L’importanza di una foto


1 image.jpg

Erano circa le 19:20 di domenica 27 novembre 2016,quando io e la mia famiglia stavamo tornando a casa dopo aver fatto un giro al Decathlon di S.Benedetto del Tronto.Stavamo percorrendo la statale da sud a nord e ci trovavamo poco più lontano dal centro di S.Benedetto.Ad un certo punto mio padre che era alla guida inserisce l’indicatore di direzione sinistro per svoltare su una via e tornare indietro poichè volevamo andare da OVS superato da poche centinaia di metri.Il mio sesto senso durante il tragitto aveva percepito qualcosa e in particolare sentiva proprio che qualcuno di li a poco ci fosse venuto addosso,ma la sensazione era superficiale e la razionalità non diede peso a ciò.Nel mentre stavamo svoltando la sensazione si è immediatamente trasmutata in realtà,vidi una forte luce venirci incontro(esclamai qualcosa tipo frena non ricordo ma stavamo già fermi) e prenderci in pieno nella parte anteriore sinistra.Dopo aver constatato che stavamo tutti bene,aprii lo sportello anteriore destro,scesi dall’auto con il cellulare in mano mentre mio padre con gambe tremanti stava esclamando qualcosa alla ragazza alla guida dell’auto.Iniziai a scattare delle foto della scena dell’incidente perchè avevo notato che la ragazza in carne con capelli scuri raccolti viaggiava da sola e stava spostando l’auto nonostante mio padre gli intimava di non farlo.Nel mentre scattavo le foto pensando che di li a poco la ragazza sarebbe scesa,accade l’inaspettato.Ingrana la marcia accelera e se ne va a folle velocità svoltando su una via verso il lungomare.Appena mi resi conto che si stava dando alla fuga memorizzai il numero di targa al volo e lo scrissi immediatamente sul cellulare.Tutto successo in pochissimi secondi in cui fortunatamente sono rimasto lucido e rapidamente ho annotato tutto.Fortunatamente c’erano due testimoni che avevano assistito alla scena,uno aveva fatto la foto all’auto con la targa ben visibile e aveva assistito al fatto,l’altro stava per essere investito dalla ragazza nel mentre si dava alla fuga!!!Fu così che chiamammo i carabinieri per denunciare il fatto.Con targa,modello e colore dell’auto,3 fotografie e 2 testimoni è solo questione di tempo.Subito rielaborai diverse cose :

  • Non fidarsi mai di nessuno
  • Imparare a mantenere la calma,il sangue freddo,ed essere lucidi/razionali e pensare immediatamente a come agire
  • Avere il cellulare sempre carico e con un’ottima fotocamera attivabile all’istante
  • Documentare immediatamente il tutto,per prima cosa segnarsi sempre la targa,modello e colore dell’auto
  • Cercare se ci sono testimoni presenti nei paraggi in grado di confermare l’accaduto
  • Chiamare chi di dovere
  • Utilizzare un app apposita per controllare se l’auto coinvolta è provvista di assicurazione

Alla fine i carabinieri hanno passato la chiamata ai vigili urbani che sono arrivati e hanno verbalizzato le nostre dichiarazioni.Inoltre dalla foto si può risalire all’istante temporale in cui tutto è accaduto e su uno scatto si riconosce anche il conducente.Insomma è solo questione di tempo la vigliaccheria ha le ore contate e tutto grazie all’uso della tecnologia,un’ottima amica se usata in modo opportuno.

Annunci

LA RIFORMA COSTITUZIONALE


  Il disegno di legge di riforma costituzionale a.c. 2613-d

rcoddi

Il testo vigente della Costituzione è posto a confronto con quello modificato
dal disegno di legge di riforma costituzionale, come risultante dall’esame parlamentare
(A.C. 2613-D).
Nella seconda colonna, il carattere grassetto evidenzia le modifiche rispetto al
testo della Costituzione vigente. È inoltre indicato, accanto all’articolo della Costituzione,
l’articolo del disegno di legge che dispone la modifica.

(FONTE:CAMERA DEI DEPUTATI)

 Clicca per leggere il Testo riforma-costituzionale

Personalmente mi ha colpito e vi esorto a soffermarvi sull’articolo 71 (basterebbe solo questo per invalidare tutta la “schiforma prostituzionale”).

