JBL FLIP 3 – Speaker Bluetooth Portatile


Domenica 1 Luglio – Test, presentazione e rapida recensione dello speaker bluetooth JBL Flip 3. Il migliore nel rapporto qualità/prezzo.

CARATTERISTICHE TECNICHE:
Range di frequenza: 85 – 20000 Hz
Potenza di uscita (RMS): 16W
Rapporto segnale/rumore (SNR): 80 dB
Interfaccia: Bluetooth (4.1)/USB
Tempo di carica: 3.5 h
Durata batteria: 10 h
Sistema audio: 2 canali
Voltaggio della batteria: 3.7 V
Capacità batteria: 3000 mAh
Peso: 450g
Ingresso cavo Aux: Si
Resistenza Acqua: Si 
Controllo volume: fisico e da remoto via bluetooth
Dimensioni: Profondità 64mm, Altezza 64 mm, Larghezza 169 mm (non 10/12 come dico nel video)
Ricaricabile via USB: Si
Cavi inclusi: Micro-USB (caricatore non incluso)
Profili Bluetooth: A2DP,AVRCP,HFP,HSP  

PERCHÈ CONSIGLIARLO:

  • Bassi pazzeschi
  • Distorsione assente o non percepibile
  • Compattezza, estetica e qualità dei materiali
  • Prodotto di fascia alta a prezzo intermedio
  • Collegamento bluetooth rapido all’accensione (1-2 secondi)

UPGRADE FLIP 4:

  • La nuova evoluzione ha una durata batteria maggiorata di due ore
  • Ha una risposta in frequenza leggermente più ampia: 70 – 20000 Hz
  • Bluetooth 4.2 invece di 4.1

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

 

Annunci

Tod’s espande i confini e apre le porte a Dubai


I fratelli Andrea e Diego Della Valle alla ricerca continua di nuovi mercati per espandere il proprio brand Tod’s sempre più di fama mondiale. L’apertura delle nuove bouique a Dubai è la conferma dell’ottimo momento per la scarpa lussuosa made in Italy di casa Della Valle, un orgoglio italiano esportato anche in Medio Oriente. L’ampia visione di Diego e Andrea in ambito imprenditoriale ha permesso di mantenere la produzione della scarpa di qualità in Italia al contrario di molte aziende che hanno preferito delocalizzare alla ricerca di manodopera a basso costo, a discapito del prodotto finale. Possiamo fare solo le congratulazioni ed un grande in bocca al lupo al made in Italy, quello vero.

Nonostante la riduzione dei ricavi degli ultimi anni, sicuramente i nuovi investimenti porteranno ad un trend positivo. La contrazione dovuta alla crisi del 2008, percepita in Italia sopratutto attorno agli anni 2011, 2012 e 2013 ha naturalmente avuto degli effetti e degli strascichi negativi perdurati nella maggior parte delle aziende italiane che però ora stanno tornando lentamente a crescere sempre con qualche difficoltà dovuta alla burocrazia ostile e alla mancanza dell’appoggio un solido governo (che troppo spesso offre finanziamenti pubblici senza controllo ad aziende che invece di investire nel territorio se ne vanno con il malloppo a delocalizzare, cito il caso k-flex per esempio). L’obiettivo sarà sicuramente quello di incrementare i risultati nelle voci di bilancio e crescere.

Tod's andamento

Probabilmente rivedremo salire le quotazioni in borsa e l’inizio di un nuovo trend positivo anche nel mercato azionario (buon momento per acquistare le azioni??):

Tod's titolo in borsa

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.