Vi ricordate il BioRing fitness tracker,la rivoluzione dei wearable?Che fine ha fatto?


Bioring fitness .JPG

Tutti avevano annunciato con entusiasmo il BioRing l’anello Smart in grado di misurare persino le calorie assunte,la cui produzione di massa sarebbe dovuta iniziare nel Novembre 2016 . Un fitness tracker da infilare semplicemente al dito per ottenere una mole di dati impressionante per un dispositivo così piccolo:

  • calorie assunte
  • calorie bruciate
  • passi
  • frequenza cardiaca
  • monitoraggio del sonno
  • livelli di stress
  • intensità dell’attività
  • proteine assunte
  • livelli di acqua assunti
  • livelli di glucosio

Pensare a tutti questi sensori in un anello sembra fantascienza!Eppure con la tecnologia integrata spinta ai massimi livelli tutto è possibile(secondo i furbetti del CrowdFunding). Questa era l’ipotetica struttura interna:

Bioring struttura.jpg

Grazie all’accelerometro,al sensore ottico a led, ad un sensore impedenziometrico e due motorini per la vibrazione coordinati da un processore interno alimentato da una batteria curva ultra sottile. Il produttore lanciò una campagna di raccolta fondi su Indiegogo con soglia di 50.000 $ per avviare la produzione di massa. La campagna andò alla grande raggiungendo 441,162$ ovvero il 751% ,ma…

Bioring.png

 

Il co-fondatore James Lee spiegava in questo video il suo funzionamento(fonte:link):

Ma veniamo al dunque: che fine ha fatto il BioRing??Perché non è ancora acquistabile??Perché il dominio è stato messo in vendita?Perché sono tutti scomparsi nel nulla?

Bioring site.JPG

Siamo dinanzi alla truffa 3.0. veicolata dal CrowdFunding(in gergo inglese Crownfundig Scam)? Sì. Qual’è il segreto del successo di questa truffa?La professionalità nella descrizione dei dettagli correlati da foto e video,l’originalità,la tecnologia spinta ben disegnata,l’inefficienza di Indiegogo che non richiede neanche un prototipo per procedere alla campagna. Insomma oggi le truffe da CrowdFunding sembrano facili,redditizie,pulite per questo ne vedremo sempre di più fino a quando non cambieranno il sistema e lo renderanno più robusto a simili attacchi.

Approfondimento: link

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Intelligenza artificiale: due robot iniziano a parlare fra loro in una lingua sconosciuta


Ne abbiamo sentito parlare in parecchi film fantascientifici anche di ultima uscita. La possibilità che una macchina possa essere creata dall’uomo e superare l’uomo ha sempre sconvolto e creato timore, e forse anche per questo ha avuto successo nel cinema. Ma non dimentichiamo che spesso i film sono premonitori,basti pensare a Ritorno al Futuro dove quasi tutto di quello mostrato è stato poi in seguito realizzato,segno che la fantascienza per un epoca può divenire realtà tangibile per l’epoca immediatamente successiva.

Intelligenza artificiale il caso Facebook.jpgLa notizia si dirama dai laboratori Fair (Facebook AI Research ), dove due intelligenze artificiali hanno iniziato a dialogare tra di loro con un proprio linguaggio a noi sconosciuto. Scoppia l’allarme globale (o operazione di marketing e visibilità?) e la notizia fa il giro del mondo. “È una cosa nota e che capita spesso. Nulla di strano per chi è del settore”, spiegano però ora i ricercatori. Sotto il link per approfondire la notizia dalle varie fonti.

LINK PER APPROFONDIMENTI:LEGGE GLI ARTICOLI

Morpheus: Che vuol dire “reale”? Dammi una definizione di “reale”. Se ti riferisci a quello che percepiamo, a quello che possiamo odorare, toccare e vedere, quel reale sono semplici segnali elettrici interpretati dal cervello. Questo è il mondo che tu conosci. Il mondo com’era alla fine del XX secolo. E che ora esiste solo in quanto parte di una neuro-simulazione interattiva che noi chiamiamo Matrix. Sei vissuto in un mondo fittizio, Neo. Questo è il mondo che esiste oggi. Benvenuto nella tua desertica nuova realtà. Abbiamo pochi bit, brandelli d’informazione. Ma quello che sappiamo per certo è che un bel giorno, all’inizio del XXI secolo, l’umanità intera si ritrovò unita all’insegna dei festeggiamenti. Grande fu la meraviglia per la nostra magnificenza mentre davamo alla luce I.A.
Neo: “I.A.” Vuol dire “intelligenza artificiale”.

