La prima sfilata a Milano delle sorelle Feleppa


Il debutto di Domenica 21 Settembre con la prima sfilata ed il sogno realizzato. Francesca e Veronica Feleppa dalle Marche hanno esportato il loro brand in passerella a Milano confermando i successi nel mondo della moda degli ultimi anni. Due giovani ragazze di talento che si sono subito fatte valere nel loro campo creando un loro brand molto attivo sui social (più di 100.000 followers su Instagram). Hanno unito il loro lavoro da stiliste a quello di influencer per potenziare il loro successo.

“Ci sono circostanze dove le parole non riescono a descrivere le emozioni. Oggi appena partita la musica ci siamo guardate negli occhi e in quel preciso momento le parole non bastavano più, gli occhi iniziavano a essere troppo carichi di emozioni e il cuore batteva talmente forte che si confondeva con il battito della musica. Era il nostro sogno diventato realtà!!”

Sorelle Feleppa

Google Play Store

Copyright©2019 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Be Veggie: la calzatura ecosostenibile realizzata in legno e 100% made in Italy


L’idea

Guardare al futuro con un occhio al passato; è sicuramente questa la strada da intraprendere per avere successo in un mercato sempre più saturo di qualità, originalità e artigianalità. Guardare la scarpa da un altro punto di vista, quello dei materiali, è sicuramente un ottimo punto di partenza. Avvicinarsi sempre più alla natura, all’etica ed alla riciclabilità è la via del presente/futuro. Naike Pascucci è riuscita a cogliere il cambiamento in atto nel mondo moderno e a promuovere la sua idea, il design rivisitato, esaltando positivamente l’artigianato calzaturiero, in una società volta ad uno sviluppo sempre più attento all’ecosostenibilità. Be Veggie è un brand giovane nato a fine 2017 ma sta emergendo a livello nazionale grazie a importanti collaborazioni.

Be Veggie

Nata per cambiare la concezione di calzatura. Avete mai indossato un albero ai vostri piedi?

La ricerca di materiali innovativi ed ecosostenibili, ha portato l’azienda Be Veggie a puntare sul legno lavorato attraverso laserature, accoppiato con cotone tramite colla ad acqua. Attraverso questo esclusivo materiale Be Veggie è l’unica ditta a produrre scarpe in legno di ciliegio usando tutti i materiali vegani 100% bio, cruelty free. Uno stile elegante ed eccentrico di esclusive calzature artigianali italiane provenienti dall’azienda di famiglia con sede a Loro Piceno (paesino nelle Marche in provincia di Macerata). Le scarpe Be Veggie esprimono artigianalità e originalità, rivolgendosi ad un mercato ed una clientela attenta a calzature sostenibili ed etiche, con ricerca del design particolare esaltato dalla naturalezza del legno. Alcuni legni adoperati provengono da foreste gestite eticamente nel rispetto dell’ecosistema. La certificazione FSC (Forest Stewardship Council) garantisce tracciabilità e la provenienza del legno, Inoltre grazie all’accordo con Tree Nation, per ogni prodotto venduto viene piantato un albero in Niger.

LA COLLEZIONE 2018

Di seguito la nuova collezione di scarpe per la stagione 2018. Il made in Italy da sempre è sinonimo di tradizione, arte ma anche innovazione e la collezione di scarpe Be Veggie ne è senza dubbio un esempio.

Be Veggie Modelli

PAUL

Tomaia in legno di ciliegio laserato, accoppiato con cotone tramite colla ad acqua. Inserti in sughero, lacci in cotone. Fodera in lino traspirante, soletta rialzata in sughero. Fondo in gomma e canapa.

Paul

ADONE

Tomaia in legno di ciliegio laserato, accoppiato con cotone tramite colla ad acqua. Inserti in sughero, lacci in cotone. Fodera in lino traspirante, soletta rialzata in sughero. Fondo gomma e canapa.

Adone

ADAMO

Tomaia in legno di ciliegio laserato, accoppiato con cotone tramite colla ad acqua. Inserti in sughero, elastico laterale. Fodera in lino, soletta rialzata in sughero, fondo a cassetta in gomma.

Adamo

HERMES

Tomaia in legno di ciliegio, riporti in sughero, lacci in cotone. Fodera in lino, suoletta rialzata in sughero. Fondo in gomma e canapa.

Hermes

EVA

 Tomaia in legno di ciliegio laserato, riporti in sughero. Fodera in lino, soletta rialzata in sughero. Fondo unico brevettato in micro e gomma con inserto in legno sul tacco. Laccio rosso in cotone abbinato alla suola.