1Il partito democratico fautore di democrazia vuole togliere il potere alla democrazia (etimologia:démos, “popolo” e krátos, “potere“).Non stiamo parlando di come la penso o come la pensate,non è una soggettiva,è chiaro ,oggettivo e trasparente:si vuole limitare il più grande strumento di democrazia:la proposta di legge popolare!!Cioè non ho usato photoshop quello sopra è proprio lo screen della legge.E’ una SCHIFORMA PROSTITUZIONALE atta a ridurre la democrazia,rafforzare l’oligarchia,costruire le basi per un capitalismo sempre più saldo con poteri in mano a banchieri,multinazionali e politici corrotti!

 

Ristofantasy: analisi e riflessione di un insuccesso di lusso


LUSSO.jpg

Il ristorante Ristofantasy (ex Helios ) spicca per la geometria particolare,ampi spazi,giardino,fontana scenica,posti macchina,grande sala da ballo,ma soprattutto per l’inusualità. Attaccata alla struttura sorge infatti l’impetuosa esposizione della New Holland con trattori all’ultimo grido dal cingolato al bestione con ruote.Forse è questa singolarità ad aver attirato moltissimi ex corridori ribelli della manovia calzaturiera (persone temute e rispettate per la loro freddezza e ottemperanza acquisite nell’eseguire movimenti rigorosamente veloci,ripetitivi e snervanti) fuggiti dalle fabbriche limitrofe per cercare fortuna improvvisandosi in gestori “sacciotuttoio” (ma a loro piace il termine manager) dall’alto della loro esperienza trentennale nella zona industriale,in cui frustrazione repressa mista a peccati e fumi di mastice non aspirato hanno portato l’inconscio all’esasperazione. La tua parola contro quella di un ex operaio calzaturiero(meglio conosciuto in loco col termine cazolà) è sempre parola persa e attenzione alla forma del campione verde autoprelevata abusivamente in fabbrica come premio d’onore perchè è sempre a portata di mano,pronta per essere scagliata contro ogni dimostrazione di  disapprovazione.

Gli anni passavano,il tempo scorreva,e le stagioni non si contavano in mesi ma in gestioni.Si susseguirono innumerevoli animi coraggiosi pronti a battersi per la gloria del successo,come se ci fosse una sottospecie di gara da vincere.Combatterono per cercare di riportare agli antichi splendori un ristorante nato male,cresciuto peggio e devastato dal susseguirsi di gestioni,venute anche da molto lontano per annaspare nell’immenso oceano della ristorazione di lusso monturanese.Ad un certo punto qualcuno intuì di dover cambiare il punto di vista.La strada per il successo era “sterrata” e in “salita” ,bisognava infatti fare un doppio lavoro per ripristinare la fiducia persa dai clienti scoraggiati e per acquisire nuove fette di mercato una volta ripulito il nome dalla brutta nomea degli insuccessi.La svolta arrivò?Si,la svolta arrivò quando si decise di puntare sulla capacita’ innata di attirare la gnocca del sicuro latino americano,su clientela fidelizzata di aspiranti esperti ballerini inserendo l’intrattenimento di una scuola di ballo con dei milfoni da fare invidia a Vacanze di Natale 95′.Il locale fu rianimato da quella specie di paresi che se lo stava portando via.Vi fu una spinta improvvisa e inaspettata,la strategia fu di successo e il locale inizio’ ad essere sempre più frequentato e affollato dalla diciottenne alla pre-pensionata(fu l’unico precursore del nuovo fenomeno sociale in cui la madre divorziata in minigonna esce con la figlia a caccia di uomini tra la selva collinare Monturanese).I parcheggi iniziarono a non bastare e le auto arrivarono oltre lo stop della via accanto,cosa mai vista,e quando la situazione sembrava andare nel giusto canale e la movida arrivava nell’entroterra dalla riviera adriatica,un flusso inaspettato e controcorrente,ecco l’improvviso cambio di gestione.Superare l’anno era diventata un’utopia con tanti sconfitti e nessun vincitore.

