Dave Wottle: i più emozionanti 800 metri della storia


La finale olimpica degli 800 metri piani di Monaco, nel 1972, è una delle più belle della storia di questo sport. A vedere l’atleta americano Dave Wottle sui blocchi di partenza, tutto sembrava tranne che un finalista di una gara olimpica. Nelle corsie a fianco alla sua, atleti kenyani, sovietici e dell’allora Germania Est ed Ovest, sembravano molto più competitivi dell’americano. Wottle, invece, pare sia li un po’ per caso. Aveva il fisico allampanato, le braccia ciondolanti lungo i fianchi, lo sguardo un po’ stordito ed un improbabile berretto bianco da golf calcato sulla testa. Solo la canottiera con la scritta “USA” gli conferiva un minimo di atleticità.

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Pauroso incidente Davies-Rea ripreso in diretta


Incidente Superbike.jpg

L’incidente che nel corso dell’ultimo giro della Superbike ha coinvolto Chaz Davies e Jonathan Rea in piena lotta per la vittoria. Davies dopo essere scivolato è stato investito sulla schiena dalla kawasaki di Rea. Portato in ambulanza pare essere sempre rimasto cosciente (anche perché prima di accasciarsi si era anche rialzato e aveva cercato di tirare su la sua moto per finire la corsa), e nel momento in cui saliva in ambulanza ha fatto un segno di ok agli spettatori.

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Il misterioso “peso” nella dieta e nell’attività fisica


Peso nell'attività fisica.jpgPrimo mito da sfatare/aspetto da chiarire:la bilancia non misura il peso ma la massa!La differenza tra peso e massa è stata sempre confusa nel tempo e spesso i termini sono stati scambiati anche se sono due cose diverse ma connesse tra loro.Il peso è una forza,e pertanto viene chiamata forza peso.E’ grazie alla forza peso che siamo vincolati a terra e non fluttuiamo nell’aria. Tale forza è influenzata dall’accelerazione che in questo caso(essendo sulla terra) è l’accelerazione gravitazionale terrestre(indicata con g è una costante pari a 9,8 m/s^2),pertanto la forza peso indicata con si calcola con la seguente formula: P=ma=mg.Un corpo di massa m sottoposto ad accelerazione gravitazionale g sviluppa una forza detta forza peso avente un certo valore(modulo),verso e direzione.Quindi mentre la massa è una caratteristica fisica che contraddistingue un corpo ed è una grandezza scalare,il peso è una forza legata oltre che alla massa del corpo anche alla sua accelerazione ed è una grandezza vettoriale(dotata quindi di modulo,direzione e verso).Chiarito questo aspetto,la forza nel sistema internazionale ha come unità di misura il Newton(N) e lo strumento per la sua valutazione prende il nome di dinamometro mentre la massa ha come unità di misura nel sistema internazionale il chilogrammi(Kg) e lo strumento per la valutazione della massa prende il nome di bilancia. Il classico esempio che potete trovare sui libri/internet e che lasciamo a voi ricercare, è che la massa è sempre la stessa in qualsiasi punto del globo e del mondo voi vi troviate,mentre il peso no poichè non è una caratteristica intrinseca del corpo ma dipende dall’ambiente che lo circonda(dall’attrazione che grandi masse come la terra hanno sugli oggetti).Premesso ciò in questo articolo quando troverete il termine peso si intenderà la massa e non la forza peso.

Per monitorare i progressi fatti durante un periodo di dieta e/o di intensa attività sportiva, è necessario verificare periodicamente il peso. Suggeriamo una volta alla settimana, perché il peso oscilla ogni giorno a causa di fattori incontrollabili come l’acqua. Oppure ancor meglio pesarsi ogni giorno e fare la media sulla settimana in modo da minimizzare l’errore ed aumentare la precisione. E’ importante cercare sempre di pesarsi alla stessa ora del giorno: si consiglia la mattina presto prima di colazione.Ma attenzione,il peso è un parametro importante se preso in considerazione insieme ad altri fattori,ovvero assume un significato consono quando viene associato ad altri aspetti.Infatti in se per se la pesata non ci da un’informazione completa sullo stato fisico ma un’idea molto indicativa.Misurarsi alcune parti del corpo può rappresentare un indicatore ancora migliore dei progressi in atto, perché quando bruci i grassi e formi una muscolatura più pesante, il peso potrebbe non cambiare o addirittura aumentare, anche se il tuo corpo è più snello e più tonico. Consigliamo quindi di misurarsi ogni 2-4 settimane. MyFitnessPal.com permette di personalizzare tali misurazioni e monitorarle nel tempo per adattarle al proprio programma di obiettivi personali.L”indice di massa corporea,l’indice di massa grassa,le misurazioni delle circonferenze dei vari punti del nostro corpo uniti al peso,permettono di darci un’informazione più completa sul nostro stato di salute e sui nostri progressi temporali.

Tornando indietro è importante sapere che il nostro corpo è costituito, tra le altre cose, da una massa magra e da una massa grassa. La massa magra è intesa come ciò che resta dopo aver tolto il tessuto adiposo ed è solitamente abbastanza costante, la massa grassa è invece costituita dal tessuto adiposo e risulta più variabile.Quando il tessuto adiposo eccede le normali dimensioni, il peso del corpo aumenta proporzionalmente.Il corpo è dotato inoltre di un altro parametro importante:l’impedenza.L’impedenza rappresenta la capacità di un corpo di opporsi al passaggio della corrente elettrica.Il cambiamento di massa magra e grassa si ripercuote su un cambiamento dell’impedenza del nostro corpo.Grazie a questo parametro molte bilance impedenziometriche riescono a valutare i parametri di salute indirettamente mediante la misurazione tramite elettrodi dell’impedenza del corpo.

parità di volume, il grasso corporeo pesa meno del muscolo(questo perchè la massa grassa occupa più volume della massa magra e lo potete notare/ricordare anche visivamente confrontando un “panzone” con uno dagli addominali scolpiti),ed è per questo motivo che gli atleti ad alto livello, solitamente hanno un peso maggiore, rispetto a persone con volume corporeo simile, ma che non fa nessuno sport.Diete sbilanciate e poca attività fisica, permettono di dimagrire velocemente,a discapito però della massa magra, che invece non dovrebbe modificarsi in situazioni normali (non riguarda chi pratica molta attività sportiva); la perdita di peso è quindi spesso riconducibile alla perdita di massa magra anziché di massa grassa, e la conseguenza di ciò può essere anche un abbassamento del metabolismo.L’abbassamento del metabolismo basale riduce il numero di calorie bruciate e quindi la capacità di dimagrire si riduce sempre più perchè l’organismo cerca di auto proteggersi da diete errate e improvvise mettendosi in modalità risparmio energetico.

Un altro aspetto fondamentale: i muscoli bruciano più calorie del grasso,questo spiega  perchè aumentare la massa muscolare aiuti a consumare più calorie.

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Curiosità: quanti passi ho fatto in 8 mesi


In quasi 8 mesi ho percorso la stessa distanza(non in linea d’aria ma stradale) che separa il mio paese(Monte Urano) dalla Polonia,ovvero 1631Km pari a quasi due milioni di passi,consumando 706.000 calorie.I passi sono stati rilevati dall’accellerometro dell’orologio professionale Garmin forerunner 235.

