La truffa dei generatori contraffatti: il Business illegale esportato in Messico


(CNN spagnola) – Il 31 Gennaio, tre uomini di nazionalità italiana sono scomparsi nello stato di Jalisco (Messico). Il procuratore generale dello stato messicano indaga su dove possano trovarsi. Chi sono gli scomparsi?
I dispersi sono tre cittadini di Napoli (Sud Italia):

  • Rafaele Russo, 60 anni
  • Suo figlio Antonio, 25 anni
  • E suo nipote: Vincenzo Cimmino, 29 anni.

Erano nel paese che svolgevano attività commerciali, afferma il procuratore generale di Jalisco.

Jalisco


Aumenta la violenza dei cartelli in Messico? O aumenta l’incoscienza degli italiani all’estero? 

“Erano impegnati a commerciare luci per piante e strumentazione (generatori e pompe), apparentemente contraffatti. Li hanno venduti come apparecchi originali facendo credere, con fatture falsificate, che appartenessero a marchi di prestigio ma erano a quanto pare cinesi“, ha spiegato Sánchez in una successiva conferenza stampa. La Procura ha confermato che il più grande degli scomparsi era stato arrestato tre anni fa nello stato di Campeche, nel sud del paese, per la stessa attività di vendita di macchinari contraffatti. Le autorità indagano anche se i dispersi hanno una fedina penale in Italia.


E in effetti la truffa dei generatori tarocchi spacciati per quelli che in realtà non sono è un vero mercato nero ed episodi del genere sono noti da molto tempo:

“ha venduto due generatori di energia elettrica, uno di colore bianco diesel Caterpillar con falsa fattura e un generatore giallo dello stesso marchio a benzina,  pagando 30 mila pesos (circa 1.300 €) in contanti a due persone di sesso maschile” . Fonte: un articolo del 2014

Insomma il motivo della scomparsa potrebbe essere chiaro agli inquirenti. Potrebbero aver venduto gli strumenti contraffatti ai Narcos dei cartelli Messicani, che chiaramente vengono utilizzati per scopi illeciti nella produzione delle sostanze stupefacenti. Quando i generatori, che lavorano giorno e notte, avrebbero smesso di funzionare, beh credo che si siano un po’ incazzati sia per la fregatura presa che per i soldi persi a causa dello stop di produzione. Così avrebbero chiamato i loro poliziotti corrotti e fatto rintracciare i truffatori. Sarebbero stati puniti per aver fatto una delle più grosse cazzate della loro vita? Non verrebbe in mente a nessuno di fregare i Narcos neanche in una serie televisiva di Netflix.

Il ramo di Business cambia anche nella truffa

I truffatori esperti passano da una fetta di mercato all’altra e sfruttano il fenomeno della globalizzazione. Negli anni 90′ te li trovavi negli Autogrill di tutta Italia a venderti qualsiasi cosa taroccata a prezzi stracciati. I mezzi di comunicazione erano ancora lenti e quindi moltissime persone si sono ritrovate sassi invece di cellulari. Una truffa con una morale intrinseca: il cellulare può essere dannoso come un sasso.

Quando il business diventa saturo o troppo pericoloso si cambia ramo o posizione geografica. Il core business dell’abbigliamento si è modificato per abbracciare un settore in espansione: quello della strumentazione. E in effetti nel tempo, nel ramo di business estero, si è passati dalla vendita di abiti firmati tarocchi Armani alla distribuzione di generatori cinesi.


Fonti: Desdepalaciodemadera, CNN Spagnola

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Domande dei lettori: stalking telefonico dei Call Center


Domanda – Ricevo diverse chiamate al giorno dal numero 0245071218 un Call Center che da Milano triangola le chiamate in Albania e chiamano a nome dell’azienda Edison per quanto riguarda la solita fantomatica riduzione di bollette di luce e gas. Purtroppo per loro la truffa di richiedere il codice POD e far cambiare gestore in modo illecito è vecchissima ma gli anziani possono ancora caderci. Sono insistenti, se chiudi in faccia richiamano altre mille volte. Nell’ultima chiamata li ho minacciati di andare dall’avvocato e denunciarli per stalking. Penso di essere riuscito a intimorirli e non hanno più chiamato. Come si può evitare questo continuo terrorismo telefonico ed uscire dal limbo? A chi va denunciato? Vi sono arrivate segnalazioni in merito? Grazie..

