Docufilm: Il senso della bellezza


Il senso della bellezza

Mercoledì 20 Dicembre dalle ore 20:30 alle ore 23:30 al Cinema Super8 di Campiglione di Fermo verrà proiettato il docufilm IL SENSO DELLA BELLEZZA, un’esplorazione del legame tra scienza e bellezza attraverso il lavoro degli scienziati del CERN di Ginevra.

Da dove veniamo? Che siamo? Dove stiamo andando? È il titolo di un dipinto del 1897 di Paul Gauguin. Spiazzante, perché al soggetto, un insieme di figure tahitiane di età diverse, associa le domande fondative della filosofia. Una riproduzione di quell’opera campeggia nello studio di John Ellis, scienziato dall’aspetto hippy, che l’ha voluto come memento quotidiano della sua missione al CERN. Arte e ricerca scientifica infatti si rincorrono e dialogano nel documentario di Valerio Jalongo, che parte dagli ambienti e dagli studiosi del Consiglio Europeo per la Ricerca Nucleare di Ginevra per aprire ai linguaggi che artisti di tutto il mondo esplorano per dare una forma al metafisico (fonte Mymovies).

Paolo Francavilla Ricercatore

Presente in sala Paolo Francavilla il ricercatore INFN all’Università di Pisa per un’approfondimento al termine della proiezione.
Saranno presenti anche gli studenti di Fermo che hanno vinto BeamLine4School al CERN. Oggi la sfida affascinante di artisti e scienziati è stimolare il pensiero a immaginare o meglio ipotizzare non solo l’ignoto e l’invisibile, ma quello che non è percepibile dai cinque sensi e neanche più riconducibile a rappresentazione(fonte Super8).

 

Trama:
Quattro anni dopo la sensazionale scoperta del “Bosone di Higgs”, il CERN è alla vigilia di un nuovo, eccezionale esperimento. L’esperimento è insieme un viaggio nel tempo più lontano e nello spazio più piccolo che possiamo immaginare. Così, l’infinitamente piccolo e la vastità dell’universo schiudono le porte di un territorio invisibile, dove gli scienziati sono guidati da qualcosa che li accomuna agli artisti. Tra scienziati che hanno perso l’immagine della Natura, e artisti che hanno smarrito la tradizionale idea di bellezza, attraverso macchinari che assomigliano a opere d’arte e istallazioni artistiche che assomigliano ad esperimenti, emerge un ritratto di attività scientifiche e artistiche come indagine, come immaginazione, come autentico esercizio di libertà. Mentre il nuovo esperimento del CERN procede nella sua esplorazione della misteriosa energia che anima l’universo, scienziati e artisti ci guidano verso quella linea d’ombra in cui scienza e arte, in modi diversi, inseguono verità e bellezza. Tra queste donne e questi uomini alcuni credono in dio, altri credono solo negli esperimenti e nel dubbio. Ma nella loro ricerca della verità, tutti loro sono in ascolto di un elusivo sesto, o settimo, senso… il senso della bellezza. 

Link all’evento: Evento Facebook

Approfondimento e fonti: Mymovies

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

 

Annunci

6° Fiera dell’Elettronica 9/10 Dicembre 2017 a Civitanova Marche


6° Edizione della fiera dell’elettronica a Civitanova Marche presso il nuovo padiglione fieristico nei pressi del casello autostradale di Civitanova Marche. Scarica la riduzione personalizzata di 2€ al sito elettronicacivitanovamarche.it.

Fiera Elettronica Civitanova Marche

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

 

 

 

Scontri estremi: si stanno riacutizzando i fenomeni di estremismo?