Distanza Contapassi.jpg

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Arnold Classic Australia Multi-Sport Festival


Arnold.jpg

Il più grande festival annuale multi sport del mondo sta arrivando a Melbourne in Australia il 17-19 marzo 2017. Un’iniziativa di Arnold Schwarzenegger, l’inaugurale Arnold Classic Australia Multi Sport Festival sarà caratterizzato da eventi sportivi, laboratori live di salute e fitness,attività, e sport! La manifestazione sarà caratterizzata da oltre 100 espositori.In mostra le ultime novità di integratori, abbigliamento, attrezzature per il fitness e novità tecnologiche. I partecipanti avranno anche la possibilità di assistere a una vasta gamma competizioni sportive,attività e seminari.Se siete interessati a sport, fitness, salute e/o benessere questa è una manifestazione da non perdere!
Per saperne di più  clicca qui.

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Napoli-Real Madrid,un’esplosione di dirette facebook


Napoli-Real Madrid

Per curiosità ho dato un’occhiata alla live map di Facebook durante Napoli-Real Madrid, e la concentrazione di live a Napoli è davvero impressionante!Naturalmente trasmettono la partita in diretta.Un fenomeno dilagante a cui Mark Zuckerberg dovrà porre rimedio.

LINK ALLA LIVE MAP DI FACEBOOK

Copyright © 2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com .All rights reserved. 

I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Solo per oggi: RUNTASTIC PRO GRATIS


runtastic .jpg

SOLO OGGI(08/01/2017): un passo avanti per il tuo livello fitness con Runtastic PRO, gratis solo per oggi per iOS e Android.Con PRO hai accesso a vantaggi extra come:

  • un allenatore vocale di tua preferenza
  • obiettivi di allenamento per ottimizzare i tuoi successi
  • percorsi personalizzati da salvare e sincronizzare
  • zero pubblicità e distrazioni durante gli allenamenti

Procedura per Android:

1) Download Runtastic versione free
2) Apri l’app Runtastic,vai su Impostazioni -> Runtastic -> Inserisci codice promo e digita la parola APPOFTHEDAY ,premi invia codice e il gioco è fatto.Congratulazioni ora hai sbloccato la versione pro gratuitamente!Se hai iOS la procedura è analoga cambia solo lo store.Se non avete fatto in tempo tranquilli ogni tanto ripropongono quest’offerta,di solito runtastic stessa ve lo notifica per email,quindi leggete le email ogni giorno 🙂