(dal film MATRIX)

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

La generazione hoverboard del cazzo


hoverboard.jpg
In questa foto un esemplare a caso di disagiato sociale

Li vedi andare dritti a testa alta sicuri di sé questi piccoli mocciosi borghesi moderni con l’hoverboard da 300€. Come se quella testa alta volesse trasmettere il loro status sociale agli altri bambini “poveri”,per salutarli con profondo cinismo dall’alto del loro oggetto tecnologico. Quando ti passano davanti sfrecciando a tutta velocità senti dentro di te una specie di brivido misto tra pena,ribrezzo e disprezzo per quella povera creatura a suo malgrado incolpevole di essere stata partorita da due cretini (perché se hai un minimo di cervello questa cagata a tuo figlio non la compri). È la nuovissima generazione hoverboard. Dopotutto questa è solo un’evoluzione prevedibile e subdola della generazione smartphone,iniziata nei primi anni 2000,una gara al cellulare sempre più piccolo e con funzionalità crescenti evolutasi fino ad oggi e tramutatasi in circa 15 anni con la generazione smartphone da 700€. La filosofia più costa e più è migliore è fissata oramai nella testa di tutti forse perché la mignotta più gnocca della nazionale la pagano di più? Ma da allora la tecnologia ha cercato di ampliare sempre più il raggio d’azione non solo in termini di prodotti ma anche in termini di età. Oggigiorno vedere una bambina di 7 anni con il cellulare in mano è normalità mentre prima dovevi aspettare di compiere 14/15 anni per averlo. Che cazzo ci faccia una bambina con il cellulare a quell’età non voglio nemmeno saperlo. La globalizzazione e il marketing spinto hanno quindi contribuito a far esplodere aggressivamente il fenomeno tecnologico a qualsiasi limite di età. Anche perché i bambini sono facilmente suggestionabili e l’arma migliore per spingere i genitori a comprare il loro oggetto del desiderio è l’effetto virale per cui quando l’amichetto si fa l’hoverboard tu ti senti una merda a non averlo e inizi ad implorare mamma e papà per fartelo trovare sotto l’albero a Natale. Così l’effetto domino ha inizio e l’amico dell’amico si comporta allo stesso modo espandendo il fenomeno a macchia d’olio. È un oggetto necessario?Ne abbiamo veramente bisogno?Lo dobbiamo comprare a nostro figlio?Ne possiamo fare a meno?Quali sono i vantaggi?Perché acquistarlo?Sono queste le domande che un genitore dovrebbe farsi prima di avere solo l’idea di poter acquistare l’ hoverboard. In realtà non lo fanno,perché imitano il comportamento dei genitori con cui hanno parlato alla riunione insegnanti. E dal dialogo hanno scoperto che loro figlio e pochi altri sono gli unici in classe a non avere l’ hoverboard e quindi si è sentito un cattivo genitore oppure si è sentito ferito nell’orgoglio colpito dalla lama della competizione genitoriale. Quindi uscito amareggiato di li a poco andrà a comprare l’hoverboard non perché lo ha spinto la logica (anche perché la logica non lo avrebbe mai spinto) ma perché lo ha spinto il sentimento inconsapevole contagiato dall’aberrazione sociale. È la generazione hoverboard del cazzo (del cazzo perché l’hoverboard non serve a un cazzo e perché quelli che ci salgono sopra si sentono cazzo).

Ecco esposti i motivi per cui non dovresti comprare l’hoverboard a tuo figlio:

  • È inutile(nel contesto in questione,sarà chiarito sotto)
  • Ripeto è inutile
  • Ripeto ancora è inutile (ripetere è sempre importante)
  • Tuo figlio ha le gambe per camminare e correre,fallo camminare e correre
  • Compragli una bici,l’attività fisica è importante e uno strumento passivo come l’hoverboard non fa consumare alcuna caloria a tuo figlio ma energia elettrica(quindi la tua corrente,i tuoi soldi e quindi indirettamente CO2 nell’ambiente)
  • Con la stessa cifra potresti comprare degli ottimi libri (tra cui Siddharta di Hermann Hesse) da far leggere a tuo figlio durante l’estate invece dell’inutile,ripeto inutile hoverboard 
  • L’hoverboard non ha senso per lo meno nel contesto in cui stiamo focalizzando l’attenzione.Può avere senso per spostarsi in una grande azienda per motivi lavorativi.Il contesto è un’aspetto fondamentale da tenere sempre in considerazione.
  • Non vuoi acquistarlo, ti stanno spingendo ad acquistarlo (non cadere nella trappola del marketing)
  • Spiega a tuo figlio perché è uno strumento inutile e dannoso
  • Spiega perché i borghesi sono poveri dentro e non è la ricchezza a rendere l’uomo un uomo