Donna Rachele mia nonna-La moglie di Benito MussoliniOrdine Futuro e Aries O.N.P. presentano a Civitanova Marche, presso la biblioteca comunale S. Zavatti, il libro DONNA RACHELE MIA NONNA la moglie di Benito Mussolini. Interverranno l’autrice Edda Negri Mussolini e la relatrice Jeanne Dante. [Link all’evento]

Sull’evento sono sorte molte proteste dal web anche per via della scritta provocatoria presente nella locandina PER NON DIMENTICARE. È nato un’incontro organizzato dall’ANPI alle ore 20 davanti al monumento della resistenza di via Gramsci e un contro-evento denominato Mobilitazione antifascista organizzato dall’Officina Popolare Jolly Roger che si esprime scrivendo:

Ancora una volta l’organizzazione neofascista guidata dal terrorista nero Roberto Fiore cerca spazi di agibilita’ politica nella nostra citta’ ,stavolta mascherandosi da associazione culturale.
Magari la nipote del duce venisse a raccontarci che la Nonna era una privilegiata quando le condizioni della Donna sotto il fascismo erano pessime ,magari!

Sappiamo solo che questo e’ l’ennesimo tentativo di rivalutare figure e momenti storici per assolvere dalle responsabilita’ personaggi che fino all’ultimo sono stati carnefici e aguzzini.
Ancora una volta le istituzioni antifasciste di questo paese cedono alle lusinghe di organizzazioni squadriste e xenofobe.
L’Amministrazione Ciarapica per l’ennesima volta si rende protagonista di oltraggi alla Costituzione.
E’ inaccettabile che si lasci spazio a queste provocazioni e per questo chiamiamo tutte le anime e organizzazioni Antifasciste di questa Citta’ e non solo a fare fronte comune e mobilitarsi in occasione del 2 dicembre!!

I compagni e le compagne dell’ O.P. Jolly Roger

Aries risponde:

Comunicato stampa in risposta a quanto apparso nei media locali nei giorni scorsi a firma Centro Sociale Jolly Rogers di Civitanova Marche relativamente alla presentazione del libro “Donna Rachele, mia Nonna. La moglie di Benito Mussolini” in programma a Civitanova Marche il 2 dicembre 2017.

Apprendiamo con giubilo e sollievo le urla dei soliti sconosciuti contro la presentazione del libro di Edda Negri Mussolini. Finalmente, dopo anni, sappiamo che quella (per fortuna!) sparuta parte di italiani (sebbene vogliano non esserlo), rimasta ferma agli anni di piombo (o forse addirittura prima) non è scomparsa.

Proprio quando stavamo per annotarne l’estinzione, scopriamo che sono ancora capaci di battere un colpo. Non per portare un contributo concreto ad una causa, certo che no; bensì, per essere sempre e solo “anti”.

Ipotizzavamo che avessero raggiunto le loro creazioni mitologiche in qualche mondo metafisico (e politically correct), oppure che si fossero autoconfinati in un novello “soviet – Eden”, senza proprietà privata (tanto si sa che i conti correnti possono ben stare in qualche atollo sperduto), diritti paritari per quasi tutti (tranne che per chi osa dissentire), amore e sballo libero (ottimi metodi per tamponare il vuoto da anomia). Invece eccoli qua, col loro carico d’odio, la solita spocchia, la tradizionale baldanza.

Ci accusano di portare alla ribalta, di nuovo, il Fascismo.

Imputazione indimostrata ed indimostrabile.
Cominciamo col dire che si tratta di una iniziativa che parte da noi, non da Forza Nuova, con l’aiuto nell’organizzazione della costola culturale Ordine e Futuro. Scarsa, quindi, l’attenzione di chi oggi ci attacca, anche perché, a ben vedere, non è la prima volta che il Comune di Civitanova Marche offre i propri spazi, su nostra richiesta, alle varie iniziative messe in atto, previa formale richiesta (la legalità, questa sconosciuta!). Ricordiamo “Io non morirò del tutto”, presentazione del libro postumo di Rutilio Sermonti, occasione in cui venne concessa la stessa sala dalla precedente Amministrazione comunale di centro – sinistra. L’ignoranza domina: se oggi tengono banco e sollecitano lo scalpore, dei più, i ricordi di un’allora bambina verso la propria nonna, dov’erano questi accalorati “signori” quando, il 23 ottobre del 2015, venivano raccontate le gesta di un combattente eroico della Repubblica Sociale Italiana? Forse a comprendere i loro destini, tra Veltroni e Renzi!