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Garmin Forerunner 235


Un orologio di fascia alta utilizzato da moltissimi runner a livello agonistico,per maratone e mezze maratone.Garmin è a livello mondiale uno dei miglior produttori del settore,abbiamo perciò deciso di testare il forerunner 235.Senza scendere troppo nei dettagli,quello lo lasciamo ai professionisti del genere con sistemi professionali di misurazione e confronto,il primo aspetto positivo è sicuramente il confort,perfetta indossabilità,cinturino ergonomico,schermo non ingombrante,ottima impermeabilità dichiarata fino a 5 atmosfere ovvero 50 metri (Garmin raccomanda di non premere tasti quando si è sott’acqua e quindi è bene non farlo).Anche il cavetto di collegamento per la ricarica e lo scambio dati è ben fatto e lo si può anche ricaricare lasciandolo al polso mentre stiamo lavorando col notebook (anche se durante la carica la frequenza cardiaca non viene registrata;è bene pulirlo dopo ogni attività per evitare che la sudorazione della pelle lasci residui salini che a lungo andare possono creare problemi sui contatti),peccato che Garmin non fornisca nella confezione un caricabatterie,con quel poco che costano oggigiorno non è una scelta che condivido,forse la strategia del reparto marketing era quella di ridurre all’osso i costi,”vabbè ci può stare”.La risoluzione dello schermo è senza grosse pretese ma nulla da dire a riguardo,si vede alla grande sotto il sole,meno in mancanza di luce ma grazie alla retroilluminazione non è sicuramente un problema(se proprio vogliamo infierire la situazione più penalizzata è quando ci troviamo nelle fasce di passaggio da notte a giorno e da giorno a notte e nelle giornate uggiose dove la luce non è abbastanza elevata da far prevalere la visione e il buio non è abbastanza buio da rendere determinante la retroilluminazione).L’interfaccia dell’orologio non è il massimo dell’intuizione e bisogna “smacchinare” un po(troppo per i miei gusti) se non ricordiamo dove si trovano alcune impostazioni,sicuramente potevano fare di meglio sotto questo aspetto,personalmente trovo la semplicità e l’intuito due aspetti necessari in un dispositivo del genere.Per quanto riguarda l’indoor abbiamo molte perplessità sull’effettiva correttezza dei dati,infatti non potendo utilizzare il GPS in luoghi chiusi per ovvi motivi di segnale,il sistema Garmin si avvale dell’accelerometro interno con tutti i suoi difetti nel conteggio dei passi e della distanza percorsa.Abbiamo fatto una prova di corsa indoor sul tappeto e i dati dell’orologio sulla distanza differivano rispetto a quelli forniti dal tappeto,di una quantità abbastanza differente.Per quanto riguarda l’outdoor il test è stato effettuato lasciando disattivato il glonass e come sistema di comparazione abbiamo scelto lo smarthphone asus laser 2 con l’applicazione runtastic. Beh,nell’outdoor è qualcosa di fantastico,aggancio del segnale Gps in qualche secondo davvero fulmineo!Durante la corsa si possono monitorare tutti i dati e rivederli successivamente sia tramite applicazione smarthphone (Garmin Connect) che tramite web(molto molto dettagliato,con mappa e dati completi).In merito debbo dire che l’applicazione mi ha un po deluso per via dei continui crash dovuti penso ad una non completa compatibilità con il mio cellulare e nonostante i continui aggiornamenti non sono riusciti a risolvere il problema.Inoltre manca di un’assistenza italiana con cui interagire.Per il lato web invece molto soddisfatto per la notevole quantità di dati ben dettagliati e disposti nell’interfaccia grafica.Il contapassi è molto utile e imposta automaticamente l’obiettivo giornaliero di passi e ci mostra la percentuale di raggiungimento.Per quanto riguarda la frequenza cardiaca non ho strumenti per confrontare i dati ma leggendo su internet si evince come le misure si comportino abbastanza bene quando ci sono lente variazioni mentre quando si va su continui e rapidi incrementi o decrementi di frequenza si riduce la precisione.Ma a livello indicativo ci siamo,poi se vogliamo una maggiore precisione del monitoraggio si può sempre aggiungere una fascia cardiaca esterna.In conclusione debbo dire che è un orologio veramente fantastico e ve lo dico dopo quasi un anno di utilizzo con un voto da 8/9 su 10. Ps: la durata della batteria è davvero ottima.

NOTA IMPORTANTE:sicuramente molti di voi avranno utilizzato nella fase iniziale lo smarthphone e le relative applicazioni dedicate,a partire da runtastic,strava,nike,ecc..Quindi la domanda è:tutte le attività precedenti andranno perdute quando passiamo a Garmin???Fortunatamente no.Esiste infatti un’applicazione fenomenale di nome SYNCMYTRACKS che permette di importare dalle app precedenti a quella nuova tutte le attività fatte nei giorni,mesi,anni passati.Davvero fenomenale anche nella versione free!!!

Molto interessante la rilevazione della frequenza cardiaca h24,il monitoraggio del sonno e le notifiche che incitano al movimento quando stiamo troppo fermi!Altra fantastica possibilità è quella di installare app sullo smarthwatch,come:

  • Gymtimer(timer multiuso,ideale per la palestra)
  • Compass(bussola)
  • Quadranti dell’orologio personalizzati
  • Ecc..

Ci sarebbero molte altre cose da dire come la possibilità di collegare,grazie alla tecnologia ANT+,anche una fascia cardiaca esterna più precisa rispetto al sensore integrato.

In conclusione davvero un ottimo orologio che consiglio a tutti,è vero ci sono molti aspetti da migliorare ma Garmin ci sta mettendo mano con i vari aggiornamenti!

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.