fbpx

I candidati alle regionali Francesco Giacinti e Annalinda Pasquali incontrano i cittadini

I candidati alle regionali Francesco Giacinti e Annalinda Pasquali incontrano i cittadini

Incontro per le elezioni politiche della regione Marche sotto le piantine di Monte Urano. Molte le tematiche trattate dalla sanità al recovery fund con una breve parentesi sulle diverse posizioni in merito al referendum dei candidati (si secondo Giacinti, no secondo Pasquali). Il rammarico saltato fuori durante il dibattito con i cittadini? Il mancato accordo con il Movimento 5 Stelle che potrebbe essere proprio il passo falso di queste regionali a vantaggio del centro-destra. Giacinti ha inoltre sottolineato che essere consigliere regionale significa essere consigliere di tutta la regione e non di uno specifico territorio. Sta di fatto che avere un consigliere del nostro territorio rappresenta sicuramente un vantaggio per i sindaci del fermano che possono avere un maggior contatto diretto con la regione. Per Annalinda sarebbe la prima volta in consiglio regionale ma con un’esperienza di 12 anni in politica a Porto Sant’Elpidio dove ha potuto toccare con mano molti ambiti delle politiche sociali.

Ma cosa è andato storto nelle alleanze? Lo spiega Gianni Maggi stesso ovvero la scelta sulla piattaforma online “di democrazia diretta” del Movimento 5 Stelle di un’alleanza con il centro-sinistra è stata negata dai piani alti del Movimento 5 Stelle nazionale ed è questo uno dei motivi per cui Maggi si è dimesso dal movimento. Scrive Gianni: “Non sono più capogruppo perché abbiamo creato Marche Coraggiose quando qualcuno ha imposto che il Movimento non si presentasse alle regionali con la stessa coalizione del Governo Conte. Sono stato il capogruppo per tutta la legislatura e ora sono capolista del collegio di Ancona di Marche Coraggiose. Va bene così? I miei principi sono sempre gli stessi, sono altri nel Movimento che li hanno cambiati, tra questi quelli che in Parlamento non hanno votato la fiducia a Conte”.

Gli attivisti del Movimento 5 stelle hanno cliccato su Rousseau quasi 98mila volte. 48.975 gli iscritti che hanno votato stabilendo che sì, i pentastellati potevano allearsi alle amministrative anche con i partiti tradizionali e quindi pure con il Partito Democratico.

Seremailragno.com™
Seremailragno.com™
Developer: Michele Paoletti
Price: Free

Google News

Segui GRATIS l'Edizione in Google News (clicca sull'immagine). Lascia aperta questa pagina, entro 5 secondi si sbloccherà in automatico il pulsante per chiudere il pop-up.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: