fbpx

Come generare l’heatmap della tua attività sportiva

Come generare l’heatmap della tua attività sportiva

Una heatmap è una rappresentazione grafica dei dati dove i singoli valori contenuti in una matrice sono rappresentati graficamente tramite i colori. Avevamo già visto in un precedente articolo come visualizzare intere heatmap di aree globali e come questo strumento fu utilizzato per scovare basi americane segrete. Nel caso di un’attività sportiva ogni valore della matrice rappresentato ad esempio da un vettore di coordinate della posizione occupata nel tempo può essere trasformato in colore. Ogni volta che si incontra lo stesso dato (stesse coordinate) il colore aumenta di intensità ad indicare una sorta di densità della posizione nel tempo. In questo modo il rosso più acceso indica le zone maggiormente battute, mentre il verde rappresenta le posizioni in cui la nostra presenza è ridotta. Via dicendo abbiamo i colori intermedi come giallo e arancione che indicano posizioni battute mediamente.

Mappa di calore generata dal file .GPX
Heatmap di una partita di calcetto che ho registrato con il Garmin Forerunner 235 (sotto trovi le info dell’attività). N.B: la registrazione è stata fatta solo con il GPS senza supporto Glonass in modalità “registrazione intelligente”.
Heatmap di esempio

Sicuramente avrete visto almeno una volta nella vita una mappa di calore. Tale rappresentazione quando è utile? Quando vogliamo visualizzare nella nostra attività sportiva la cadenza di una variabile (ad esempio la posizione). È chiaro che la rilevanza è maggiore quando si effettuano più e più volte dei circuiti, infatti non avrebbe molto senso l’heatmap di un tracciato aperto percorso una sola volta. Un’attività sportiva interessante da valutare con la mappa di calore è ad esempio il calcio, dove è possibile vedere se le nostre posizioni occupate nel tempo dai diversi giocatori sono corrette oppure no (informazione utilissima per un’allenatore di un certo livello). Nell’esempio registrato da noi abbiamo optato per il calcetto in quanto è stato praticato in un campo aperto, ovvero con possibilità di aggancio dei satelliti. vi sono una serie di fattori che possono influire sulla precisione delle rilevazioni di posizione, distanza e velocità fornite dal dispositivo.

Precisione, modalità di registrazione e sistemi satellitari

Con un forte segnale satellitare, la posizione GPS rilevata da un dispositivo Garmin all’aperto dovrebbe essere accurata a circa 3 metri. Un segnale satellitare più debole può ridurre la qualità, influenzando la precisione della distanza e le rilevazioni della velocità che verranno registrate dal dispositivo. La maggior parte dei dispositivi indossabili Garmin offre la possibilità di scegliere tra registrazione intelligente o registrazione ogni secondo. Questa impostazione riguarda l’intervallo in cui i dati GPS vengono registrati all’interno di un file attività e si rifletterà su una traccia che può essere più spezzata (nel primo caso) o più dolce (nel secondo caso).

La “registrazione intelligente” registra i punti chiave in cui il dispositivo rileva un cambio di direzione, velocità, frequenza cardiaca o elevazione. Questo metodo ti garantisce più tempo di registrazione dal momento che rileva meno punti traccia, occupando quindi meno memoria. È importante notare che la registrazione intelligente non influisce sulle prestazioni di un’attività in quanto riguarda solo i dati registrati.

La “registrazione ogni secondo” registra le informazioni sull’attività ogni secondo, indipendentemente dal fatto che il dispositivo cambi direzione, velocità, frequenza cardiaca o elevazione. Questo metodo fornisce un registro traccia della tua attività più definito e rileva distanza e velocità in maniera più accurata. Con questa modalità di registrazione, la memoria interna del dispositivo verrà saturata più rapidamente.

Il GLONASS (abbreviazione di Global Navigation Satellite System) è un sistema di navigazione satellitare basato sui satelliti russi che opera in parallelo al GPS (Global Positioning System), in grado di fornire informazioni sulla posizione ai dispositivi che lo supportano. Potendo contare su 24 ulteriori satelliti in aggiunta a quelli del GPS, i dispositivi che supportano il GLONASS sono in grado di effettuare l’acquisizione del segnale fino al 20% più rapidamente rispetto a quelli basati esclusivamente sul GPS. Il Garmin permette di selezionare l’impostazione GPS+GLONASS.

Gli ultimi modelli di sportwatch Garmin supportano anche il sistema GALILEO (un sistema di posizionamento e navigazione satellitare civile, sviluppato in Europa come alternativa al GPS). Il Garmin permette di selezionare l’impostazione GPS+GALILEO.

Come creare una mappa di calore

Utilizzando Strava Garmin Connect connesso a Strava (ovvero i vostri due account Garmin e Strava debbono essere sincronizzati; è possibile farlo dalle impostazioni online di entrambe le piattaforme) possiamo riuscire a visualizzare la mappa di calore di un nostro percorso integrando semplicemente un’app denominata strava-football-app. Ecco come fare:

1) Collegatevi al seguente sito (N.B. il link la prima volta ha funzionato come si può vedere dagli screen sotto, poi nelle volte successive ha visualizzato application error).

2) Cliccate su Connect with Strava

Heatmap Strava

Cliccate su Generate Heatmap

Mappa di Calore Strava

4) Il gioco è fatto! Avrete la vostra mappa di calore! Ma non finisce qui! Infatti cliccando su Generated Animated potrete vedere in tempo reale la vostra posizione come varia nel tempo e a quale velocità!! Condividete l’articolo se vi è stato utile, grazie.

Seremailragno.com™
Seremailragno.com™
Developer: Michele Paoletti
Price: Free

Google News

Segui GRATIS l'Edizione in Google News (clicca sull'immagine). Lascia aperta questa pagina, entro 5 secondi si sbloccherà in automatico il pulsante per chiudere il pop-up.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: