Punto Gelato: le novità 2019 e la filosofia del gusto


Tutte quelle che la nostra immaginazione e la nostra voglia di cercare ci porta a sperimentare e realizzare. Essere nel mondo del gelato, soprattutto quello artigianale, non significa mettere in vetrina e vendere al cliente, un prodotto pronto, uscito da una macchina. Significa prima di tutto mettere tutto l’impegno possibile nello studio di quello che si sta facendo. Significa tentare di scomporre fino al midollo ogni singola particella degli elementi e ricomporli in diversa forma. No, non è fantascienza. Solo in questo modo il termine novità assume senso. Ed il senso è quello che, perdonate il gioco di parole, “la novità sta proprio nel senso che al gelato si da”. Solo in questo modo, l’innovazione supera il mero significato di produzione fine a se stessa ed ambisce a qualcosa di diverso, ovvero alla consapevolezza di ciò che il gelato può offrirci. Arrivati qui si apre un mondo che difficilmente può rimanere chiuso in un termine preciso.

Ora, superata l’introduzione filosofica, la domanda era: novità? Certamente.

Punto Gelato Porto Sant'Elpidio
Mandorle, mandorle tostate, crema di pistacchio. La consistenza si sente mi disse il mio amico Enrico agitando la mano verso l’alto in segno di piacere; è bello dover masticare un gelato. Quella rottura di ingredienti che si amalgamano in bocca rendono il gusto un esplosione di sapori unici ed inconfondibili.

Quando però si supera il semplice luogo comune dell’esplosione promozionale e si realizza l’idea che le novità sono continue, piccole o grandi che siano, stanno in tutto ciò che di ulteriore si prova, si realizza, si scopre. Sapete quante cose si possono fare? Infinite (o quasi). Contaminazioni. Il cubo di Rubik potrebbe sentirsi offeso dalle esponenziali combinazioni al confronto. Il Sigep? Un appuntamento di riferimento per il settore, una sfilata, un vernissage, una vetrina, uno stimolo, uno slancio verso nuove sfide nazionali e non (soprattutto).

Ognuno gioca le sue carte. E noi giochiamo la nostra. Le novità, le troverete in vetrina. Se le svelassimo, che novità sarebbero!? 

–>>> Metà Marzo 2019 Apertura di Punto Gelato <<<-

Clicca qui per saperne di più ed ascoltare il podcast.

Punto Gelato Spiaggia.jpg

Come raggiungere Punto Gelato:

Clicca qui per seguire l’edizione in Google News

Copyright©2018 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.

È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Industria calzaturiera fermana: un bagno di sangue


Che aria tira?? Vediamo i FALLIMENTI in arrivo:
► Calzaturificio Sid (calzaturificio) -> Montegranaro
► Calzature Time (calzaturificio) -> Monte Urano 
► Clef Srl (scuola di estetica) -> Fermo
► Manifattura Italiana Srl (calzaturificio) -> Montegranaro
► Zefiro S.r.l. in liquidazione (calzaturificio) -> Sant’Elpidio A Mare
► Italian Sole Srl in liquidazione (forniture per calzature) -> Monte Urano
► Solettificio Amaolo (suole per calzature) -> Porto Sant’Elpidio
Altri calzaturifici sono in concordato (Nuova Centauro, Dirk Bikkembergs Srl, Calzaturificio Fiore)…
L’industria calzaturiera è in crisi nera, la nostra scarpa sta morendo.

Calzaturifici in chiusura Fermano
Fallimenti
Concordati Calzaturifici nel fermano
Concordati

Clicca qui per seguire l’edizione in Google News

Copyright©2018 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.

È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Porto Sant’Elpidio: 4° Raduno dei camperisti a Frontemare Parking il 26-27-28 Ottobre 2018


Cari viaggiatori e camperisti, come ogni anno vogliamo festeggiare con voi la festa del Patrono di Porto Sant’Elpidio, ricchissima di eventi e manifestazioni. Vi aspettiamo al 4° raduno di Frontemare Parking dal 26 al 28 Ottobre 2018!

26-27-28 Ottobre Frontemareparking

Clicca qui per seguire l’edizione in Google News

Copyright©2018 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.

È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

In nome dei “Bambini antiparticolato” di Porto Sant’Elpidio


Riccardo Rosettani ha lanciato questa petizione online contro il parco giochi per bambini (bambinopoli) realizzato nel centro di Porto Sant’Elpidio (FM) attaccato alla trafficata statale 16:

Piazza

Una segnale forte per la tutela dei più deboli e contro l’arroganza di una politica assurda e priva di “buon senso”. Il buon senso che non è altro, come cita WIKIPEDIA, che la capacità di giudicare con equilibrio e ragionevolezza una situazione, comprendendo le necessità pratiche che essa comporta! E allora, come poter pensare di realizzare dei GIOCHI per BAMBINI in mezzo ad una delle strade più trafficate d’italia, quale la statale 16!?!