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Come scaricare la musica da internet con lo smartphone


Scaricare musica dal cellulare.jpg

Vogliamo scaricare rapidamente un file mp3 da un video in meno di 10 secondi ma stiamo navigando con lo smartphone?Niente paura,basta andare al seguente sito vdsmaza.co, cercare il video desiderato e scaricarlo in formato mp3 o mp4 a seconda se vogliamo solo l’audio o anche il video. Nessuna app da installare, nessuno spam, nessuna pubblicità e tutto completamente free.

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Test fotografico Asus Zenfone 3 ZE520KL 5,2′


Vi mostro alcune foto scattate con la fotocamera posteriore dello Zenfone 3. Caratteristiche della fotocamera posteriore:

  • Sensore: Sony IMX298 a sei lenti Largan
  • Risoluzione: 16 Megapixel
  • Dimensioni max: 4608×3456 pixel
  • Apertura: F/2.0
  • Stabilizzazione ottica: stabilizzatore ottico d’immagine a 4 assi (OIS) rileva ogni movimento involontario della mano prevenendo la sfocatura delle foto
  • Stabilizzazione elettronica: lo stabilizzatore elettronico d’immagine a 3 assi (EIS) permette di mantenere il massimo della stabilità per riprese perfette durante la realizzazione dei video
  • Autofocus: continuo
  • Touch Focus: tecnologia TriTech con messa a fuoco ultra-rapida
  • Flash
  • HDR: che bilancia la luce di ogni scatto in tempo reale per immagini incredibili.
  • SR: 4x Super Resolution,realizza foto estremamente dettagliate
  • Geo Tagging
  • Face Detection
  • Fotocamera Frontale da 8 Megapixel

Per il momento è stata testata solo la camera posteriore,in modalità automatica con autofocus e formato 12 Megapixel(perchè non 16?Perchè andavo di fretta e pensavo era auto-settata al max,poi mi sono accorto che non era così)

Foto in Porto (12 Megapixel,tempo di esposizione 1/1718 sec, ISO 51,distanza focale 4mm, profondità bit 24,dimensioni 4656×2620, risoluzione orizzontale e verticale 72dpi,formato colore sRBG,no flash):

Test 1 foto Asus ZE520KL

Foto in cunicoli storici (12 Megapixel,tempo di esposizione 1/100 sec, ISO 133,distanza focale 4mm, profondità bit 24,dimensioni 4656×2620, risoluzione orizzontale e verticale 72dpi,formato colore sRBG,no flash):

Test 2 foto Asus ZE520KL

Foto al panorama (12 Megapixel,tempo di esposizione 1/1122 sec, ISO 50,distanza focale 4mm, profondità bit 24,dimensioni 4656×2620, risoluzione orizzontale e verticale 72dpi,formato colore sRBG,no flash):

Test 3 foto Asus ZE520KL.jpg

Foto ad un altro panorama (12 Megapixel,tempo di esposizione 1/1122 sec, ISO 50,distanza focale 4mm, profondità bit 24,dimensioni 2373×2128, risoluzione orizzontale e verticale 96dpi,formato colore sRBG,no flash):

Test 4 foto Asus ZE520KL

Foto al tramonto (12 Megapixel,tempo di esposizione 1/179 sec, ISO 50,distanza focale 4mm, profondità bit 24,dimensioni 4656×2620, risoluzione orizzontale e verticale 72dpi,formato colore sRBG,no flash):

Test 5 foto Asus ZE520KL

La conclusione la lasciamo al lettore.

