Frutta di stagione: la tabella dei 12 mesi


frutta di stagione.jpg

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Verdura di stagione: la tabella dei 12 mesi


Imparando ad acquistare prodotti di stagione locali si riesce ad avere una qualità maggiore in ambito alimentare. Migliore qualità=maggiore salute.

verdura di stagione.jpg

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Il MORBILLO,il CARTELLO,la SPIEGAZIONE


Questo cartello apparso qualche giorno fa su Facebook è diventato virale. Cercheremo di rispondere quindi al perchè della viralità. Sono state sottolineate le frasi con colori differenti per essere analizzate singolarmente.Il cartello recita:

I pediatri dello studio medico “G. Galilei”,il papà e la mamma del piccolo bambino ricoverato all’ospedale “Salesi”, in condizioni critiche perchè contagiato dal morbillo ringraziano sentitamente i genitori che non vogliono vaccinare i propri figli consentendo il dilagare di una malattia che nel 2017 sarebbe dovuta essere estinta!!!

  1. I pediatri dello studio medico “G. Galilei” , risponde alla domanda: chi?I pediatri rappresentano quindi il soggetto principale della frase.I pediatri ricoprono un ruolo principe nella scrittura diretta o indiretta del cartello, altrimenti i soggetti principali sarebbero stati la mamma e il papà.Ma il fatto che si specifichi dello studio medico “G. Galilei” implica due aspetti fondamentali: la pubblicità rivolta allo studio medico in considerazione (poteva essere evitata scrivendo semplicemente di ….  studio medico?In buona o cattiva fede resta comunque pubblicità) e il fatto che non tutti i pediatri la pensino allo stesso modo, perchè questo è il pensiero del sottoinsieme dei pediatri ovvero solo dei pediatri dello studio medico “G. Galilei” .
  2. Il papà e la mamma del piccolo bambino, sono i soggetti secondari “coperti dall’ombra” dei pediatri dello studio medico “G. Galilei”. Notate bene che non c’è scritto  “i genitori del piccolo bambino” ma “il papà e la mamma del piccolo bambino, ovvero si specifica la genitorialità della famiglia comune.Questo aspetto sottolinea  che tale separazione vuole mettere inconsciamente su due piani differenti i ruoli svolti dai genitori.In particolare papà si trova prima di mamma e questo mette in risalto il ruolo fondamentale del padre.Probabilmente il cartello è stato scritto da un’unica persona (la mamma?) che ha riconosciuto il marito come l’uomo capace di prendersi cura di tutta la famiglia.Il piccolo bambino indica il sesso ma non rivela l’età.Quanto piccolo?
  3. Ricoverato all’ospedale “Salesi”, specifica nuovamente dove si trova il piccolo,una forma inconscia per ringraziare il personale del Salesi di essersi presi cura del loro figlio.
  4. In condizioni critiche, esprime la tragicità.Invoca attenzioni.
  5. Perchè contagiato dal MORBILLO, è una delle frasi chiave che non può spiegare una cosa: il soggetto che ha contagiato il piccolo dal MORBILLO.Il colpevole è il morbillo o il portatore del morbillo?Sicuramente non è il morbillo e lo si vede dalla “cura maniacale” con cui la parola MORBILLO è stata evidenziata in grassetto.Mi ricorda un po le epidemie di peste e il trattamento degli appestati nel lazzaretto dei promessi sposi.
  6. Ringraziano sentitamente i genitori che non vogliono vaccinare i propri figli, è secondo me, ciò che ha scatenato la viralità del cartello.Questa è la frase veicolo.Rappresenta il sarcasmo misto a odio e incapacità di trovare un colpevole o una motivazione per ciò che è successo.L’uomo ha bisogno sempre di una motivazione del proprio destino.Non trovare la giusta motivazione significa scaturire tante di quelle domande su Dio e sull’esistenza da poter finire inghiottiti nel vortice dell’incomprensione.La motivazione (quello che negli omicidi viene chiamato movente) di ciò che è successo,il colpevole (quello che negli omicidi viene chiamato assassino) e la comprensione degli altri (quella che negli omicidi viene chiamata giustizia);sono quindi tre gli aspetti cruciali dell’individuo umano.Quando puntiamo il dito contro qualcuno e lo accusiamo ci sentiamo meglio,ci liberiamo dalla rabbia incatenata nel nostro corpo.Questa frase è un veicolo molto pericoloso.E’ una miccia accesa pronta ad esplodere.Chi ha scritto il cartello ha trovato la motivazione,il colpevole e la comprensione successiva.Secondo lui o lei i colpevoli sono tutti i genitori che non vogliono vaccinare i propri figli.La motivazione è dettata dall’ignoranza intesa come mancanza di conoscenza. Perchè?Perchè come dicono i risultati empirici,le statistiche,gli studi,anche i figli vaccinati possono contrarre il morbillo e anche i figli vaccinati possono trasmettere il morbillo (link alla ricerca).Non la trovo una frase sarcastica ma una frase dettata dalla mancata conoscenza e se proprio devo dirla tutta irrispettosa nei confronti dei genitori i cui figli sono stati “rovinati” proprio dai vaccini (in generale) e mai riconosciuti ufficialmente dallo Stato.
  7. Consentendo il dilagare di una malattia che nel 2017 sarebbe dovuta essere estinta!!!E’ il colpo finale,è la seconda frase veicolo virale.L’ultima scarica di rabbia.Gli ultimi 3 punti esclamativi sanno di vaffanculo,vaffanculo,vaffanculo tutta colpa vostra!