Eva

AFRODITE

Tomaia in legno di ciliegio, riporti in cotone ricamato resistente ad agenti atmosferici. Fodera in lino traspirante e soletta rialzata in sughero. Fondo in micro e gomma. Morsetto in metallo laminato oro.

ELETTRA

Tomaia in legno di ciliegio laserato, accoppiato con cotone tramite colla ad acqua, riporti in cotone ricamato resistente ad agenti atmosferici. Fodera in lino, soletta rialzata in sughero. Fondo unico brevettato micro e gomma, con inserto in legno sul tacco.

DAFNE

Tomaia in legno di ciliegio e sughero, fodera in lino trasparente, soletta rialzata in sughero. Laccio rosso in cotone abbinato alla suola. Fondo in micro e gomma con inserto di legno sul tacco.

Be Veggie Outlet

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Dalle Marche le sorelle Feleppa conquistano la moda italiana


Feleppa Marchio

È inarrestabile il successo delle giovanissime stiliste Feleppa fondatrici della FELEPPA FV. Le fashion designer marchigiane, con i loro abiti, alimentano la sete da shopping di moltissime ragazze, grazie ad uno stile fresco, giovanile, elegante ed originale. I loro abiti si sposano perfettamente con il mondo dei social e in effetti i colori, i tessuti e i tagli, possiamo definirli perfettamente “instagrammabili”. I vestiti sono disegnati dalle gemelle Francesca & Veronica nel loro outlet di Morrovalle (MC) dove producono le loro collezioni. Il brand sta sfondando anche nel mondo del Gossip e molte vip/influencer amano indossare il design delle sorelle Feleppa. Il loro profilo Instagram è seguito da più di 63.000 follower e grazie alla comunicazione digitale gestita dalla terza sorella Federica, il loro brand acquisisce nuove potenziali clienti. Sorriso, carisma ed originalità, sembra essere questo il segreto dietro al successo di queste ragazze. Sono riuscite a fare della loro passione un lavoro apprezzato in tutta Italia.

Feleppa Vestiti

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Andiamo a prendere un caffè insieme?


Parliamone seriamente. Ovunque mi giro, donne vestite di pizzo. Quel finto vedo non vedo, lascia trapelare una completa visione mozzafiato. Il trend inverno 2017/2018 è stato caratterizzato da queste maglie infernali, che mettono in difficoltà qualsiasi uomo tradizionalista (quello a cui piace la cara amica chips). Per non parlare del prepotente ritorno in campo della calza a rete o anche quella puà, che di nuovo mettono in profonda difficoltà il testosterone maschile. E se poi contorniamo il tutto con una minigonna sportiva con alettone molto sopra alle ginocchia, possiamo raggiungere il livello peccatore seriale. Colui che quando vede una roba del genere non può far altro che esclamare un peccato. Se poi non esci e per sbaglio apri Instagram le cose peggiorano. Camion di pizzi, minigonne, scollature provocanti e foto seminude intitolate “ricordo dell’estate”, invadono le bacheche. È dura essere uomini. Dover resistere alle provocazioni di leggings, pushup, reggiseni imbottiti, pantaloni di pelle, rossetto, mascara, fard, sopracciglia rasate e poi disegnate, smalto, unghie ricostruite, estensioni per le ciglia. Ad un certo punto ti capita l’occasione giusta e allora hai due possibilità:

  • ci provi e lei penserà: questo cosa diavolo vuole, ci prova con tutte, è un morto di figa
  • non ci provi e lei penserà: questo non è un uomo, non ha le palle, che sfigato

Poi fai un bel respiro e ti presenti, 5 minuti di convenevoli e poi spari quel “che ne dici di andarci a prendere un caffè insieme?”.  E nello stesso istante in cui il tuo inconscio si sta gasando, saltando sul letto immaginario della gioia, il cervelletto con la sua razionalità percepisce nell’aria un segnale negativo, perché il “troppo facile” per lui non fa parte dell’esperienza di vita. Ed infatti è lui ad avere ragione e nel fottuto istante successivo la signorina esclamerà: “sono fidanzata”. Cioè mi hai fatto perdere mezz’ora e poi mi dici sono fidanzata?! La parte inconscia inizia a peccare, strappando tutti i cuscini immaginari, mentre la razionalità la sbeffeggia con un “te lo avevo detto”.

Il colpo di fulmine è quella botta di culo di nome: “si va bene”.

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.