fbpx

Cosa aspettarsi dal 2020? La mia riflessione senza filtri

Cosa aspettarsi dal 2020? La mia riflessione senza filtri

Il “doping” di denaro sul mercato (milioni a pioggia) porterà all’inflazione, aumento dei prezzi, riduzione del potere d’acquisto. La devalutazione monetaria aumenterà perché più moneta si stampa e meno valore ha. Sarà la “tassa” che tutti pagheranno (l’abbiamo sempre pagata ma sarà maggiore come una sorta di IVA nascosta), aumenteranno le disuguaglianze e quindi il coefficiente di Gini. Nessuno è capace di rispondere alla domande sul motivo per cui il debito pubblico assoluto sia sempre aumentato nella storia; la risposta è che ridurre il debito relativo è possibile ma quello assoluto è impossibile (ne avevamo parlato qui). Ora se usiamo il tool sul sito dell’Istat per valutare la devalutazione monetaria degli ultimi 18 anni circa, scopriremo che 129k€ del 2002 oggi corrispondono a 100k€ con una devalutazione di 29k. Questo significa che se avevo 129k€ mi rimangono sempre 129k€ ma devo sottrarre la perdita di potere d’acquisto pari a 29k. La moneta ha perso valore! Ha perso valore perché nessuno è in grado di restituire il soldi stampati e prestati dalle banche allo Stato in quanto dovrebbero restituire più moneta di quanta ne esisterebbe (essendoci gli interessi). Questa impossibilità porta ad un continuo stampaggio di moneta che determina una continua svalutazione. Questo fatto lo si può constatare anche nei discorsi dei nostri nonni che ci raccontavano come prima per comprare una casa ci volevano poche mila lire. Con un milione di vecchie lire eri praticamente ricco! Ma poi la continua svalutazione ha fatto si che il ricco era quello con un miliardo di vecchie lire. Nel passaggio lira euro cosa è successo? È stato fatto un reset dimezzando in un solo colpo di circa il 50% il valore della moneta. In sostanza la devalutazione della lira a causa dell’euro è stata quasi istantanea e di una percentuale elevatissima. Ecco perché tutti hanno accusato il colpo nei risparmi.

Questo porta ad una prima conclusione: il denaro va continuamente investito perché si svaluta almeno dell’x%/anno. All’interesse dell’investimento va tolta la percentuale di devalutazione. Perciò alla banca che mi offre un investimento al 3% fisso ogni anno devo togliere la devalutazione corrente che varia di anno in anno. Se mi offrono un investimento vantaggioso sono sicuro che i primi ad avvantaggiarsi sono loro e questo è il problema della distribuzione centralizzata in mano alle banche (conflitto d’interesse, signoraggio, inflazionamento a loro piacere).
La FED americana sta pompando denaro e la borsa USA è in rialzo grazie al doping, ma questo crea l’inizio di una bolla, che prima o poi scoppia e dopo sui giornali si legge “bruciati miliardi in borsa”, ma non si sa che fine fanno le ceneri. Tutto questo lo penso mentre mi allaccio il braccialetto e poi di colpo rifletto che non c’è un cazzo da ridere e che è tutto in mano alla conoscenza speculativa che devo approfondire per evitare la sodomizzazione. È il mio pensiero non mie affermazioni pertanto ho sempre il dubbio della correttezza di ciò che penso, se non condividete è plausibile. Il mio ragionamento fila o c’è qualcosa di sbagliato? Cosa dice il libro più venduto al mondo?:
“A chi ha sarà dato e sarà nell’abbondanza; e a chi non ha sarà tolto anche quello che ha” (Mt 13,12). Con queste parole Gesù rispose ai suoi discepoli. Gesù uno dei più grandi rivoluzionari della storia che per sfuggire alla censura parlava in codice criptato. Il suo movimento non a caso ha ancora oggi milioni e milioni di follower. Tra le righe della Bibbia è nascosta la Verità. La frase “Chi crede in me avrà la vita eterna” può essere interpretata che chi crede ovvero chi focalizza l’attenzione in maniera tale da decifrare le Sacre Scritture avrà accesso alla vita eterna. La vita eterna è la conoscenza della Verità.

Seremailragno.com™
Seremailragno.com™
Developer: Michele Paoletti
Price: Free

Lascia un commento