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Windows 10 non si spegne?Ecco come risolvere il bug


In alcuni casi soprattutto su portatili Asus e Hp, capita di installare Windows 10 e quando andiamo a spegnere il pc in realtà non si spegne.Lo schermo diventa nero ma il notebook rimane acceso e l’unico modo per spegnerlo è tenere premuto il tasto di accensione/spegnimento.Questa problematica è abbastanza conosciuta nel campo informatico ed è stata risolta in due modi possibili:

METODO 1

  1. Andare su pannello di controllo->hardware e suoni->Opzioni risparmio energia->Specifica comportamento pulsanti di alimentazione->Deselezionare la voce attiva avvio rapido
  2. Spegnete il portatile e vedete se effettivamente si spegne
  3. Se non funziona andare al metodo 2

METODO 2

  1. Premete l’icona di windows sulla vostra tastiera e digitate gestione dispositivi.
  2. Andate alla voce dispositivi di sistema
  3. Selezionate Intel(R) Management Engine Interface,tasto destro del mouse proprietà->driver. Solitamente il problema si verifica con il driver 11.0.0 che deve essere aggiornato alla versione successiva 11.0.5 in cui il bug è stato risolto
  4. Andate sul sito della intel e scaricate tale versione(link al sito)
  5. Una volta scaricato,scompattate il file .rar e installate il file .exe.
  6. Spegnete il portatile,ora dovrebbe spegnersi!

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Torcia Elettrica militare E9 Little Monster,tra le più potenti sul mercato


  • MODELLO: Little Monster E9
  • DIMENSIONI: lunghezza 114 mm,peso 95g,resistenza d’impatto 1,5 metri,impermeabilità IPX-68(Ovvero rainproof con pioggi moderata)
  • RICARICABILE USB: E9 può essere caricata comodamente con qualsiasi porta ricaricabile USB con 4.8V-5.2V di uscita: caricatore del telefono, porta USB,battery bank, e tramite la porta USB del computer portatile (cavo di ricarica USB incluso nella confezione) .Si richiedono 5 ore per caricare completamente Evolva 2600mAh batteria Li-lon (il tempo di ricarica varia a seconda della capacità della batteria 18650).
  • SAMSUNG LI-LON BATTERIA: Il pacchetto include 1 x Evolva agli ioni di litio 18650 batteria ricaricabile con il Samsung 2600mAh celle Li-lon originale e 2 MOSFET ad alta potenza per un efficienza superiore. Con una carica completa può rimanere accesa per 2,5 ore sulla più alta posizione pari a 1000 lumen(13500cd) oppure 320 ore sulla minima impostazione denominata Eco pari a 2 lumen.
  • ILLUMINAZIONE / stroboscopio / SOS / LOCK MODE: E9 dispone di 5 livelli/modalità di illuminazione:Eco,Bassa,Media,Alta,Turbo (2-1000 lumen). modello speciale modalità di Strobe & SOS progettato per avvertimento e situazioni di emergenza. Modalità di blocco sarà attivato dopo la doppia pressione veloce per evitare di accendere accidentalmente la torcia durante il trasporto.
  • INTELLIGENTE sistema di alimentazione e GESTIONE DI RICARICA : Con un design avanzato e un chip di elevata ingegneria elettronica, E9 aiuta l’utente a gestire l’alimentazione e lo stato di carica. L’utente può leggere il livello di carica della batteria dal segnale luminoso dell’indicatore sul pulsante: blu / blu lampeggiante costante rosso / rosso / lampeggiante.
  • Più alto ESECUZIONE LED CREE XM-L2: E9 utilizza 1 x Cree XM-L2 Led, che è il led a più alto rendimento disponibile in commercio, single-die LED. Con l’impostazione più alta ovvero a 1000 lumen, il fascio luminoso dell’E9 può raggiungere fino a 236 metri di distanza. Il LED vanta una estesa durata della vita pari a 50000 ore.

Che cosa contiene il pacchetto?

1 x E9 Little Monster USB torcia elettrica ricaricabile
1 x Evolva Future Technology 2600mAh 18650 Li-ion con cella originale di Samsung
1 x Astuccio di protezione
1 x Clip e guarnizione aggiuntiva
1 x Cinturino da polso
1 x Manuale Utente

Test sul campo:

La luce è impressionante.Tanta potenza luminosa portatile in pochi centimetri non l’avevo mai vista e mi ha davvero sorpreso.Il fascio arriva tranquillamente ai 100 metri e oltre.Alla massima potenza la luminosità è devastante.Si può vedere come arrivi tranquillamente allo Stop distante un centinaio di metri circa.Inoltre è bella solida e compatta di ottimo materiale,curata in ogni minimo dettaglio sia nella fattura che nell’equipaggiamento fornito.Molto interessante anche l’effetto strobe per lanciare SOS,l’ho puntato al muro bianco alla massima potenza e mi stava sballando.Sicuramente una tra le migliori in commercio scelta per il numero elevato di recensioni positive che ho potuto confermare con i miei occhi.Costo al momento del mio acquisto 35€.