Risposta – Gentile utente, con riferimento alla sua comunicazione, con la quale denuncia la ricezione di chiamate indesiderate dagli operatori per attività commerciali promozionali o per il compimento di ricerche di mercato tramite l’uso del telefono, in conformità alle disposizioni del Decreto del Presidente della Repubblica n. 178/2010, gli Abbonati agli elenchi telefonici possono “opporsi” alle telefonate indesiderate iscrivendosi gratuitamente al Registro Pubblico delle Opposizioni.

L’iscrizione al suddetto Registro delle Opposizioni può essere effettuata:

 Gestore del Registro Pubblico delle Opposizioni – Abbonati, Ufficio Roma Nomentano, Casella Postale 7211, 00162 Roma

Nel caso in cui si sia accertata l’avvenuta iscrizione al Registro e si è sicuri che i propri dati siano stati trattati in modo illecito, è possibile rivolgersi alle autorità giudiziarie e all’Autorità garante per la privacy.

Novità introdotte dal 2018

L’ultima novità riguarda la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 28 del 3 febbraio 2018, della Legge 11 gennaio 2018, n. 5, avente come oggetto:

 “Nuove disposizioni in materia di iscrizione e funzionamento del registro delle opposizioni e istituzione di prefissi nazionali per le chiamate telefoniche a scopo statistico, promozionale e di ricerche di mercato”. La nuova legge, in vigore dal 4 febbraio 2018, introduce importanti novità in materia di iscrizione e di funzionamento del Registro pubblico delle opposizioni, istituito con il D.P.R. 7 settembre 2010, n. 178 e in funzione dal 1° febbraio 2011.

Le novità introdotte dalla nuova legge sono essenzialmente:

1) Possibilità di inserire oltre al fisso anche il numero del proprio cellulare. Infatti è previsto che tutti gli interessati che vogliano opporsi al trattamento delle proprie numerazioni telefoniche, per fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta, ovvero per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale, potranno iscriversi al Registro pubblico delle opposizioni, a seguito di specifica richiesta, “anche contemporaneamente per tutte le utenze telefoniche, fisse e mobili, loro intestate”, sia per via telematica che per via telefonica.

2) La seconda nota importante è che con l’iscrizione al registro si intendono revocati tutti i consensi pregressi, rilasciati, con qualsiasi forma o mezzo e a qualsiasi soggetto, per finalità pubblicitarie o di vendita ovvero per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. Viene altresì precluso, per le medesime finalità, l’uso delle numerazioni telefoniche cedute a terzi dal titolare del trattamento sulla base dei consensi precedentemente rilasciati.

3) A seguito dell’entrata in vigore della Legge, gli operatori che utilizzano i sistemi di:

  • pubblicità telefonica
  • vendita telefonica
  • che compiono ricerche di mercato
  • comunicazioni commerciali telefoniche

hanno l’obbligo di consultare mensilmente, e comunque precedentemente all’inizio di ogni campagna promozionale, il registro pubblico delle opposizioni e di provvedere all’aggiornamento delle proprie liste.

4) Viene introdotto l’obbligo per i call center di usare numeri identificabili e richiamabili.

