Copiare le copertine dei libri: un vizio molto diffuso


Steve Jobs è stata una delle menti più geniali del nostro secolo e di conseguenza molti hanno pensato di copiare la sua copertina sfruttando quel meccanismo psicologico per cui una simile posizione vicina ad un leader genera un’ impressione positiva. È la stessa cosa che accade quando tutti noi ci scattiamo un selfie con i personaggi famosi: essere fotografati vicino a qualcuno di importante genera un’impressione positiva da condividere con gli altri per aumentare quell’ego effimero e subitaneo. Ma copiare contenuti è da gente povera di inventiva, spesso ignorante, incapace di creare qualcosa di originale. Sfruttando pertanto la PNL cercano di aumentare le vendite dei loro prodotti (spesso anche sovra prezzati, perché si devono pagare le centinaia di sponsorizzazioni su Facebook del loro libro) pieni di contenuti scontati, monotoni, ripetitivi e che si trovano gratuitamente su internet. Insomma adesso vi basta analizzare la copertina di un libro per non comprare più i “copiaticci”.

Hai notato anche tu una copertina simile? Scrivi il titolo del libro nei commenti!

 L’originalità è morta, riportiamola in vita:

“Stay hungry stay foolish”

Clicca qui per seguire l’edizione in Google News

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Esce il libro di Kekko Silvestre dei modà


“Ciao a tutti, ecco finalmente la copertina di Cash. Avremmo dovuto pubblicarla Lunedì, ma visto che molti store-online lo hanno fatto prima di noi, eccola qui anche sui nostri social.
Da oggi sarà possibile ordinarlo tramite il link che troverete qui sotto.
Che dire, sono molto emozionato e felice, non vedo l’ora di poter condividere la storia di Cash con tutti quelli che lo leggeranno… Vi ringrazio per tutta questa attesa, ma credetemi, ho lavorato con tutto l’impegno possibile a qualcosa a cui tengo tantissimo.
Per ora vi abbraccio e vi auguro buon weekend in attesa di darvi ulteriori news sul progetto.
Con amore,
Kekko”

Cash storia di un campione

Clicca qui per acquistarlo

Clicca qui per seguire l’edizione in Google News

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Self publishing: come pubblicare autonomamente il tuo libro


Premessa

Se hai provato almeno una volta ad informarti su come pubblicare o anche solo cercare un libro ti sei imbattuto sicuramente nel codice ISBN. Che cos’è il codice ISBN? A cosa serve? Devo comprarlo personalmente o mi basta quello che ricevo gratis dalle piattaforme di Self Publishing? Come intraprendere il percorso completo di autopubblicazione? Queste e altre sono le domande tipiche che gli autori indipendenti si fanno quando si trovano ad affrontare questo sconosciuto codice ISBN. Vediamo dunque di fare un po’ di chiarezza nel settore editoriale e di spiegare cos’è il codice ISBN, perché è importante e come ottenerlo. Internet e il mondo digitale hanno rivoluzionato completamente l’editoria. Potremmo dire che la testata giornalistica online sta al blog come la pubblicazione editoriale sta al self publishing. Il libero mercato è entrato anche nel libero pensiero permettendo a tutti oggigiorno di pubblicare un libro cartaceo e/o digitale con tutti i suoi pregi (riduzione dei prezzi, aumento della competizione, aumento dell’offerta) e difetti (riduzione della qualità dei libri, recensioni tarocche spinte dall’oligopolio di multinazionali come Amazon, autori esaltati del marketing, ecc…). Vedremo l’essenziale, non tutto altrimenti bisognerebbe scriverci un libro (mmhh, non male come idea).

Cos’è l’ISBN?

Definizione: L’ISBN è un numero che identifica a livello internazionale in modo univoco e duraturo un titolo o un’edizione di un titolo di un determinato editore.