RISTOFANTASY.jpg

L’unico a rimanere impavido era il cartello comunicante “LOCALE IN AFFITTO”.Furono periodi bui per il sistema di illuminazione mastodontico rimasto spento per parecchio.Ma poi un bel giorno,come accade nelle favole,gli interruttori sentirono un soffio di spolvero e fecero di nuovo click.Quando il differenziale ricoperto di polvere fu alzato di nuovo, i lampioni piansero luce soffusa,per poi sprigionare quell’energia ingabbiata nel tempo.Passarvi dinanzi era gioioso,quelle luci sembravano sorrisi,quella fontana sembrava schizzare lacrime di felicità.Nuova gestione,nuova strategia di marketing.L’idea fu quella di puntare sulla direzione “centravanti da sfondamento” ,ovvero investire su pubblicità senza precedenti lanciando quantità di danaro in stile hollywoodiano.I nuovi proprietari  iniziarono a scommettere sulle star in pensione del calibro di Gigione,Solange,Ivana Spagna,per ripopolare il loco e ripulirlo dalla nomea degli insuccessi passati.Ma siamo negli anni in cui fare il passo più lungo della gamba è la prima regola da evitare.E quando arriva anche la sfiga e ti fa bruciare la friggitrice il giorno di Pasqua con 140 persone la fine dei titoli di coda inizia ad intravedersi.

Friggitrice a fuoco.jpg

Il flusso iniziò a ridursi sempre più fino a quando un giorno quell’interruttore nell’indifferenza di tutti fece di nuovo click verso il basso spegnendo di nuovo il lume del successo.Era come se tutti provavano a tirare fuori la spada nella roccia,e quando sembrava venir fuori l’illusione li accecava e la spada vinceva.

RISTO.jpg

Fu così che il locale tornò di nuovo nel limbo dell’AFFITTO,e il cartello se la rideva.Chissà cosa accadrà in futuro???Quale sarà la strategia vincente??Può il lusso essere da traino in un paese di operai?

Forse era meglio dosare l’ego dei tempi migliori quando le aziende calzaturiere facevano faville e investire utilizzando la testa invece della brama di successo?

ristofantasy.jpg
RISTOFANTASY

La pagina facebook è stata chiusa:

pagina facebook .jpg

Il sito internet cancellato :

2 .jpg

Il fantasma del Ristofantasy vagheggia nelle ampie sale da ballo deserte,ridendo e bevendo Whisky al bancone del bar

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

 

 

 

 

“Giornalisti”:imprenditori di sentimenti


titoli.jpg

I direttori delle testate giornalistiche cartacee e online sono fomentatori d’odio,amplificatori di rabbia,gentaglia da pochi scrupoli pronta a tutto pur di vendere qualche migliaio di copie in più o incrementare la propria visibilità sul web.I giornalisti per non perdere il posto di lavoro sono obbligati a scrivere quello che a loro viene detto,allora titoli giganti molto carichi e foto ad effetto in prima pagina,la piazza riceve il messaggio molto spesso manipolato e spinta dalla forte carica emotiva spara a zero su tutto e su tutti trasformandosi in giudici pronti ad emettere le loro sentenze home-made perché puntare il dito nascosti dietro un indirizzo ip è sempre molto vantaggioso.La realtà dei fatti è che se Fermo è finita sotto i riflettori e sulla prima pagina di tutti i notiziari è perché la notizia fa parte di quella nicchia molto cara ai direttori per VENDERE.Sfruttare ogni evento che suscita forte carica emotiva per e solo per VENDERE.Sono IMPRENDITORI DI SENTIMENTI,sfruttano eventi,li manipolano,li caricano,li categorizzano e aspettano la reazione della folla per ottenere il loro scopo e questo è il vero motivo per cui la notizia ha fatto scalpore,non perché una persona ha perso la vita ma perché la notizia VENDE.

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Quando il problema non è la tecnologia ma la vista


cell.jpg

Quante volte ti chiedono come si fa??Quante volte ti chiedono perchè compare questa o quella scritta??Quante volte ti chiedono come inviare un messaggio,un’immagine,un video??Non sono i bambini della nuova generazione sono i genitori della vecchia guardia.L’ultima volta mia madre e poi a distanza di qualche mese mio padre,hanno scritto un messaggio sull’intestazione dove va immesso il numero del destinatario.Io lì per lì non riuscivo a capire cosa c’era di strano poi inquadrando meglio lo schermo vidi il madornale errore e rimasi scioccato,non sapevo se ridere o piangere.

