Monte Urano – La violenza si nasconde dietro omertà e ipocrisia


Dopo i fatti del nigeriano che Venerdì scorso ha seminato il panico nella comunità di accoglienza la Speranza di Monte Urano, picchiando 4 ragazze richiedenti asilo, la risposta di Massimo Mazzaferro di Cambiamo M.U.sica non si è fatta attendere:

Google Play StoreCopyright©2019 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Centrosinistra Monte Urano: le promesse elettorali vanno mantenute in un mandato


Primo punto: in uno scatto fotografico la scena può raccontare più di quanto effettivamente si possa immaginare. In un articolo è parte fondamentale della strategia di comunicazione. In questo screenshot pre-elettorale tratto da Cronachefermane.it si può osservare come la scena tradisce l’etica e la morale del pensiero plastic-free prima sbobinato e sottolineato dalla frase “Essere i primi a dare l’esempio”. È un lapsus freudiano parlare di plastic-free e inserire la foto con 2 bottigliette di plastica e 8 bicchieri di plastica?

(breve pausa di riflessione + screenshot)

Green Festival Monte Urano

Il messaggio traballa e fa sembrare al lettore attento che effettivamente non ci sia dietro un’etica ambientalista a cui si crede fermamente ma piuttosto una moda da rincorrere. Io spero di no, magari è un classico discorso populista ridicolo e ammetto che al 50% potrebbe esserlo ma c’è un 50% di errore scenico/morale. Quindi un suggerimento al Centrosinistra di Monte Urano è di credere veramente nella “capacità di innovarsi” (affinché non sia solo uno slogan elettorale), nell’ambiente, nei nostri polmoni verdi, nell’ecosostenibilità, nelle piste ciclabili. Altrimenti passa il messaggio di voler far credere senza crederci effettivamente (una forma di strumentalizzazione a fini elettorali).

Secondo punto: le promesse elettorali vanno programmate e realizzate durante l’intero mandato e non concentrate negli ultimi 6 mesi di fine mandato sforando i completamenti. Citando un esempio l’impianto di illuminazione a led ben impaginato nei giornali e nel giornalino pre-elettorale tutt’ora non è stato ancora completato (nel momento in cui scrivo l’articolo) lasciando le zone periferiche ancora con la vecchia illuminazione (finiti i soldi? Quanti mandati servono per terminare un impianto?). Avete le capacità politiche per farlo, fatelo. Il vostro problema sono le lungaggini, il voler spalmare gli interventi su un tempo il più ampio possibile. Bisogna darsi un limite e una programmazione efficace altrimenti si finisce come per il Cineteatro Arlecchino nel limbo dei non pervenuti. Oltretutto l’attesa è contro lo slogan “capacità di innovarsi” perché colui che innova è colui che riesce ad anticipare i tempi non colui che vive nell’attesa del “lo faremo” altrimenti si potrebbe cambiare lo slogan in “capacità di innovarsi, sci ma con calma Frà ce vo che te spetti”, beh allora sarebbe coerente.

Conclusione: ora da qualche mese dalla vincita delle elezioni ci aspettiamo che le promesse elettorali vengano mantenute e che il Parco Fluviale Alex Langer venga curato perché nelle foto scattate Sabato 24 Agosto la situazione è questa, ovvero un degli ingressi quasi inaccessibile ed esteticamente deturpato anche dalla presenza di tubi abbandonati nelle vicinanze (Una programmazione annuale degli interventi al parco?). Inoltre poiché viene costantemente violato il divieto di accensione dei fuochi per arrostare l’idea che suggerisco è di progettare 2/3 punti fuoco dove poter accendere la brace in totale sicurezza.

Il Green Festival deve essere 365 giorni l’anno e non durare solo quel paio di giorni di strumentalizzazione necessari per far bella figura; questo perché lo slogan termina con impegno, concretezza e affidabilità. È affidabile ciò che funziona bene in continuità nel tempo, tangibile con concretezza e figlio di un impegno programmatico.

Ringrazio l’amministrazione nonché amici del Centrosinistra e auguro loro un buon lavoro.

