fbpx

Il razzismo verso il maiale

Il maiale è un animale sfortunato perché troppo buono sia dal punto di vista animale che dal punto di vista culinario. Lo avete mai accarezzato? Lo avete mai stramato? Io si, ed era un piacere vederlo intostare il muso nella vasca con acqua e farina. Quei suoni onomatopeici di approvazione e affetto mi facevano tenerezza ngruc ngruc.

Ma il termine maiale viene spesso usato negativamente, associato anche a porco, alla persona che abusa. Il maiale non ha nessuna colpa se é buono sotto tutti i punti di vista. Mentre l’agnellino fa tenerezza e spesso genera rifiuto anche perché alcuni temono che se cotto male non sia buono. Il maiale é fottuto perché ingiustamente negativizzato non fa abbastanza pena come l’agnello e al palato é sempre buono. Questo è razzismo, diamo ai maiali una chance, mettiamoli sullo stesso livello degli agnelli perché anche loro pur essendo grandi sono indifesi, ma sono teneri (non dal punto di vista della masticazione ma affettivamente intendo ?).

Google News

Segui GRATIS l'Edizione in Google News (clicca sull'immagine). Lascia aperta questa pagina, entro 5 secondi si sbloccherà in automatico il pulsante per chiudere il pop-up.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: