Monte Urano: petizione online per dire no al circo con animali nel nostro territorio


circo

Anche quest’anno un nuovo circo metterà le tende nel territorio del Comune di Monte Urano (FM, Marche) in zona Triangolo (dove verranno installate due grandi strutture dal 31 Maggio al 04 Giugno 2018). Nonostante il decreto legge 2287-bis miri alla graduale abolizione degli animali nei circhi, anche in questa occasione ribadiamo il nostro no a questo tipo di spettacolo anacronistico sorpassato da tempo da altri tipi di intrattenimento in cui non è previsto nessun tipo di sfruttamento animale. Il circo con animali in Italia, è tutt’oggi regolato da una legislazione ormai datata risalente a 50 anni fa (legge n° 337 del 1968) in base alla quale viene considerato impresa con finalità sociale, idonea a ricevere contributi pari a circa 7 milioni di euro l’anno da parte del Ministero dei Beni Culturali dal Fondo per lo Spettacolo. Una legge inadeguata che non riflette l’avanzamento culturale, morale ed etico della nostra società, che finalmente riconosce gli animali come esseri senzienti, considerando anche il fatto che paesi europei come l’Austria, il Belgio, la Croazia, la Rep. Ceca , la Danimarca, L’Estonia, la Finlandia, la Grecia, Malta, La Polonia, la Slovacchia , la Svezia, il Regno Unito, il Portogallo, l’Olanda hanno abolito totalmente il circo con animali.


Circo Monte Urano

Ci chiediamo come sia possibile che si possano, seppur in modo provvisorio, concedere aree dove trovano dimora decine di animali diversi; una forzatura che di certo conferma come essi siano sottoposti a stress e ad una crudeltà inaudita. Inoltre, ci chiediamo come sia possibile dare l’autorizzazione allo svolgimento di questo tipo di attività in un epoca/situazione emancipata e democratica come la nostra (per lo svolgimento di attività circense all’interno del territorio comunale su area pubblica o privata occorre presentare domanda di Autorizzazione). Per questo chiediamo al sindaco e all’intera amministrazione del Comune di Monte Urano l’impegno a negare il consenso alla spettacolarizzazione basata sullo sfruttamento degli animali con l’auspicio che possa essere fatto altrettanto nei Comuni limitrofi e in tutte le città italiane (il 71% dei cittadini in Italia, secondo l’indagine Eurispes, non vuole gli animali negli spettacoli). È ORA DI DIRE BASTA!

Circo Monte Urano

—>>>FIRMA LA PETIZIONE<<<—

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Tod’s espande i confini e apre le porte a Dubai


I fratelli Andrea e Diego Della Valle alla ricerca continua di nuovi mercati per espandere il proprio brand Tod’s sempre più di fama mondiale. L’apertura delle nuove bouique a Dubai è la conferma dell’ottimo momento per la scarpa lussuosa made in Italy di casa Della Valle, un orgoglio italiano esportato anche in Medio Oriente. L’ampia visione di Diego e Andrea in ambito imprenditoriale ha permesso di mantenere la produzione della scarpa di qualità in Italia al contrario di molte aziende che hanno preferito delocalizzare alla ricerca di manodopera a basso costo, a discapito del prodotto finale. Possiamo fare solo le congratulazioni ed un grande in bocca al lupo al made in Italy, quello vero.

Nonostante la riduzione dei ricavi degli ultimi anni, sicuramente i nuovi investimenti porteranno ad un trend positivo. La contrazione dovuta alla crisi del 2008, percepita in Italia sopratutto attorno agli anni 2011, 2012 e 2013 ha naturalmente avuto degli effetti e degli strascichi negativi perdurati nella maggior parte delle aziende italiane che però ora stanno tornando lentamente a crescere sempre con qualche difficoltà dovuta alla burocrazia ostile e alla mancanza dell’appoggio un solido governo (che troppo spesso offre finanziamenti pubblici senza controllo ad aziende che invece di investire nel territorio se ne vanno con il malloppo a delocalizzare, cito il caso k-flex per esempio). L’obiettivo sarà sicuramente quello di incrementare i risultati nelle voci di bilancio e crescere.

Tod's andamento

Probabilmente rivedremo salire le quotazioni in borsa e l’inizio di un nuovo trend positivo anche nel mercato azionario (buon momento per acquistare le azioni??):

Tod's titolo in borsa

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Verde 2018: Mostra Mercato Orti e Giardini


Verde Mostra Mercato Orti e Giardini

🍃🍃 VERDE MOSTRA MERCATO ORTI E GIARDINI 🍃🍃
14 e 15 APRILE 2018 presso il Padiglione Fieristico Fermo Forum
▶️ INGRESSO GRATUITO PER TUTTI! ◀️

“Tutto il verde delle Marche
Ritorna l’evento per tutti gli amanti del pollice verde! Uno spazio dove trovare novità e idee per arredare, rinnovare ed abbellire gli spazi esterni della casa, del giardino, balcone o terrazzo. Ma anche tutto ciò che serve per chi coltiva orti o piccoli terreni.

Un mondo dove tradizione e innovazione si mescolano e offrono ai visitatori 2 giorni per vedere, conoscere e acquistare:
– piante e fiori da interno, giardino, orto
– prodotti e attrezzature agricole
– prodotti e attrezzi da giardino da quelli tradizionali a quelli più moderni
– progettazione e servizi per il verde
– arredi e complementi per abbellire giardini e spazi esterni della casa
– prodotti bio e ecosostenibili da filiera corta
– animali da cortile e da compagnia e tutto ciò che serve loro
autoproduzioni artigianali e gastronomiche
– oggettistica e curiosità

Per il divertimento di tutti i piccoli, in occasione della fiera, sarà aperto il parco giochi DIVAGO con i suoi scivoli e gonfiabili dalle 14.00 alle 19.00 di sabato e domenica. Per la partecipazione dei bambini al DIVAGO, il biglietto sarà di 5,00 euro


Vuoi partecipare come espositore?
Contatta il numero 3478608157
Scrivi a: info@verdemostramercato.it


http://www.verdemostramercato.it/
Segreteria: 3404132787 Link Evento

 

La curva di Donna Serena lascia spazio alla tristezza


Donna Serena Monte UranoÈ l’ennesima conferma delle difficoltà del distretto calzaturiero, delle numerose aziende che fanno fatica ad andare avanti: altri 20 dipendenti lasciati a casa. Il calzaturificio Donna Serena è un’azienda storica del distretto fermano, produceva scarpe da donna, con due brand molto conosciuti sul mercato, Donna Serena e Angelo Giannini. A Monte Urano la grande curva è conosciuta come la curva di Donna Serena. L’addio di un “brand rosa”, da molti anni presente nel territorio monturanese conferma l’andamento della lenta ed inesorabile scomparsa delle piccole e medie imprese sempre più in sofferenza.

Manifatture Giannini Srl

Fonte: Portale dei Fallimenti di Fermo

Sono molte le ditte a conduzione familiare monturanesi operanti anche come terzisti che hanno tirato fino alla pensione e poi hanno chiuso immediatamente a causa di tasse troppo elevate al fronte di profitti sempre più risicati. È l’effetto delle grandi economie di scala e della globalizzazione che ha portato lo spostamento degli investimenti in queste attività verso l’asse orientale dove la manodopera a basso costo permette di ottenere vantaggi economici sui settori del calzaturiero e dell’abbigliamento, ovvero quelli a bassa specializzazione. Un andamento che si iniziava ad intravedere a fine anni 90′ quando diverse aziende del settore iniziarono ad espatriare attratte dal profitto, delocalizzando in Romania, Polonia, Bulgaria senza essere in qualche modo sfavorite/contrastate dallo Stato italiano. E la chiusura della conceria a Molini Girola dove i macchinari sono stati acquistati tutti dai cinesi come mi riferì personalmente il custode ne è uno dei tanti esempi del territorio. Hanno tradito il popolo italiano per fare i soldi facili, ma lo hanno fatto anche per sopravvivere ai segnali di insofferenza che si stavano avvertendo. La concorrenza sleale cinese mai ostacolata ha fatto il resto, mettendo in ginocchio l’intera filiera assaltata da milioni di occhi a mandorla arrivati in Italia non si sa come (eppure non si sente mai parlare dello straniero cinese, ve lo siete mai chiesti il perché?). La mafia cinese, a mio avviso, è una delle più potenti mafie straniere radicate in Italia e lo si può capire dal fatto che ci sia stato un enorme flusso demografico nascosto agli occhi di tutti. Lavorano nascosti sotto il tessuto sociale logorando l’economia locale, sfruttano la gallina dalle uova d’oro finché conviene e poi se ne vanno, proprio come fanno i parassiti nel mondo animale. Un invasione oscurata probabilmente come complici i politici comprati dall’affare made in China e dall’acquisto di debito pubblico.

Donna Serena Monte Urano Calzaturificio

Ora stiamo pagando tutti l’effetto domino degli ultimi 20/30 anni di incapacità varie e di investimenti mancati. Bisognava operare insieme, creare coesione, invece molti hanno pensato e preferito tirare avanti la loro piccola azienda senza avere una visione più ampia d’insieme. Certo a chiacchiere e col senno di poi tutto è facile, ma negli anni del boom c’erano le condizioni economiche per investire in tecnologia e perché no in nuovi settori. Possiamo apprendere come in generale il “risparmio” , “gli straordinari” e lo “sfruttamento” non abbiano portato ad alcun risultato nel lungo periodo come contributo alla società futura.

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

POCULUM ai Soliti Ignoti: il primo Papillon al mondo in vetro temperato


Poculum di Umberto

Durante un normale giorno di lavoro a Porto Sant’Elpidio (nelle Marche), Umberto Tofoni , vede suo padre intagliare,nella vetreria di famiglia,uno specchio a forma di uomo e decide così di applicargli un papillon in vetro. L’idea gli piacque, al punto di indossarlo lui stesso ad una festa,dove colpisce molti partecipanti. Tra sorpresa,incredulità e un pizzico di follia Umberto decide di credere nell’idea e d’intraprendere la strada che l’ha portato ad essere conosciuto come l’inventore del primo papillon in vetro temperato al mondo artigianale completamente made in Italy. Nasce per gioco, per portare avanti una tradizione famigliare, per promuovere l’artigianato locale, per voler cambiare la propria vita facendo quello che più gli piace: inventare e innovare. La tradizione incontra l’innovazione. Tradizione nel realizzarli completamente a mano, innovazione nell’indossarli.

Poculum Papillon in vetro

Soliti Ignoti Papillon Vetro
Poculum (che in latino significa lavorazione in vetro più rivolta verso i bicchieri) è totalmente sicuro e totalmente lavorato a mano in ogni dettaglio. Ogni cliente indossa la storia, indossa la differenza, ogni modello è unico nel suo genere, indossare POCULUM significa indossare il Made in Italy.
POCULUM, stravolge completamente quest’accessorio, non diminuendo il suo fascino intramontabile ma rendendolo protagonista assoluto del look sia maschile che femminile;

Poculum Papillon in vetro

Poculum Papillon

Poculum è al passo con le ultime tendenze e ogni giorno si migliora, sfornando fantasie di ogni genere, grazie alla tecnica della sabbiatura, che fa risaltare al massimo le proprietà magiche del vetro.

Poculum sta arrivando in tutto il mondo dall’Inghilterra all’America, si riducono i confini dell’arte applicata alla moda. Un vero successo che ha colpito persino i dirigenti dei Soliti Ignoti di Rai 1 vedendolo indossato da un figurante in una loro puntata. È così che si sono informati su quel particolare papillon in vetro e hanno rintracciato Umberto Tofoni, colui che ama definirsi: un artigiano sognatore. In onda Sabato 24 Febbraio alle ore 20:40 su Rai 1.

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

CIE: Carta Identità Elettronica


La sigla CIE da non confondere con quella indicante i Centri di identificazione ed espulsione,indica la nuova Carta di Identità Elettronica. Ne sentirete parlare sempre più spesso in questo anno, proprio perché la sperimentazione nata diversi anni fa termina ed entra in pieno vigore proprio questa estate (salvo slittamenti burocratici). Infatti come stabilito dalla circolare del Ministero Degli Interni verrà attivata in tutti i Comuni d’Italia entro il mese di Agosto del 2018. Nel momento in cui le postazioni di lavoro sono operative, il Comune, salvo i casi eccezionali previsti, deve rilasciare la nuova CIE, abbandonando l’emissione della carta d’identità in formato cartaceo.

Carta Identità Elettronica

Tuttavia il sito(al momento in cui scrivo l’articolo) presenta ancora dei bug (se sei in Provincia di Fermo il sistema non lo accetta,vuole Ascoli Piceno altrimenti segnala errore) e non è funzionale:

Carta identità elettronica Ministero dell'Interno

La richiesta al Comune

La Carta di identità elettronica può essere richiesta presso il proprio Comune di residenza o presso il Comune di dimora. Il documento può essere richiesto in qualsiasi momento e la sua durata varia secondo le fasce d’età di appartenenza.

Nel dettaglio:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3  e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Il cittadino dovrà recarsi in Comune munito di fototessera:

  • in formato cartaceo
  • o in formato elettronico, su un supporto USB

La fototessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto. Le indicazioni su come effettuare correttamente la foto sono disponibili nella sezione “Modalità di acquisizione foto”. È consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione (non è necessario presentare altri documenti).