Bene si conclude l’analisi,abbiamo imparato 3 cose importanti di cui ha bisogno l’uomo:la motivazione,il colpevole e la comprensione.

morbillo al microscopio

Questa immagine al microscopio elettronico mostra la struttura di una singola particella virale, o “virione”,del virus del morbillo(FONTE:fonte immagine)

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

I quattro elementi base nel mineralogramma


Nell’analisi del mineralogramma effettuato sul capello (ovvero analisi minerale tissutale del capello) gli elementi base sono Calcio,Magnesio, Sodio e Potassio e gli ultimi due sono chimicamente elettroliti (un elettrolita è una sostanza chimica biologicamente attiva che trasporta una carica).Questi 4 elementi sono molto simili tra di loro e non è un caso che li troviamo vicini nella tavola periodica degli elementi.

tavola periodica degli elementi.jpg

Quattro elementi base bassi

Molto spesso un referto analitico mineralografico evidenzia la presenza di due elementi base al di sopra e due al di sotto della norma .La situazione statisticamente più frequentemente comune è quella caratterizzata da alti livelli di Calcio e Magnesio e da bassi livelli di Sodio e Potassio, correlabile al profilo di ossidazione lenta, mentre la situazione contraria corrisponde solitamente al profilo di ossidazione veloce.
Quando invece tutti e quattro gli elementi-base analizzati presentano contemporaneamente un valore più basso rispetto alla fascia di normalità fisiologica, siamo allora in presenza del profilo denominato appunto “quattro elementi base bassi” (o,più semplicemente ”quattro bassi”), caratterizzato quindi dal seguente prospetto mineralografico:

  • valore del Calcio < 42 mg%
  • valore del Magnesio < 6 mg%
  • valore del Sodio < 25 mg%
  • valore del Potassio < 10 mg%

Dal punto di vista biochimico clinico, questo specifico profilo viene considerato altamente disfunzionale ed è associato statisticamente soprattutto a:

  • affaticamento cronico e astenia
  • allergie di varia natura
  • sindrome “schizoide”

Il profilo viene considerato tanto più severo quanto più i valori dei quattro elementi base si abbassano rispetto al loro valore ideale di riferimento e può essere valutato sia come profilo di iperossidazione, di ipoossidazione o di ossidazione mista,ai
quali può contemporaneamente associarsi oppure no anche il
profilo di inversione Na/K.

Quattro elementi base alti

L’analisi mineralografica, in modo diametralmente opposto a quanto sopra affermato, può anche evidenziare una condizione in cui tutti i quattro elementi base suddetti sono invece al di sopra della fascia di normalità e quindi del loro valore ideale: in tal caso siamo allora in presenza del profilo denominato “quattro elementi base alti” (o, più semplicemente ”quattro alti”), caratterizzato analiticamente dal seguente prospetto:

  •  valore del Calcio > 42 mg%
  • valore del Magnesio > 6 mg%
  • valore del Sodio > 25 mg%
  •  valore del Potassio > 10 mg%

Anche in questo caso tale profilo può associarsi ad una condizione di iperossidazione,
ipoossidazione oppure ossidazione mista, con presenza o meno di un profilo
di inversione Na/K. Solitamente il profilo dei quattro alti indica una condizione metabolico funzionale basale di ossidazione lenta indicata soprattutto dagli elevati
livelli di Calcio e Magnesio, mentre i più alti livelli di Sodio e Potassio potrebbero
rappresentare l’effetto di una reazione di allarme dello stress secondaria; inoltre è possibile che la presenza di un metallo tossico accumulato a livello tissutale
possa innalzare contemporaneamente il valore del Sodio e del Potassio.
Anche in questo caso ovviamente il quadro disfunzionale associato a questo profilo sarà tanto più critico quanto più i valori dei quattro elementi base si innalzeranno oltre il livello ideale.Dopo parecchi mesi di terapia nutrizionale mirata, molto
spesso il profilo dei quattro alti evolve gradatamente verso un più stabile profilo di ossidazione lenta.

Gli elementi valutati nel mineralogramma

  • Minerali nutrizionali: argento, boro, calcio, cobalto, cromo, ferro, fosforo, litio, magnesio, manganese, molibdeno, nichel, oro, potassio, rame, selenio, silicio, sodio, stronzio, vanadio, zinco.
  • Minerali tossici: alluminio, antimonio, arsenico, berillio, cadmio, mercurio, piombo, platino, stagno, uranio.
  • Minerali aggiuntivi: bario, germanio, palladio, rodio, titanio, tungsteno, zirconio.

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Intro: La carne fa bene o fa male?


Fra gli alimenti più discussi della nostra tavola, certamente troviamo la carne soprattutto quella che viene definita carne rossa, ovvero la carne che proviene da maiali,ovini,bovini e cavalli.

Carni rosse.jpg

Un vero e proprio ribaltamento rispetto a quello che veniva percepito fino agli anni 80,dove al contrario questo tipo di alimento veniva considerato il più importante da portare a tavola.Ma cosa è successo negli ultimi anni,da cambiare radicalmente la considerazione degli esperti nei confronti di questo alimento??Hanno prevalso le statistiche provenienti dagli Stati Uniti dove certamente i consumi della carne rossa affiancata al consumo di bevande zuccherate e carboidrati hanno fatto della dieta americana la peggiore del mondo.Certamente un approccio sempre più vegetariano e vegano della popolazione ha dato il suo contributo alla pessima fama della carne,ma il colpo più duro è stato tirato dall’OMS, quando ha pubblicato nell’ottobre 2015 il rapporto dello IARC che sanciva la canceroginità dei salumi e delle carni rosse lavorate e il possibile aumento del rischio di ammalarsi di tumore se si consuma troppa carne rossa.Siamo sicuri che sia proprio così?La verità è tutta da scoprire,cercatela e la troverete.

CONSULTA IL TESTO DELLA RICERCA