Ebbene, se c’è un qualcosa che vogliamo ribadire, a tali figuri e non solo, è che Aries non è un movimento rientrante nelle logiche della Destra, tanto meno Estrema, perché per tale si intende, molto spesso, borghesia e capitalismo nella prima eccezione, elitarismo nella seconda; siamo Nazionalisti e Socialisti, pertanto vicini alle logiche della massa, molto più identificabili con l’area della Sinistra Nazionale. Abbiamo una visione chiara e precisa del mondo, della politica, della società.

Siamo convinti del primato del sangue sull’oro, del lavoro sul capitale, dello spirito sulla materia. E su questi princìpi non transigiamo, tanto è forte la certezza della loro immanente validità in ogni epoca, passata, presente e futura; tanto siamo sicuri delle nostre idee, indipendentemente dalle etichette si pretende di attaccarci.

Eccoci, dunque, pronti al confronto su qualsiasi tematica, in ogni momento, con chiunque, soprattutto con chi, ancora oggi, non sa ben dire da cosa sia stato liberato (dal “naZZifascismo”?), da chi (dai “partiGGiani”?), e perché (per essere la troia degli Usa o dell’URSS?).

Davvero non temiamo certa gente, né accettiamo filtri di merito e lezioni di moralità da chi si nasconde dietro i falsi veli del sociale e dell’erudizione, quando in realtà, come troppo spesso capita, il reale profilo di platea è molto lontano dalla cultura e pressoché vicino allo sballo.

Sempre e solo al servizio dell’Italia e degli Italiani.

Aries, Officina Nazional Popolare

Il Presidente – Simone Perticarini

Opinioni social sulla richiesta di revoca dell’autorizzazione del sindaco Fabrizio Ciarapica da parte dell’ANPI:

Commenti.jpg

Bandiera della pace.jpgIl riacutizzarsi dei fenomeni di estremismo è la conseguenza logica di un pensiero sociale sempre più spaccato?È la dimostrazione di come non si riesca mai ad imparare dal passato?Dove finisce l’interesse storico e inizia l’apologia?Si può dire che se gli organizzatori sono storici l’interesse è storico mentre se sono politici l’interesse è ai fini dell’apologia?È proprio necessario inserire provocazioni?Non sono forse queste a far “scavallare” l’interesse storico verso l’apologia?Si sta facendo un uso strumentale del passato storico?Si stanno riacutizzando fenomeni rimasti in sordina per parecchio tempo figli dell’odio mai dismesso ma tramandato da generazione in generazione?L’utilizzo dei social network è in parte responsabile del costante incremento di odio tra le masse organizzate in folle psicologiche che creano la deresponsabilizzazione dell’individuo?Siamo dimenticatori seriali.E quando i pochi sopravvissuti testimoni del conflitto più becero e carico d’odio dell’umanità saranno morti,cosa ne sarà di noi?Torneranno alla carica anche i negazionisti da tutti i fronti?Nei dibattiti reali e online solitamente le due fazioni estreme ed opposte si attaccano a vicenda menzionando sempre lo stesso “succo del discorso” con qualche variante.Visto che il passato torna sempre nel bene e/o nel male,ricordiamo qualche numero(non tocca a me dare risposta alle domande,ogni conclusione è e rimane abbastanza personale,l’importante è riflettere prima di giungere a conclusioni affrettate):

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Monte Urano: 28° Castagnata e 9° Sagra de lu pulentò ndegghiatu


Come vuole la tradizione ogni anno da 28 anni si entra in azione per festeggiare l’autunno inoltrato a colpi di castagne,vino,pizzette fritte,salsicce e pulentò! Un evento migliorato di anno in anno per soddisfare tutti i palati anche i più esigenti, aggiungendo al menù i vecchi pasti abbandonati della tradizione fermana-marchigiana.Tutto questo a Monte Urano, quartiere S. Pietro a pochi metri dalla Chiesa di S. Giovanni Battista.Vi aspettiamo,non mancate!
Castagnata Monte Urano.jpg

