Oktoberfest in pullman – Dal 27 al 29 Settembre 2019


Come ogni anno che si rispetti la contrada San Bartolomeo di Fermo organizza il pullman per andare all’Oktoberfest di Monaco dal 27 al 29 Settembre. Si parte la sera del 27 Settembre (in zona Tirassegno) e si viaggia di notte per arrivare al mattino del 28 a Monaco (circa 11 ore e mezza di viaggio). Alle ore 19:00 si riparte per andare in hotel a Salisburgo. Il 29 dopo la colazione il pullman vi porterà al centro di Salisburgo per la visita libera e alle 14:00 si riparte.Oktober Fest Marche

Oktoberfest Fermo 2019

Google Play Store

Copyright©2019 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Monte Urano – La violenza si nasconde dietro omertà e ipocrisia


Dopo i fatti del nigeriano che Venerdì scorso ha seminato il panico nella comunità di accoglienza la Speranza di Monte Urano, picchiando 4 ragazze richiedenti asilo, la risposta di Massimo Mazzaferro di Cambiamo M.U.sica non si è fatta attendere:

Google Play StoreCopyright©2019 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Centrosinistra Monte Urano: le promesse elettorali vanno mantenute in un mandato


Primo punto: in uno scatto fotografico la scena può raccontare più di quanto effettivamente si possa immaginare. In un articolo è parte fondamentale della strategia di comunicazione. In questo screenshot pre-elettorale tratto da Cronachefermane.it si può osservare come la scena tradisce l’etica e la morale del pensiero plastic-free prima sbobinato e sottolineato dalla frase “Essere i primi a dare l’esempio”. È un lapsus freudiano parlare di plastic-free e inserire la foto con 2 bottigliette di plastica e 8 bicchieri di plastica?

(breve pausa di riflessione + screenshot)

Green Festival Monte Urano

Il messaggio traballa e fa sembrare al lettore attento che effettivamente non ci sia dietro un’etica ambientalista a cui si crede fermamente ma piuttosto una moda da rincorrere. Io spero di no, magari è un classico discorso populista ridicolo e ammetto che al 50% potrebbe esserlo ma c’è un 50% di errore scenico/morale. Quindi un suggerimento al Centrosinistra di Monte Urano è di credere veramente nella “capacità di innovarsi” (affinché non sia solo uno slogan elettorale), nell’ambiente, nei nostri polmoni verdi, nell’ecosostenibilità, nelle piste ciclabili. Altrimenti passa il messaggio di voler far credere senza crederci effettivamente (una forma di strumentalizzazione a fini elettorali).

Secondo punto: le promesse elettorali vanno programmate e realizzate durante l’intero mandato e non concentrate negli ultimi 6 mesi di fine mandato sforando i completamenti. Citando un esempio l’impianto di illuminazione a led ben impaginato nei giornali e nel giornalino pre-elettorale tutt’ora non è stato ancora completato (nel momento in cui scrivo l’articolo) lasciando le zone periferiche ancora con la vecchia illuminazione (finiti i soldi? Quanti mandati servono per terminare un impianto?). Avete le capacità politiche per farlo, fatelo. Il vostro problema sono le lungaggini, il voler spalmare gli interventi su un tempo il più ampio possibile. Bisogna darsi un limite e una programmazione efficace altrimenti si finisce come per il Cineteatro Arlecchino nel limbo dei non pervenuti. Oltretutto l’attesa è contro lo slogan “capacità di innovarsi” perché colui che innova è colui che riesce ad anticipare i tempi non colui che vive nell’attesa del “lo faremo” altrimenti si potrebbe cambiare lo slogan in “capacità di innovarsi, sci ma con calma Frà ce vo che te spetti”, beh allora sarebbe coerente.

Conclusione: ora da qualche mese dalla vincita delle elezioni ci aspettiamo che le promesse elettorali vengano mantenute e che il Parco Fluviale Alex Langer venga curato perché nelle foto scattate Sabato 24 Agosto la situazione è questa, ovvero un degli ingressi quasi inaccessibile ed esteticamente deturpato anche dalla presenza di tubi abbandonati nelle vicinanze (Una programmazione annuale degli interventi al parco?). Inoltre poiché viene costantemente violato il divieto di accensione dei fuochi per arrostare l’idea che suggerisco è di progettare 2/3 punti fuoco dove poter accendere la brace in totale sicurezza.

Il Green Festival deve essere 365 giorni l’anno e non durare solo quel paio di giorni di strumentalizzazione necessari per far bella figura; questo perché lo slogan termina con impegno, concretezza e affidabilità. È affidabile ciò che funziona bene in continuità nel tempo, tangibile con concretezza e figlio di un impegno programmatico.

Ringrazio l’amministrazione nonché amici del Centrosinistra e auguro loro un buon lavoro.

Google Play StoreCopyright©2019 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

A.s.d. Artistica Monturanese – Video Promo 2019/2020


Google Play Store

Copyright©2019 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Il giardino di Mavi – Country House


consigliato da seremailragnoImmerso nel verde e nella tranquillità della campagna, nelle vicinanze del Parco Fluviale Alex Langer di Monte Urano (FM), sorge il Giardino di Mavi (Ma è il diminutivo di Mauro e Vi il diminutivo di Vittoria, ovvero i due proprietari). Una tipica casa di campagna dove la cucina ed il turismo rurale si fondono insieme in un misto d’arte culinaria locale.

Dopo diversi anni di esperienza nella ristorazione Mauro e Vittoria decidono di lasciare il vecchio agriturismo Fiori di Campo e lanciarsi in una nuova avventura culinaria a cui hanno dedicato il loro nome e la loro passione. Una perla che rimane nascosta nel nostro territorio sempre ricco di sorprese ma che i turisti milanesi, inglesi ed olandesi conoscono bene grazie anche ad internet e tramite network dedicati come Booking.

Il giardino di Mavi Monte UranoCibo di qualità in pieno stile gourmet ed ottimo servizio al tavolo. Impiattamento particolare, prosciutto appeso su di un filo a modi stendino sopra una lunga tavola in legno naturale e pietanze servite su tegole utilizzate come vassoio. Scelte originali, ambiente carino, confortevole, raccolto ed accogliente. Giardino e camere disponibili per il pernottamento.

Il giardino di Mavi Recensioni
Antipasti serviti su tavola in legno in stile unico
Frecantò
Il frecantò
Frascarelli
I frascarelli
Hamburgerini Mavi
Mini Hamburger
Pappardelle al cinghiale
Pappardelle al cinghiale
Arrosto misto
Arrosto di agnello su tegola

E poi il piatto forte, la tagliata di manzo:

Il finale è da applausi anzi da standing ovation e ad accompagnarlo ci sono il vino cotto e il sidro di mele:

Il giardino di Mavi Monte Urano

Google Play Store

Copyright©2019 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.