  • vi verranno prelevate, attraverso l’apposito lettore, 3 impronte digitali dell’indice destro e 3 impronte digitali dell’indice sinistro

Prima di avviare la pratica di rilascio della Carta di identità elettronica bisognerà versare, presso le casse del Comune, la somma di 16,79€ oltre i diritti fissi e di segreteria, ove previsti, quale corrispettivo per il rilascio della CIE (totale circa 22€). Bisognerà inoltre conservare il numero della ricevuta di pagamento.

Nel caso in cui il richiedente la CIE sia genitore di minori è necessario che presenti anche dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dall’altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale, ai sensi della legge n. 1185 del 1967. In alternativa è necessario fornire l’autorizzazione del giudice tutelare. L’assenso ovvero l’autorizzazione del giudice devono essere presentati anche nel caso in cui la richiesta di emissione del documento riguardi il minore.

Il cittadino, nel momento della domanda:

  • In caso di primo rilascio esibisce all’operatore Comunale un altro documento di identità in corso di validità. Se non ne è in possesso dovrà presentarsi al Comune accompagnato da due testimoni;
  • In caso di rinnovo o deterioramento del vecchio documento consegna quest’ultimo all’operatore comunale;
  • Consegna all’operatore comunale il codice fiscale e il numero della ricevuta di pagamento della Carta (se disponibile);
  • Verifica con l’operatore comunale i dati anagrafici rilevati dall’anagrafe comunale;
  • Fornisce, se lo desidera, indirizzi di contatto per essere avvisato circa la spedizione del suo documento;
  • Indica la modalità di ritiro del documento desiderata (consegna presso un indirizzo indicato o ritiro in Comune);
  • Fornisce all’operatore comunale la fotografia;
  • Procede con l’operatore comunale all’acquisizione delle impronte digitali, secondo le modalità consultabili a questo indirizzo “Modalità di acquisizione impronte”
  • Fornisce, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi;
  • Firma il modulo di riepilogo procedendo alla verifica finale dei dati;

Potete leggere la Circolare in formato pdf con i relativi Comuni in cui è già attiva:

Circolare Ministero Degli Interni 2017

Fonti e Approfondimenti: http://www.cartaidentita.interno.gov.it

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

10° Fiera dell’elettronica a Fermo 10-11 Febbraio 2018


Fiera-dell'Elettronica-informatica-e-tempo-libero

Il prossimo 10 e 11 Febbraio si riparte con la grande Fiera dell’Elettronica e del tempo libero giunta oramai alla 10° Edizione,nella stupenda location del Fermo Forum (in contrada Girola di Fermo). Verranno occupati 2 padiglioni per un totale di 8.000 mq di spazio espositivo. Come sempre, anche in questa occasione, verranno proposte molte iniziative per far trascorrere 2 giorni pieni di divertimento. Oltre ad una vastissima scelta di articoli che vanno dai Computer e Tablet di ultima generazione ai sistemi di videosorveglianza, dagli elicotteri e droni telecomandati al modellismo in generale. Troverete cellulari, batterie per cellulari,riparazioni immediate per il vostro Smartphone,cavi di ogni genere,strumenti musicali,un grande stand dedicato alla piccola ferramenta e il fai da te. Grazie al successo ottenuto lo scorso anno il Padiglione B di 2.000 mq sarà anche questa volta dedicato interamente al Cosplay e al Games con tantissime postazioni di gioco,ps4, simulatori di guida e Visori Vr HTC-LIVE per far assaporare un mondo nuovo 3D. Il sabato pomeriggio, insieme ad altre attrazioni, ci sarà il concerto del gruppo JEEG ROBOTS con le sigle dei cartoni animati degli anni 80/90.Comics Cosplay Games Fermo Forum

Presenti nello spazio Cosplay:

  • Raduno Harry Potter
  • accademia Jedi di Star Wars
  • Gundam
  • Scherma medievale
  • Giochi da tavolo
  • e tanti espositori a tema Cosplay

La novità di questo 2018?? La 1° Fiera del disco nuovo, usato e da collezione.Ben 1.000 mq di esposizione con più di 30 espositori del settore. Questa è la novità!!!. Vi aspettiamo tutti Sabato 10 e Domenica 11 Febbraio 2018.Non potete mancare!Per ulteriori info visitate il sito electrofiere.it o chiamate il numero 335.6287997.

Fiera-Elettronica-Fermo

SCARICA QUI LA RIDUZIONE

LINK EVENTO FACEBOOK

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.