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Subeme la radio nel Privè da Francè


Domenica 1/10/2017 all’ 80° Sagra dell’uva di Cupramontana va in scena un remake instrumental degno di nota. Dalla cottura delle castagne al verdicchio,passando per il vin brulè e il buonissimo vino di visciole vengono “sottratti” gli attrezzi del mestiere per improvvisare il sound di Subeme la radio in stile Ennio Morricone. Un’atmosfera magica ci fa ricordare che nessun terremoto potrà mai distruggere il marchigiano vero.

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

 

9° Fiera dell’elettronica a Fermo


Nona fiera dell'elettronica a Fermo.jpg

Fiera giunta ormai alla sua 9° Edizione. Sono state superate le 7.000 presenze la scorsa Edizione e anche questa volta sarà pronta a stupirvi e proporvi tante novità e nuovi eventi per trascorrere insieme 2 giorni di festa. Si aprono gli stand SABATO 30 SETTEMBRE dalle ore 9,30 fino alle ore 19:30 e si prosegue DOMENICA 1 OTTOBRE dalle ore 9:00 alle ore 19:00– Aziende da tutta Italia propongono:

  • Novità tecnologiche
  • Prodotti informatici adatti ad ogni  esigenza
  • Cellulari
  • Sistemi di videosorveglianza
  • Droni
  • Strumenti musicali
  • Piccola ferramenta
  • Assistenza tecnica immediata su smartphone
  • Stampanti 3D pronte a produrre qualsiasi oggetto

6000 mq per il vostro divertimento e per acquistare quello che hai sempre voluto a prezzi d’occasione!

  • Simulatori di gioco
  • Postazioni 3D
  • Visori VR
  • 10 postazioni di gioco per partecipare ai tornei giocando ai titoli più in voga del momento
  • 5 postazioni PS4

SCARICA GRATIS LA RIDUZIONE AL SEGUENTE LINK: LINK PER RIDUZIONE

LINK ALL’EVENTO FACEBOOK: LINK ALL’EVENTO

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

 

A salire a le stelle,con Dino Gazzani [evento]


Nuovo appuntamento con gli astri e i miti, in collaborazione con Marche in Spalla. Una passeggiata sotto il cielo autunnale accompagnati da Dino Gazzani che ci guiderà tra dei, eroi e creature mitologiche osservando le costellazioni visibili in questo periodo dell’anno. Promossa dall’associazione culturale Arkeo di Montegranaro, partecipazione gratuita.

A salire le stelle.jpg

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

 

Presentazione del libro: “Il muratore di Dio” di Vincenzo Varagona


Eremo di San Leonardo.jpg

Venerdì 30 giugno alle ore 21:15 a Macerata presso la Terrazza Santa Croce in Viale Indipendenza n. 2, Vincenzo Varagonagiornalista RAI, presenta il suo libro “Il muratore di Dio”, dedicato all’opera di Padre Pietro Lavini (scomparso il 9 agosto 2015) nella costruzione dell’Eremo di San Leonardo sul sentiero delle “Gole dell’infernaccio”. Don Luigi Taliani – direttore di Radio Nuova Macerata ed emmausonline.it, intervisterà l’autore per guidarci tra le righe del testo e coglierne ricordi, segreti e aspetti significativi. Padre Pietro aveva ricostruito il monastero di San Leonardo al Volubrio (a 1.128 mt. di altitudine) e fu papa Giovanni Paolo II a definirlo il “muratore di Dio“.
Piero Piccioni e Manlio Bellesi saranno la voce e la musica che ci accompagneranno nell’ascolto di alcuni estratti del testo.
L’obiettivo del fotografo Filippo Ronchitelli (www.filipporonchitelli.com) ci mostrerà alcuni istanti di vita che arrivano dalle zone colpite dal sisma (link all’evento).

Il muratore di Dio.jpg

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.