libero.jpg

Si apre un’inchiesta quando una persona rifiuta la chemio e muore,non si aprono inchieste quando nonostante le chemio milioni di persone muoiono.Statistiche?Etica?Buon senso?O semplicemente libera scelta?Il fatto fa scalpore e viene riportato ovunque perchè vende e perchè deve mettere a bada chi non vuole sottoporsi a chemio.Le cure e i medicinali sono costosi,rifiutare sarebbe un’introito mancato per le multinazionali del farmaco.Esiste libero arbitrio??Perchè tutti i casi di decesso nonostante le chemio non fanno scalpore??Questa è la domanda.Difronte alla malattia ognuno è libero di scegliere se prolungare la sua agonia con la speranza di rientrare nella statistica di salvarsi o andare quasi incontro a morte certa decidendo di opporsi a qualsiasi cura tradizionale in commercio.Dove si ferma il libero arbitrio?Qual’è la linea sottile di separazione tra giusto e sbagliato??