E allora ti incazzi perchè loro non leggono quello che compare sul display!!!Io ripeto sempre:<<C’è tutto scritto!!>>.E loro rispondono:<<Ma non ci vedo!>>.E allora mettetevi gli occhiali casso!!Il problema è la vista non l’utilizzo della tecnologia!!Assicuratevi quindi con una visita oculistica la capacità visiva dei vostri vecchi e poi imparategli ad utilizzare lo smartphone.Questo video testimonia la poca pazienza di babbo con un nokia 630:

Carnevale,un’altra occasione persa


image

Associo il carnevale all’ignoranza,l’occasione persa di un buon libro non acquistato per una stupida parrucca.Per questo carnevale e’ famoso e “molto importante”,perche’ un popolo di ignoranti mascherati e’ piu’ facile da manipolar piuttosto che un popolo di saggi colti.L’ignoranza va curata,quindi fatevi curare 😉
Scritto con WordPress per Android

Li pallonari (I pallonari)


calcioNon ho mai compreso e mi hanno sempre messo in imbarazzo i :

  • Ma che cazzu parli che ve semo fatto 4 pere(ma che cavolo parli,vi abbiamo fatto 4 pere)
  • Zittu,sete stati in serie B(silenzio,siete stati in serie B)
  • Semo vinto(abbiamo vinto)
  • Semo comprato un giocatore forte(abbiamo comprato un giocatore forte)
  • Ve semo frecato(vi abbiamo fregato)
  • Tu che squadra tifi?

E ’20 anni che sento queste becere frasi da persone che:
a) non hanno vinto nulla
b) pagano sulle 50€ di sky al mese per vedere milionari correre
c) non sono più forti di nessuno
d) giocano a fantacalcio,l’unico mondo dove hanno milioni
e) frequentano gli stadi dove regna l’ignoranza e l’inciviltà

Sono questi i cittadini perfetti per i politici,per i massoni,per gli economisti.Dove regna l’ignoranza e l’aberrazione sociale,regna il potere ed il controllo.
Vi hanno manipolato così tanto che avete perso tutto,tutto quello per cui vale la pena vivere,amore,libertà,rispetto,onestà.

Il bellissimo e non funzionante sito dell’INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale)


inps

https://www.inps.it/

Può un sito internet di un’istituzione nazionale pubblica tra le più importanti d’Italia essere più tempo offline che online??La risposta è certamente no.Ma non siamo in Wonderland,siamo nel bel paese dei paradossi.Beh,voi direte ma non è possibile,ti sbagli,si vede che non hai la connessione funzionante,invece no,tutto funziona da wikipedia a facebook passando per youtube e il suo alter ego youporn.Persino questo mio fottutissimo e insignificante sito funziona!Dopo più di mezz’ora di tentativi un bel nulla di fatto.Il sito dell’Inps è out.Allora non vi resta che di armarvi di buona ma tanto buona pazienza e recarvi ad uno sportello vicino a voi,sicuramente dopo qualche ora di fila toccherà a voi :

papa

Boicottare McDonald’s


distance_to_mcdonalds_lSapete cosa sono quelle luci???La distanza tra i vari McDonald’s negli Stati Uniti d’America (fonte http://www.datapointed.net/visualizations/maps/distance-to-nearest-mcdonalds/)

Questa multinazionale di m***a vuole propinarci schifo low cost e farci ingrassare come dei maiali di allevamento intensivo,con il colesterolo alle stelle,alimentazione ipercalorica,adiposi a livelli assurdi,aumento di problemi cardiocircolatori e ischemie.

mcdonald-child-680x365

Che cosa non si farebbe per il Dio denaro???Persino uno spot per sbeffeggiare la nostra amata pizza!Stavolta avete cagato fuori dalla tazza come si suol dire.Questa vostra pubblicità di merda vi si ritorcerà contro come la peste bubbonica nel lazzaretto.Noi siamo l’Italia delle eccellenze culinarie e tutti noi possiamo boicottare anzi dobbiamo boicottare queste merde di multinazionali senza scrupoli che vogliono uccidere i nostri presenti e futuri figli con i loro idioti pupazzi e i loro hamburger da 50 centesimi.Il boicottaggio ha quasi sempre funzionato nella storia,basta che ognuno di voi non entri e impedisca ai loro figli di entrare in quel dannato posto in virtù del senso di patriottismo,onore e orgoglio del nostro made in Italy che ci caratterizza.Se amate la vostra salute e amate il vostro paese boicottate.E’ una delle poche forme di liberà che ci resta,quindi fermatevi,ragionate,informatevi e BOICOTTATE!