fbpx

Straight Razor – Rasatura tradizionale

Straight Razor – Rasatura tradizionale

Apriamo una nuova rubrica che tratta del fantastico mondo della rasatura che non finisce mai di stupire. Tutto iniziò diverso tempo fa, ero stufo del monolama bic o dei bilama usa e getta; non sopportavo il dover buttare continuamente la plastica monouso (col senno del poi Greta mi ha dato ragione eheh). La rasatura commerciale monouso mi ha sempre dato moralmente fastidio e la moda di aggiungere 4/5 lame per aumentare la qualità rimane solo marketing di facciata non corrispondente necessariamente ad una rasatura migliore (è la qualità della lama a fare la differenza non tanto il loro numero, proprio come è la qualità di una foto a dipendere dal sensore fotografico piuttosto che dai megapixel). Così una decina di anni or sono mi misi a ricercare online soluzioni alternative, ecologiche, non commerciali. Come spesso accade la storia insegna, perché la storia del passato è più sincera di oggi dove l’esasperazione commerciale manipola tutto.

Mi si aprì così il fantastico mondo della rasatura tradizionale. Sono partito con il rasoio di sicurezza (quello a T) che ho usato per un paio di anni. Il vantaggio è che si cambiano solo le lame senza gettare la base. Poi ho voluto azzardare passando allo shavette (quello dei barbieri moderni per intenderci) dove la lama intera si spezza in due per usarla singolarmente e mi sono accorto che non era così difficile da usare come si può erroneamente pensare. Non ci si stagliuzza se la mano percorre i giusti lineamenti, per assurdo mi tagliavo di più con i monolama usa e getta. Ultimamente ho voluto azzardare ulteriormente passando alla vera rasatura tradizionale dei barbieri “old style” quando la barba si tagliava con il rasoio in lama di acciaio dove non c’è nessuna lama da cambiare ma si affila di volta in volta l’acciaio del rasoio con le varie pietre a diversa grammatura e con la coramella per addolcire il filo. Rispetto allo shavette il mano libera tradizionale o straight razor in lingua anglosassone) è più difficile da maneggiare, ha peso e dimensioni maggiori ma al contatto con la pelle si nota una profonda piacevolezza nel far scorrere la lama precedentemente addolcita con la coramella. Il piacere della rasatura tradizionale non ha paragoni e nel tempo si è perso quel rituale magico di farsi la barba con lentezza ed accuratezza. Ci sarebbe molto da dire ed approfondire ma questa è solo un’infarinata…

2 Comments

  1. La bottega del barbiere, bellissima con le poltroncine girevoli, gli specchi, le mensole di vetro con appoggiati in ordine, i pettini, le spazzole per diversi usi e la bottiglietta con lo pompetta spray ❤️

Google News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: