Quante visualizzazioni ha il tuo sito? Vediamo il giusto riferimento di comparazione


Quante visualizzazioni dobbiamo fare per avere una certa visibilità/notorietà?? Stiamo facendo tante o poche visualizzazioni?? Stiamo percorrendo la strada giusta o quella sbagliata?? Qual’è il nostro target?? Quello che creo, pubblicizzo o vendo piace?

Il target

Se avete un sito web, una testata online o un blog vi siete sicuramente fatti queste semplici, ma non banali, domande. Cerchiamo di dare una risposta. Partiamo dal presupposto che dobbiamo sempre tenere a mente il nostro obiettivo da raggiungere avendo un’idea di quanto possa essere grande il target di destinazione. Dovete considerare il vostro sito come il negozio fisico di un venditore e i vostri lettori come i clienti che acquistano la merce al negozio. Quanti sono i potenziali clienti ovvero i nostri potenziali lettori?? Dobbiamo necessariamente rispondere alla domanda prima ancora di creare il sito web!! Infatti non avrebbe senso aprire un negozio se non vi sono clienti disposti ad acquistare la nostra merce!! (ecco perché i negozi di sigarette elettroniche aprono come i funghi e dopo nemmeno un anno chiudono…adesso inizieranno ad aprire quelli che vendono cannabis terapeutica e succederà la stessa cosa fidatevi…aprono e chiudono, perché non si pongono le domande). Quindi le 3 domande per partire sono:

  1. Cosa offrite?
  2. Qual’è il vostro target?
  3. Qual’è il vostro potenziale introito??

Dati Audiweb Luglio 2018

Il sistema di riferimento

Il sistema di riferimento è essenziale in ogni branca, dalla fisica alla filosofia. A seconda di come posizioni il sistema di riferimento i dati avranno un senso piuttosto che un altro. Se posizioni ad esempio il sistema di riferimento sul treno nel quale stai viaggiando allora il risultato è che sarai fermo in quanto ti muovi alla stessa velocità del tuo sistema di riferimento. Chiaro no? Se sei alto 1.85 cm e ti confronti con giocatori di basket alti più di 2 metri sarai basso. Se invece ti confronti con una squadra di nani sarai alto. Allora sei basso o alto?? La risposta è dipende. Ma da cosa? Dal sistema di riferimento!! Quindi la risposta alla domanda: <<Sto facendo poche o tante visualizzazioni??>> è <<Dipende!>>. Ho risposto al vostro quesito. Ho usato la logica e le nozioni acquisite nel tempo.

Ora che vi è chiaro il fulcro del problema, dobbiamo cercare un riferimento da tenere in considerazione per avere una panoramica anche se grossolana del “mondo di internet”. I dati ci vengono in nostro soccorso. L’analisi dei dati fornisce sempre le risposte alle nostre domande (non lo dico io ma il metodo scientifico sperimentale proposto da Galileo; se siamo in grado di acquisirli, capirli e trarne delle conclusioni, qualunque sia l’ambito di osservazione, i dati sono la soluzione del nostro problema).

L’analisi: caso pratico

Prendiamo ad esempio il Corriere Adriatico che è in 50° posizione (in riferimento al mese di Luglio 2018) ed è riuscito a fare 286.000 visualizzazioni delle varie pagine. Essendo un quotidiano regionale (della Regione Marche) tipicamente il target massimale può essere considerato pari agli abitanti della regione stessa (bisognerebbe chiaramente togliere poi la percentuale di bambini e anziani). Ovvio, è un’approssimazione, in quanto potrebbero esserci lettori fuori regione essendo nel mondo di Internet, ma tuttavia ci è utile per avere un’idea globale approssimata. Il target tipico del Corriere Adriatico è attorno al 10-18% della popolazione totale della regione. Se prendiamo la nazione Italia il target tipico scende attorno al 3%-6% degli abitanti a causa dell’aumento della concorrenza. Se ad esempio il nostro sito è rivolto all’intera nazione italiana potremo scegliere come target massimale il target tipico che come mostrano i primi 10 siti possiamo approssimare mediamente al milione. Il nostro obiettivo utopico è quindi quello di raggiungere 1 milione di persone sempre se i nostri argomenti sono di interesse generale (altrimenti si riduce ulteriormente). Ora troviamo il nostro obiettivo più tangibile e meno utopico, ovvero il target tipico a cui aspiriamo. Supponiamo di volere un target tipico pari al 3% del massimale: avremo come risultato il valore 30.000. Il nostro obiettivo da raggiungere è riuscire ad ottenere 30.000 visualizzazioni di pagina mensili o se preferite 360.000 visualizzazioni annuali. Bene volete sapere ora se è possibile o meno? È possibile ma molto difficile. Occorre tenacia e produzione di contenuti di alta qualità. Nel lungo periodo lo sforzo paga ma sempre meno di quanto ci aspettiamo. Io sono vicino considerando che l’anno non è ancora terminato e che le proiezioni forniscono circa 180.000 visualizzazioni per l’anno 2018 sono a 3/4 di strada (e non a metà poiché la crescita è esponenziale). Questo significa che se continuo così nel 2019 raggiungerò il mio obiettivo delle 360.000 views annuali. Il prossimo passo sarà quello di capire quanto sia la remunerazione economica derivante da queste views, ma questo lo vedremo nelle prossime puntate! Pertanto seguitemi gratuitamente in Google News cliccando qui per scoprire tutti i segreti del web.