Link Amazon per l’acquisto

Se vogliamo ancora più potenza uscendo dalle dimensioni compatte e spingerci verso i 4022 lumen e circa 400 metri di distanza dobbiamo optare per la Fenix TK47UE che monta il XHP70 LED:

Torcia Fenix TK47UE.jpg

I LED XLamp® XHP70 di Cree, basati sull’innovativa piattaforma SC5 Technology™ di Cree, fanno parte della classe di LED Cree a potenza estremamente elevata (Extreme High Power, XHP).

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

XM-L2 il Led ad alta luminosità dall’elevato rendimento


XLamp XM-L2 è un led ad alte prestazioni per la realizzazione e commercializzazione di dispositivi per l’illuminazione prodotto dall’azienda Cree leader mondiale nello sviluppo e nella produzione di soluzioni di ultimissima generazione nel campo dell’illuminazione a LED dai prodotti di alimentazione ai semiconduttori all’ installazione di impianti di illuminazione per esterni ed interni su vasta scala. Il LED XLamp XM-L2 è il LED a più elevato rendimento disponibile in commercio e dotato di una sola matrice. Costruito sulla piattaforma tecnologica SC³, il LED XLamp XM-L2 offre fino al 20% di lumen e lumen per watt e raddoppia i lumen per dollaro dell’originale XM-L. Il LED XM-L2 offre la combinazione unica di elevata efficienza e alta luminosità a elevate correnti di trasmissione, offrendo un 1198 lumen senza precedenti a un’efficacia di 116 lumen per watt a 3 A, 25 ° C.

XM-L2 Led

Specifiche led XM-L2.jpg

Parte della fonte: link alla fonte

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

 

 

 

 

Facebook: in arrivo la copertina video


Test copertina video facebook.jpg

E’ comparsa per pochi secondi giusto il tempo per fare lo screenshot e poi è scomparsa nel nulla l’opzione per raccontare la storia della tua pagina Facebook attraverso un video di 20-90 secondi con dimensioni di almeno 820×312 pixel. Il che significa che Mark la sta testando e forse a breve sarà disponibile!E’ poi ricomparsa ma non è ancora possibile caricare i file video.

Copertina Video Facebook.jpg

In arrivo la copertina video.jpg

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Badge di verifica ✔ su Youtube


Se sei arrivato qui è perchè ti sei chiesto come ottenere un badge di verifica su Youtube. Quando vedi il segno di spunta di verifica accanto al nome di un canale YouTube, vuol dire che il canale appartiene a un creator affermato o che si tratta del canale ufficiale di un brand, un’attività o un’organizzazione. I badge di verifica non influiscono sui risultati di ricerca del canale né garantiscono l’accesso a funzioni aggiuntive su YouTube.

YouTube-Certified-Badge-Light1.png

Come ottenere un badge di verifica 

Una volta raggiunti i 100.000 iscritti, puoi richiedere un badge di verifica a YouTube. Tieni presente che nel tempo abbiamo apportato modifiche a questa procedura, pertanto potresti vedere molti tipi di canali con badge di verifica su YouTube. Nota. Se sei un inserzionista interessato al badge di verifica, contatta il responsabile vendite per ulteriori informazioni.

Come mantenere il badge di verifica

Una volta ottenuto, il badge di verifica rimarrà sul tuo canale anche in caso di variazione del numero degli iscritti. Se modifichi il nome del canale, non potrai mantenere il badge di verifica sul canale rinominato.

YouTube si riserva il diritto di revocare il badge di verifica o di chiudere il tuo canale in caso di violazione delle Norme della community o dei Termini di servizio di YouTube.

Se qualcuno sta cercando di compiere un furto d’identità a danno della tua persona o del tuo canale, segnalacelo.
Insomma 100.000 iscritti non è da tutti raggiungerli.Questi criteri sempre più rigidi servono per evitare un invasione di fake sempre pronti ad attaccare il web.
FONTE COMPLETA: link alla fonte

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.