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Ricerca di Italian Reviewer: l’email di cui non dovete fidarvi


E fu così che mi arrivò la seguente email di una sconosciuta di nome Elra:

Hi,
Good day,
Sorry to disturb you.Now we have some new products for you to test.
Please check the eclosed picture of our products.
If you have interest, please contact me.
We appreciate your quick reply.
Best regards,
Elra
Ciao,
Buona giornata,
Mi dispiace disturbarla. Ora abbiamo alcuni nuovi prodotti da testare.
Si prega di controllare l’immagine eclosed dei nostri prodotti.
Se hai interesse, per favore contattami.
Apprezziamo la tua risposta rapida.
I migliori saluti,
Elra
Need italian Reviewer
La solita email di spam ho pensato, ma forse era ancora peggio. Fate caso ad una cosa: la maggior parte delle email del genere fanno riferimento a mittenti femminili poiché la vittima tende a fidarsi maggiormente di uno sconosciuto di genere femminile piuttosto che del genere maschile. E così iniziai a stare al gioco tirando l’amo,facendo credere di aver abboccato :
IO: Before i need your name,surname and personal information,society for you work and your personal document.
LEI: Hi, nice to meet you. My name is Elra. I came from China and now I work for a company to sell products on amazon. So I need to find someone to test my products. What else do you like to know?
Can you test it by paypal? We prefer that you buy it as normal buyers.
IO: I’d like to test the first product,give me link and procedure.
LEI: Hi dear,here is the link: http://www.yiamz.com/WCA3Qj Please give me your order number after you finished.Thanks.
IO: Before investing my money, I need the name of the company you work for, your name and surname and a photo of an identification document. Without these data, our collaboration relationship ends here. Best regards.
Più o meno il “gioco” funziona così: mandano la stessa email ad una mailing list e aspettano una risposta. Supponiamo che su 1000 persone risponde un 2% abbiamo 20 probabili vittime e se su quelle 20 persone un 10% abbocca, allora abbiamo 2 vittime certe. Alla vittima viene fatto credere che verrà rimborsata sull’account paypal una volta effettuato l’acquisto e fatta la recensione. Naturalmente fate caso all’URL che vi “likano”, infatti spesso è un REFERRAL LINK (un referral link è un link modificato che permette di ottenere informazioni aggiuntive come l’identificazione di un soggetto;il soggetto che in questo caso percepirà un introito economico al momento in cui la vendita del bene e/o servizio andrà a buon fine; è un sistema premio creato per incentivare gli utenti online a condividere i prodotti di famosi siti di e-commerce) e quindi già questo di per se è una prova della trappola. Ora maggiore è la mailing list maggiore è la probabilità di successo della trappola e quindi maggiore è la probabilità di successo.
Regola n°1 del web: MAI FIDARSI DEGLI SCONOSCIUTI 

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

La compagnia telefonica Tre Italia cambia continuamente le carte in gioco a partita iniziata


Da servizio gratuito è stato aggiunto un costo al servizio “Ti ho cercato” della compagnia telefonica Tre del valore pari a 0,90€/mese.Ma dal 01/05/2017 scatterà un nuovo aumento sul costo del servizio,arrivando a 1,50€/mese.Le ragioni sarebbero il mutato contesto di mercato.Questo comportamento non è corretto nei confronti di coloro che sono già clienti Tre da diverso tempo.Le carte andrebbero cambiate prima di iniziare la partita (per i nuovi clienti) e non a partita iniziata (per coloro che sono già clienti). Ecco perchè farò un recesso del servizio o cambierò operatore telefonico.Non è per una questione di centesimi ma per una questione di principio e di correttezza.

screenshot 3 informa.jpg

 

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

 

Truffa:il gioco sporco delle compagnie telefoniche


3.jpgLa truffa è nata per ottenere un compenso economico non dovuto,sfruttando cavilli burocratici tra legalità e illegalità,come fosse una sinusoide oscillante.Fare campagne pubblicitarie costa molto,come presentare offerte invitanti,quindi da qualche parte debbono pur prendere dei soldi?!La domanda lecita è come fanno?Secondo voi sono onesti e trasparenti?No,altrimenti non sarebbero multinazionali.Non sono benefattori e mai lo saranno e questo mettiamocelo in testa!Sono serpi spietate pronte ad avvolgere la loro preda nella morsa dell’inganno del marketing.Vi racconto la mia storia personale e cosa mi è successo.Ho subito un attacco su due fronti uno abbastanza trasparente e uno losco da bassi fondi:
Attacco trasparente:

