Un filtro uscito dal digitale ●Storie da Wc●


​Push-up,make-up,nail art,tinta,reggiseno imbottito,leggins,tacco 13,tatuaggio sopra la caviglia.Dopo un’ora di ritardo scese le scale,era praticamente un filtro instagram scappato dal digitale per ingannare il mondo analogico.Cazzo,pensai,questa non è 2D infatti emanava una scia di profumo tipica del 3D.Giuro,mi aveva rincoglionito non so se la scia o tutto il resto,sta di fatto che se avessi avuto sottomano un controlla banconote l’avrei sicuramente passata perche a occhio sembrava falsa.

Erano le 21,fuori iniziava a scendere una timida pioggia tipica della sfiga sempre presente quando invochi una serata perfetta,alla radio passava “Wind of Change” forse di livello troppo avanzato quindi feci il change e rotai a caso la manopolina in cerca di un soundtrack meno impegnativo.Nel frattempo quell’illusorea sagoma di bellezza struggente che scendeva le scale aveva avuto uno stop improvviso, nel contraccolpo la borsetta di un certo Vuitton posizionata con signorilità tra braccio e avambraccio ebbe un’improvvisa oscillazione.In quello stesso frangente quella timida pioggia aveva fatto amicizia con me come i bambini che ti vedono per la prima volta e da diffidente era diventata abbondante.Abbassai il finestrino per cercare una visuale migliore tra le migliaia di goccioline ma non c’era più.Diedi un colpo sullo sterzo esclamando un “Oibo’ ” che in realtà non era proprio,vabbe lasciamo perdere.Feci un mezzo giro di chiavi,incalzai la prima e me ne andai.Ora mi prenderete per stupido, incosciente o deficiente ma stare a scrivere sopra la tazza del cesso per troppo tempo addormenta le gambe e quindi purtroppo sto ragazzo l’ho dovuto far andare.Aveste dovuto vedere lo sguardo di lei quando uscì di nuovo!!Hai appena letto una storia da wc, grazie per essere arrivato alla fine,se sarai fedele a breve nuove storie subito dopo il caffè…

image

Il sogno infranto di un bambino


Aveva speranza e fiducia nelle persone.
Credeva ciecamente nei loro sorrisi.
Il giorno in cui gli dissero:<<La befana non esiste>>,
le perse entrambe.
Non riusciva a credere in quelle parole.
Il suo sguardo si fece cupo,una lacrima iniziò a diramarsi lungo la sua guancia.
Aveva fortemente desiderato con intrepida gioia
quel dannato trenino elettrico,ma non arrivo’ mai.
trenino
Da quel giorno si promise di non credere più nelle persone e si chiuse nel suo silenzio. Dubitazione e inganno erano diventati troppo potenti,
e gli occhi innocenti di quel bambino avevano iniziato a capirlo,
a capire che per arrivare ai petali rossi bisognava affrontare
le innumerevoli spine.

Centraline truccate?Tutto è truccato


Lo scandalo Volkswagen è solo la punta dell’iceberg,è venuto a galla quello che molti sapevano già da tempo un po come il cornuto quando scopre le magagne della moglie solo dopo il paese intero.Ogni tanto boom grandi casi alla ribalta e questo è pronto a far esplodere focolai in ogni dove.Ma nel contempo nella società moderna si diffondono profonde e interessanti analogie con altri “sistemi” di completo appannaggio delle facoltà sensoriali.Questo fumo di scarichi sembra annebbiare molte vicissitudini umane e se ci fosse il trucco ovunque?E’ questa la domanda da 2.000.000.000 $,contenente il soggetto in questione:Il trucco.

Ogni numero di magia è composto da 3 parti o atti:
La prima parte è chiamata “la promessa”,l’illusionista vi mostra qualcosa di ordinario.Il secondo atto è chiamato “la svolta”,l’illusionista prende quel qualcosa di ordinario e lo trasforma in qualcosa di straordinario,ma ancora non applaudite perchè far sparire qualcosa non è sufficiente,bisogna anche farla riapparire.Ora voi state cercando il segreto ma non lo troverete perchè in realtà non state davvero guardando,voi non volete saperlo,voi volete solo essere INGANNATI.
(The Prestige,film 2006)

Il trucco,l’inganno,il Matrix è questo quello in cui crediamo o meglio vogliamo credere o meglio ancora vogliono farci credere.Fottuti,fottutissimi trucchi/inganni.
Rossetto,fard,cipria,mascara cosa sono??Fottutissimi trucchi.
Push up,leggins,reggiseni imbottiti cosa sono??Fottutissimi inganni.
E quando scopri la centralina truccata come ti senti??Tradito.Ingannato.Ti hanno fregato.Pillola rossa o pillola blu?

Morpheus: “Capisco perfettamente ciò che intendi. Adesso ti dico perché sei qui. Sei qui perché intuisci qualcosa che non riesci a spiegarti. Senti solo che c’è. È tutta la vita che hai la sensazione che ci sia qualcosa che non quadra, nel mondo. Non sai bene di che si tratta ma l’avverti. È un chiodo fisso nel cervello. Da diventarci matto. È questa sensazione che ti ha portato da me. Tu sai di cosa sto parlando”.

Neo: “Di Matrix”.

Morpheus: “Ti interessa sapere di che si tratta? Matrix è ovunque. È intorno a noi. Anche adesso, nella stanza in cui siamo. È quello che vedi quando ti affacci alla finestra o quando accendi il televisore. L’avverti quando vai al lavoro, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse. È il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità”.

Neo: “Quale verità?”

Morpheus: “Che tu sei uno schiavo, Neo. Come tutti gli altri, sei nato in catene, sei nato in una prigione che non ha sbarre, che non ha mura, che non ha odore. Una prigione per la tua mente. Nessuno di noi è in grado, purtroppo, di descrivere Matrix agli altri. Dovrai scoprire con i tuoi occhi che cos’è. È la tua ultima occasione: se rinunci, non ne avrai altre. Pillola azzurra: fine della storia. Domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai. Pillola rossa: resti nel paese delle meraviglie e vedrai quanto è profonda la tana del Bianconiglio. Ti sto offrendo solo la verità, ricordalo. Niente di più”.

(MATRIX)

fiat

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.