Google Play StoreCopyright©2019 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

CambiAmo M.U.sica – Monte Urano e la lista civica per cambiare il paese


Domenica 31/03/2019 alle ore 11:00 presentazione ufficiale della lista civica in presenza della stampa e di importanti autorità politiche regionali. La cittadinanza è invitata a partecipare, presso la sede dell’evento sotto riportata.

CambiAmo MUsica

Lista Civica Monte Urano

Clicca qui per seguire l’edizione in Google News

Copyright©2018 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.

È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Post sisma Monte Urano: proseguono i lavori per le aule scolastiche temporanee


Struttura temporanea scuola media Monte Urano

Proseguono incessanti i lavori per la costruzione della struttura temporanea che conterrà le aule scolastiche della scuola media monturanese. Infatti a causa del sisma del 2017 una parte della scuola media è andata danneggiata e le aule scolastiche sono state spostate nella scuola elementare Don Lorenzo Milani con non pochi disagi organizzativi e sul piano sicurezza ben gestiti dal sindaco Moira Canigola. Inoltre i lavori, per motivi che l’amministrazione ha imputato alle priorità emergenziali della ditta costruttrice (mutate anche in seguito della seconda scossa sismica), sono partiti con forte ritardo e questo implica un inizio della nuova stagione scolastica con le stesse criticità dello scorso anno. Ne avevo parlato nel precedente articolo anche in forma molto polemica (e direi forse populista mettendomi nei panni dei protagonisti) ma senza filtri (clicca qui per leggerlosempre mettendomi nei panni del lettore lo invito a trattare i pensieri personali come tali e se li ritiene campati per aria, ricordo che sono semplici illazioni. Questo per rispetto delle opinioni di tutti e dell’amministrazione. Criticare è facile mentre fare è ben diverso e ne sono consapevole).

Clicca qui per seguire l’edizione in Google News Google News Icon

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

 

 

Monte Urano: petizione online per dire no al circo con animali nel nostro territorio


circo

Anche quest’anno un nuovo circo metterà le tende nel territorio del Comune di Monte Urano (FM, Marche) in zona Triangolo (dove verranno installate due grandi strutture dal 31 Maggio al 04 Giugno 2018). Nonostante il decreto legge 2287-bis miri alla graduale abolizione degli animali nei circhi, anche in questa occasione ribadiamo il nostro no a questo tipo di spettacolo anacronistico sorpassato da tempo da altri tipi di intrattenimento in cui non è previsto nessun tipo di sfruttamento animale. Il circo con animali in Italia, è tutt’oggi regolato da una legislazione ormai datata risalente a 50 anni fa (legge n° 337 del 1968) in base alla quale viene considerato impresa con finalità sociale, idonea a ricevere contributi pari a circa 7 milioni di euro l’anno da parte del Ministero dei Beni Culturali dal Fondo per lo Spettacolo. Una legge inadeguata che non riflette l’avanzamento culturale, morale ed etico della nostra società, che finalmente riconosce gli animali come esseri senzienti, considerando anche il fatto che paesi europei come l’Austria, il Belgio, la Croazia, la Rep. Ceca , la Danimarca, L’Estonia, la Finlandia, la Grecia, Malta, La Polonia, la Slovacchia , la Svezia, il Regno Unito, il Portogallo, l’Olanda hanno abolito totalmente il circo con animali.


Circo Monte Urano

Ci chiediamo come sia possibile che si possano, seppur in modo provvisorio, concedere aree dove trovano dimora decine di animali diversi; una forzatura che di certo conferma come essi siano sottoposti a stress e ad una crudeltà inaudita. Inoltre, ci chiediamo come sia possibile dare l’autorizzazione allo svolgimento di questo tipo di attività in un epoca/situazione emancipata e democratica come la nostra (per lo svolgimento di attività circense all’interno del territorio comunale su area pubblica o privata occorre presentare domanda di Autorizzazione). Per questo chiediamo al sindaco e all’intera amministrazione del Comune di Monte Urano l’impegno a negare il consenso alla spettacolarizzazione basata sullo sfruttamento degli animali con l’auspicio che possa essere fatto altrettanto nei Comuni limitrofi e in tutte le città italiane (il 71% dei cittadini in Italia, secondo l’indagine Eurispes, non vuole gli animali negli spettacoli). È ORA DI DIRE BASTA!

Circo Monte Urano

—>>>FIRMA LA PETIZIONE<<<—

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.