  1. Il codice ISBN è un codice di 13 cifre suddivise in 5 parti: prefisso mondo del libro (codice 978 o 979 per self publisher), identificativo del gruppo linguistico, prefisso editore, identificativo stato e numero di controllo
  2. Ogni formato del tuo libro deve avere uno specifico codice ISBN (formato cartaceo, formato pdf, formato ebook epub, formato ebook kindle, ecc…)
  3. Anche edizioni diverse di uno stesso libro hanno bisogno di codici ISBN diversi ad eccezione delle ristampe della stessa edizione. Il classico esempio è la divina commedia o i promessi sposi, ve ne sono molte di edizioni riguardanti lo stesso titolo
  4. Da ogni codice ISBN si ottiene un codice a barre che identifica univocamente il vostro libro
  5. In Italia dal Gennaio 2015 anche i self publisher possono ottenere per i propri libri i codici ISBN dall’ente autorizzato ad emettere e vendere codici ovvero l’agenzia italiana ISBN (vedi sito http://www.isbn.it)
  6. Il costo di un singolo codice ISBN dipende dalla quantità dei codici acquistati e dal ruolo editoriale dell’acquirente
  7. I ruoli editoriali dell’acquirente secondo l’agenzia italiana sono quello di: editore, authorpublisher, piattaforma di self publishing, distributore
  8. Il codice ISBN non è obbligatorio ma diventa fondamentale nel momento in cui vuoi distribuire il tuo libro: per inserire il tuo libro nel catalogo dei libri in commercio, per farti trovare, per tutelare il tuo diritto d’autore. Comprare un codice ISBN ti permette di ottenere tutto questo in maniera indipendente da qualsiasi editore
  9. Diffida dai codici ISBN forniti gratuitamente in quanto non ti identificano al 100% come detentore dei diritti del libro a causa dell’aggiunta del codice editoriale da parte di coloro che ti offrono l’ISBN gratuito. Nessuno offre gratis qualcosa nel mondo d’oggi, tanto meno chi lavora nel settore
  10. Per attribuire un codice ISBN a un libro si deve indicare: l’autore del libro, titolo ed eventuale sottotitolo, il formato di pubblicazione, la data di pubblicazione, l’abstract, la copertina

Clicca qui e segui l’edizione in Google News Google News Icon

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Capitolo 1°: L’energia e la pseudoscienza


Puoi prenotare, nei link sottostanti, in maniera gratuita il capitolo in uscita l’8 Maggio 2018 negli Store Digitali:

 Google Play Libri, Google BooksAmazon (a 0,99€ )

Colgo l’occasione per ringraziare e linkare i blog follower più attivi nel sito (ogni reblog o condivisione è ben accetta):

E tutti gli altri….

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Mein Kampf: “istruzioni per l’uso”


Ripercorrere la storia contemporanea sul Mein Kampf non è difficile, basta andare su Google Trends selezionare come nazione Italia e digitare Mein Kampf per riavvolgere i nastri della memoria italiana:

Mein Kampf

Vediamo un picco evidente e ci domandiamo cosa accadde in quei fatidici giorni del mese di Giugno 2016. Non è difficile comprenderlo, basta digitare sul motore di ricerca la query Mein Kampf Giugno 2016 ed ecco cosa otteniamo:

Mein Kampf in edicola

Si legge su ilfattoquotidiano.it:

Il Giornale, diretto da Alessandro Sallusti, regalerà il Mein Kampf (La mia battaglia), il libro di Adolf Hitler la cui pubblicazione è stata vietata fino al 2015, quando sono scaduti i diritti sul volume detenuti dal ministero delle Finanze del Lander della Baviera.

Si spiega quindi la controversia politico-sociale nata nel 2016. Le domande che sorgono spontanee sono se sia morale o non morale,eticamente giusto o non giusto,concesso o vietato,interessante o non interessante,normale o non normale acquistare il Mein Kampf. Andrebbe censurato? Andrebbe fatto leggere? Andrebbe pubblicizzato? Ci sono principalmente due macro categorie di persone: gli appassionati di storia/sociologia/biografia o semplicemente di lettura e gli estremisti. Ora se il libro viene letto da un’appassionato non succede nulla ma se cade nelle mani di una folla o di un singolo con evidenti segni di estremismo è chiaro che i risultati sono ben diversi. Possiamo dire che il Mein Kampf è come dare l’alcool ad un bevitore moderato o ad un alcolista. Se da una parte può non avere alcun effetto, dall’altra parte può avere effetti devastanti. È come dare una pistola a una guardia giurata o a un rapinatore. Innumerevoli esempi possono essere fatti. Tuttavia non possiamo dire che possedere il Mein Kampf fa del possessore uno spietato nazista come il possedere la Bibbia non rende il possessore un fedele cristiano, acquistare il Corano non rende perfetti islamici o possedere Dianetics non rende fanatici di Scientology. Bisogna distinguere il consapevole interesse dall’ interesse maniacale. E per creare persone consapevolmente interessate va usato uno strumento importante di nome cultura. Qualunque mente vergine di cultura può generare la nascita di un interesse maniacale nocivo.

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.