Visualizzazioni annuali sito web
Statistiche di Seremailragno.com

Clicca qui per seguire l’edizione in Google News

Copyright©2018 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.

È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Quanto si può guadagnare dalle pubblicità sul proprio sito web?


Come guadagnare soldi

Ci saremo posti questa domanda centinaia di volte quando abbiamo intrapreso un nuovo progetto di impresa per il nostro sito Web o quello dei nostri clienti. È una domanda entusiasmante e interessante a cui dover dare risposta. Mesi di idee, sogni e pensieri di un imprenditore possono a volte essere quantificati con cifre realistiche che poi possono determinare la quantità di entrate pubblicitarie del sito, sottraendo le tipiche spese operative del sito (non i costi di marketing) come il web hosting e i server.

Uno dei fattori determinanti più importanti di quanto denaro il tuo sito web può ricavare dalle entrate pubblicitarie si riduce al mercato in cui si trova il sito web stesso, che supporta quindi la quantità di traffico che potresti ricevere. Ad esempio, se il tuo sito fornisce informazioni su antiche lumache, allora la dimensione del mercato sarà abbastanza piccola dato l’interesse di nicchia molto limitato. Tuttavia, se si stesse parlando del mercato delle carte di credito e dei prestiti che ha un enorme potenziale di traffico web, il potenziale di entrate pubblicitarie del sito potrebbe essere molto più alto. Ma proprio perché il potenziale di traffico del sito Web è maggiore, sarà maggiore anche la competitività; quindi l’imprenditore dovrà essere più creativo e bravo nella sua strategia e approccio al marketing al fine di accaparrarsi la fetta maggiore di mercato.

UTILIZZANDO IL PAY PER CLICK

Chiarito questo prima di andare andiamo a  rivedere alcuni parametri già visti in articoli precedenti dato che ripetere non nuoce mai. Le potenziali entrate dalla pubblicità del tuo sito web di cui stiamo parlando ora,sono basate sul costo per clic, noto anche come CPC. Se nella pagina del tuo sito web è presente un annuncio e qualcuno fa clic su tale annuncio, allora parte del costo richiesto per quel clic andrà al gestore delle pubblicità. Il CPC effettivo si basa su ciò che l’inserzionista reale paga per ogni clic. Ad esempio,supponiamo che il costo che un inserzionista paga per l’annuncio sia 2,00€/clic. Non si guadagna l’intera cifra di 2€, ma si guadagna una porzione di quei 2€ perché si sta facendo un favore alla rete pubblicitaria dando a quell’annuncio un pubblico pertinente (gli algoritmi si sono evoluti sempre di più al fine di andare a selezionare il target migliore a cui far vedere l’annuncio;dove per target migliore si intende coloro che hanno più probabilità di portare a termine l’acquisto). Al termine, il feed della rete pubblicitaria ha bisogno di te e il tuo sito web ha bisogno del feed della rete pubblicitaria. Alcune startup di siti web utilizzano inizialmente una rete di feed pubblicitari e una volta accumulato abbastanza traffico, iniziano a vendere i propri annunci. A volte cambiano persino metodo passando da un metodo CPC a un metodo tempo lineare, ovvero vendi semplicemente un annuncio su base mensile per un periodo di tempo anziché fare affidamento su persone che effettivamente devono fare clic sull’annuncio. In questo modo hai il vantaggio di poter contare su un introito certo e sicuro piuttosto che un ricavo approssimativo e variabile.

Ora pensiamo ad una scala più grande.Se hai 100.000 visualizzazioni di pagine al mese, si ha tecnicamente (al massimo) 100.000 possibilità che qualcuno possa fare clic su un annuncio che viene visualizzato sul tuo sito web e ciascuno di questi clic significa entrate pubblicitarie.

Diciamo che delle 100.000 visualizzazioni di pagine al mese che ottieni, viene prodotto un indice di click-through medio (noto anche come CTR) pari all’ 1%, che può essere considerato ragionevole e non aggressivo in alcuni mercati. Quell’ 1% può variare da 0% a 10%. Tutto è possibile, ma per questo esempio, possiamo mantenere le cose all’ 1% per non complicare le cifre e i calcoli.
1% CTR su 100.000 visualizzazioni di pagina determina 1.000 clic. Prendi questi 1.000 clic e moltiplicali per ciò che l’inserzionista paga per clic: è così che inizi a capire quante entrate puoi riuscire a generare.
Diciamo che l’inserzionista paga 0,80€ per clic (questo valore potrebbe essere diverso in base al mercato in cui ti trovi e in base a quanto paga l’inserzionista). Questi 0,80€ per clic come spiegavamo prima non saranno tutti tuoi. Il feed della rete pubblicitaria richiede ovviamente un costo. Diciamo che ne incassi 0,50€ x 1.000 clic = 500€ al mese.
Ora puoi fare i conti per capire esattamente quante visualizzazioni di pagina / clic / CPC.
Un altro esempio = se tu avessi visualizzazioni di pagine di 3.000.000 (3 MIL) al mese e avessi un CTR pari al .2%, allora sarebbe $ 4.380 al mese che potresti produrre in entrate.
Quindi, se avessi 3 milioni di visualizzazioni di pagine al mese con un CTR basso del 0,2%, allora ca. Si potrebbero generare $ 52.000 di entrate all’anno.
Riportiamo ora il “Potential Website Revenue Table” per avere un’idea del guadagno da 50.000 visualizzazioni di pagina fino a 10.000.000 visualizzazioni di pagina con un basso CTR .

Guadagni pubblicitari stima.jpg

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.