  • Mi avevano offerto 5€ con 300 minuti,300 sms,1 gb di internet,scalando 1.25€/ settimana,ho accettato.
  • Mi hanno passato senza che io chiedessi nulla a 2 gb di internet e attivato l’LTE
  • Mi hanno comunicato dopo un po che il servizio LTE sarebbe stato a pagamento 1€ /mese e che il servizio ti ho cercato sarebbe diventato a pagameto 0,90 €/mese.Quindi ora il costo è di 6.90€/mese invece dei 5€ dell’offerta attivata inizialmente.Hanno cambiato le regole del gioco a partita iniziata è questo uno dei loro stratagemmi preferiti.

Attacco losco:
Mi sono stati addebitati ingiustamente dei soldi nella voce ->contenuti sotto copertura 3 per un totale di 11.72€,alcuni definiti come ->Traffico con Gettone Extra Soglia,relativo a servizi come da descrizione:

  • DigitalGalaxy_yourgames_abb
  • Navigazione 2 pagine emcube
  • AS_3


Come mi sono accorto di questo attacco??
Perchè stavo sempre a ricaricare il cellulare e non capivo come diavolo facevo a finire i soldi!Tra l’altro io lo uso veramente poco,quasi esclusivamente per emergenze e internet.Quindi ho iniziato a sospettare,sono andato a controllare sull’applicazione dedicata della tre e ho fatto l’amara scoperta.
Come ho reagito?
Ho reagito male,non per i soldi ma per il principio.Mi sono girati i ……. e ho attaccato su due fronti:

  • Ho scritto un post minatorio sulla loro pagina facebook.Immediatamente mi hanno disattivato i servizi a pagamento.
  • Ho spedito un’email a reclami3@altroconsumo.it spiegando la situazione e l’importo “rubato”.Dopo un po mi hanno risposto:

Gentile consumatore,ti confermiamo che proprio in questi giorni è in corso la valutazione della tua richiesta. Riteniamo che entro la prima metà di gennaio saremo in grado di comunicarti l’esito dell’istanza di rimborso  verso h3g.
Cordiali saluti,lo staff di Altroconsumo
Come funziona l’inganno??
Quando navighiamo sotto rete dati e clicchiamo involontariamente su finestre pop-up che si aprono attiviamo a nostra insaputa un servizio a pagamento.A quanto pare esiste una voce di attivazione servizi che di default è abilitata e se vogliamo disabilitarla o lo dobbiamo fare dal sito o tramite chiamata all’operatore.
Dove avviene di solito l’inconsapevole attivazione??
Solitamente accade su siti trappola,molte volte creati apposta per pescare pesci.I peggiori siti del genere sono assolutamente i siti porno.Quindi un consiglio è di non guardare mai i porno con connessione dati ma sempre con connessione wifi.Comunque io non avevo visitato codesti siti.
Come difendersi??
La miglior difesa è il controllo.Controllare spesso il traffico dati e essere sicuri di aver disattivato l’attivazione dei servizi a pagamento.Inoltre possiamo installare app apposite per evitare l’apertura di queste pagine trappola e rendere la navigazione più sicura.Ricapitolando:

  1. Controllo del traffico
  2. Disattivazione dei servizi a pagamento
  3. App/browser appositi per bloccare pop-up
  4. Attacco immediato se si cade in trappola

Forse ora è chiaro il nome TRE,perchè finchè non ti incula TRE volte non è contenta.
Scrivete nei commenti se vi è successa una cosa simile anche a voi e di quale operatore si tratta.
SITI UTILI:altroconsumo.it,sosutenticonsumatori.it,pagina facebook dedicata