Il primo video caricato su Youtube


Il giorno 23 Aprile 2005, alle ore 20:27 apparve il primo video nella piattaforma Youtube dal titolo “Me at the zoo” che ritrae uno dei tre fondatori Jawed Karim, allo zoo di San Diego, “impegnato” con degli elefanti. Il filmato ha una durata di 19 secondi ed è stato visto ad oggi più di 78 milioni di volte. È l’unico video presente nel canale del fondatore.

Google Play Store

Copyright©2019 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

I pesci hanno sete?


Per rispondere a questa domanda è necessario distinguere tra pesci d’acqua salata e pesci d’acqua dolce. Tutti i pesci ricevono acqua dalla bocca, trattenendone l’ossigeno grazie alle branchie e per poi espellerla di nuovo. Come si idratano?

  • I pesci d’acqua salata hanno liquidi corporei meno salini dell’acqua in cui vivono e corrono il rischio di disidratarsi se non bevono, quindi ingeriscono l’acqua di mare, espellendo il sale in eccesso tramite speciali aperture nelle branchie o attraverso la digestione e trattengono l’acqua di cui hanno bisogno.
  • I pesci d’acqua dolce invece hanno liquidi corporei più salati rispetto all’acqua che li circonda e il loro corpo tende a trattenere tali liquidi che invece vanno espulsi. L’acqua ingerita viene portata ai reni che la trasformano in urina e la eliminano.

Alla base di tutto c’è il concetto dell’osmosi. L’osmosi afferma che “due liquidi con differente densità divisi da una membrana semipermeabile tendono a modificare la densità trasferendo il solvente (ad esempio acqua) dalla soluzione più densa a quella meno densa sino ad arrivare all’equilibrio (stessa densità nelle due soluzioni)”. Un esempio lo possiamo osservare con l’osmosi della patata scavata in cui viene messo del sale da cucina (cloruro di sodio). Si può vedere come la patata espelle acqua per tentare di raggiungere l’equilibrio della soluzione. Tutti i sistemi (di qualsiasi natura) tendono a spostarsi in una situazione di equilibrio (soluzione a minor energia).

Tornando ai pesci, la loro pelle agisce come la membrana della patata semipermeabile fra il mezzo esterno (acqua) e il mezzo interno (fluidi corporei). Che cosa accadrà quindi ad un pesce immerso in acqua salata? Una cosa del tutto simile a quella vista nel video. Il suo organismo, meno ricco di sali del mezzo esterno, sarà soggetto a una perdita d’acqua costante. L’acqua, infatti, passerà dal corpo del pesce (meno ricco di sali) verso l’esterno per via della differente densità. Il pesce per compensare la perdita ingerisce acqua che poi sarà filtrata e desalinizzata dall’apparato escretore (reni). Il sale in eccesso, introdotto nel corpo bevendo acqua ad alta concentrazione salina, sarà quindi espulso nelle urine, che si presenteranno perciò molto dense e poco ricche di acqua, e dalle branchie, che nei pesci d’acqua salata sono in grado di espellere parte dei sali in eccesso. Quindi la risposta è sì, i pesci marini hanno sete e bevono. Per i pesci d’acqua dolce succede esattamente l’opposto.

I pesci bevono

Ecco quindi spiegato il motivo per cui nella maggior parte dei casi (=maggior parte delle razze tranne le specie osmoregolatrici) un pesce d’acqua dolce in acqua salata muore e viceversa:

  •  Un pesce d’acqua salata immerso in acqua dolce si ritroverebbe improvvisamente ad assumere acqua attraverso la pelle e, per istinto, continuerebbe anche a bere provocando l’ingresso nel suo corpo di una quantità d’acqua non tollerabile (shock o stress osmotico), inoltre le sue cellule si riempirebbero in breve tempo di una quantità d’acqua eccessiva e, non essendo predisposte alla sua espulsione, scoppierebbero provocandone la morte.
  • Un pesce d’acqua dolce immerso in acqua salata non avrebbe più l’apporto continuo di acqua attraverso la pelle cui era abituato, anzi, si ritroverebbe a perderla, e, per istinto, continuerebbe a non assumere acqua dalla bocca e ad espellerne molta attraverso le urine. Questo lo porterebbe, nel giro di pochi minuti, ad avere una concentrazione salina elevatissima all’interno del corpo, combinata ad una quantità d’acqua bassissima, condizione che lo condurrebbe, a lungo andare, ad una “implosione” o “raggrinzimento cellulare” e ad uno shock osmotico da mancanza d’acqua.

 

Utenti internet nel mondo: superati i 4 miliardi


Avete letto bene, 4 miliardi di utenti nel mondo di internet! Ne avevamo parlato in un precedente articolo (clicca qui per leggerlo e vedere i dati) di quanto fossero in costante aumento gli utenti nel web. E a vedere i contatori l’effetto è impressionante!

  • Più di 4 miliardi di utenti nel web
  • Più di 1.900.000.000 di siti web
  • Migliaia di miliardi di email mandate al giorno

I numeri permettono di capire cosa sta succedendo. Il mondo di internet si sta saturando. Voi direte banale, ok ma ci avevate mai pensato? Questo significa che ogni utente avrà sempre più difficoltà a rendersi visibile nel web a causa della sempre più elevata competizione. Il web possiamo vederlo anche come un grande mercato globale; riuscirai tu utente a renderti visibile nel web più degli altri? Puoi farlo investendo, leggendo, utilizzando l’arma della conoscenza. Il che significa essere sempre aggiornato su tutto e prevedere le mosse prima degli altri. L’anticipo è la chiave di Volta per primeggiare nel web. Per farlo occorre conoscere il campo di battaglia e i “nemici” da studiare. L’ideale è non iniziare mai la battaglia ma se proprio fosse necessario bisogna essere pronti a combattere.

Sun Tzu aforisma

Clicca qui per seguire l’edizione in Google News

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Come avere successo con le donne?


Avere successo con le donne

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

 

Remembering: The Microsoft Mouse


The microsoft mouse

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.