Sorridi,domani andrà peggio 


Come ci si sente con un divaricatore di vagina in bocca?Vulnerabili,impotenti incapaci di inghiottire la salivazione,la porta spalancata tra mondo interno ed esterno e la paura di soffocare.Sensazioni amplificate dal rumore,a frequenze elevate,del fastidioso trapano dentistico.La luce bianca sparata in faccia sembra quella del tunnel verso l’aldilà,i battiti aumentano,la concentrazione si deconcentra,una timida goccia di sudore esce dalla fronte e scende verso il basso in segno di arresa.È solo una pulizia dentale,vai tranquillo.E a voi che non ridete mai e non rispondete mai ai miei buonasera vi auguro un divaricatore in bocca.SMILE 🙂

Riflessioni sensoriali


silenzio

E se ci hanno fatto due mani per il tatto,

due occhi per la vista,

due orecchie per l’udito

e due narici per l’olfatto,

rispettando un disegno di simmetria sensoriale/geometrico davvero impeccabile,

un motivo ci sarà.

Se ci è stata concessa un’unica bocca interrompendo la perfezione del 2 e

sfociando nell’asimmetria dell’unicità è per voler trasmettere un messaggio:

sparlate meno e godetevi il gusto in silenzio

E il sesto senso???Il sesto senso è l’equilibrio dei sensi.