Tutto ciò completamente in barba a quelle che sono le linee guida (ove dovessero servire indicazioni per individuare il sito più adatto ad accogliere una struttura che accolga bimbi in tenerissima età che non sia la mezzeria di una carreggiata della Strada Statale Adriatica ovvero certamente non un esempio di salubrità), del Ministero delle Attività Produttive, ma in barba soprattutto alle mozioni ed i dubbi di una cittadinanza che contesta una spesa irrazionale di oltre 100 mila euro, con la consapevolezza che in ogni caso così è stato deciso dal “palazzo” e che non ci sarà nulla e nessuno in grado di cambiare qualcosa.

Ecco, se questa petizione ha proprio un obbiettivo, oltre al motivo cardine per la quale è stata composta, è proprio quello di verificare se anche a fronte di questioni che toccano drammaticamente ed irrazionalmente le “generazioni future”, i bambini, i nostri figli, i nostri nipoti, finalmente qualcosa si muoverà e qualcuno in grado di poter decidere diversamente interverrà! Una petizione che vorrebbe invertire la tendenza che la cosa pubblica sia gestita senza visione d’insieme, scarica da derive opportunistiche e clientelari, che il cittadino prima di tutto specialmente se è debole anziano e soprattutto minore, sovvertendo il paradigma per il quale come accaduto  fino ad oggi con molte, se non proprio per tutte le questioni annose che hanno coinvolto questa comunità, bisognerà prendere atto che nessuna decisione assunta dal palazzo, anche la più stolta, ottusa e dissennata, non potrà mai essere appellata!

—>>>FIRMA LA PETIZIONE<<<—

I commenti dal web:

  • Per la salute dei bambini che non dovrebbero giocare dove si respirano gli scarichi delle auto
  • È importante tutelare la salute dei nostri figli; viviamo in provincia, abbiamo sicuramente un luogo più idoneo per costruire un parco giochi; uccide di più l’inquinamento da smog che il fumo da sigaretta!! Inoltre la ss16 nel nostro paese è stata già scena di incidenti mortali!! Evitiamo che la storia si ripeta!!!
  • Sto firmando perché ritengo che non ci si può limitare ad avere “cose belle” nella propria città. Questo parco giochi si è bello ma è stupido. E’ stupido perché è stato realizzato attaccato alla statale, la strada più trafficata di Porto Sant’Elpidio e per giunta nei pressi di un incrocio, dove smog e pericolo di incidenti automobilistici aumentano. Si poteva benissimo realizzarlo in un’altro punto. Non mi sembra proprio una scelta fatta con la testa. Non ci possiamo accontentare perché si poteva fare meglio e se si poteva fare meglio andava fatto meglio, con la testa, con un progettazione sensata.
  • Ritengo non idoneo il luogo scelto per la bambinopoli
  • Ritengo uno spreco di soldi il lavoro fatto, per collocazione dei giochi, al sole e vicino al traffico, e per la scelta dei materiali che nelle ore diurne diventano incandescenti. I bambini devono giocare tranquilli senza respirare smog o ustionarsi. Ma chi è stato l’artefice di tutto ciò?
  • Una scelta gratuitamente dannosa, figlia della voglia di abbellire un’opera (la nuova piazza) che non ha ne capo ne coda, non pensata e non ragionata, non condivisa e sfruttata ai soli fini biecamente elettorali.
    Purtroppo questa “bambinopoli” tristemente chiamata così dal sindaco, è l’emblema del modo d’agire delle amministrazioni che hanno gestito Pse da troppi anni.

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Piano Spiagge sicure nelle Marche: 6 i comuni beneficiari


Sono 6 i comuni marchigiani beneficiari dei fondi stanziati dal Ministero dell’Interno  provenienti dal Fondo unico giustizia che hanno presentato progetti idonei per il piano Spiagge sicure relativo all’Estate 2018, illustrato lo scorso 6 Luglio dal ministro dell’Interno Matteo Salvini. I comuni rivieraschi della regione Marche sono:

  • Gabicce Mare
  • Senigallia
  • Numana
  • Porto Recanati
  • Porto Sant’Elpidio
  • San Benedetto del Tronto

In tutto i comuni in Italia sono 54  per uno stanziamento di due milioni e 500 mila euro.

Fonte: Ministero Dell’Interno

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.