Meraviglie la penisola dei tesori ultima puntata [view & download]


Meraviglie la Penisola dei Tesori

Meraviglie – La Penisola dei tesori. In questa puntata: Castel del Monte, Alberobello, Tarquinia e le ville palladiane del Veneto.

Volete rivedere (basta seguire solo il primo passo) o scaricare la puntata?Nessun problema con 4 semplici mosse a portata di mouse:
  1. Andate sul video del sito di Rai Replay (link al video)
  2. Copiate l’URL (ovvero l’indirizzo web) ed incollatelo al sito pastlink (link al sito)
  3. Salvate il video sul desktop (il formato è .mp4,la risoluzione 928×522 (16:9),lo spazio occupato un paio di GB)

A seconda della vostra connessione internet impiegherete dai 10 ai 30 minuti per il download completo.Buona visione…(clicca qui per vedere la puntata precedente)

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Meraviglie la penisola dei tesori 3° puntata [review & download]


Format Articolo Condivisione FacebookPisa e la sua Piazza dei Miracoli, i Sassi di Matera e le Dolomiti sono i tre siti, dichiarati dall’Unesco patrimonio dell’umanità, protagonisti della terza puntata di “Meraviglie, la penisola dei tesori”, il programma condotto da Alberto Angela. Nella Piazza dei Miracoli Alberto Angela illustra la storia e le particolarità della famosa Torre pendente, il Duomo con la lampada che, secondo la leggenda, avrebbe fornito a Galileo Galilei ispirazioni per le sue teorie. Nel Battistero sorprende la particolare acustica, e si comprende perché il camposanto di Pisa costituisce una straordinaria attrattiva turistica. Andrea Bocelli ha raccontato il profondo legame che da sempre avverte con la sua città. Il panorama cambia nella seconda tappa, a Matera una delle città più antiche del mondo. Camminando tra i Sassi, muovendosi tra chiese rupestri e case scavate nel tufo, Alberto Angela ha fatto ascoltare la storia di un riscatto: da vergogna d’Italia, com’era stata definita negli anni Cinquanta, oggi Matera è diventata una meta turistica molto frequentata. Ogni visitatore ne rimane sorpreso. Non a caso la città, da Pasolini a Mel Gibson, è un set cinematografico perfetto e Sergio Castellitto ha raccontato l’ indimenticabile emozione provata al primo contatto con Matera. Infine tutti sulle Dolomiti, per ammirare un paesaggio di incomparabile bellezza. Non un sito vergine, ma strettamente legato all’uomo che in queste valli è stato presente fin dall’età del bronzo. Alberto Angela ha raccontato la formazione di questa catena montuosa e le sue particolarità. Tra di esse il legno degli abeti rossi di Paneveggio usato per costruire violini e strumenti musicali. Il perché è stato illustrato dal celebre violinista Uto Ughi (Busto Arsizio, 21 gennaio 1944) attraverso due preziosi violini antichi creati con il legno proveniente da Paneveggio: uno Stradivari e un Guarneri del Gesù.(fonte: http://www.raiplay.it)
Volete rivedere (basta seguire solo il primo passo) o scaricare la puntata?Nessun problema con 4 semplici mosse a portata di mouse:
  1. Andate sul video del sito di Rai Replay (link al video)
  2. Copiate l’URL (ovvero l’indirizzo web) ed incollatelo al sito pastlink (link al sito)
  3. Salvate il video sul desktop (il formato è .mp4,la risoluzione 928×522 (16:9),lo spazio occupato un paio di GB)

A seconda della vostra connessione internet impiegherete dai 10 ai 30 minuti per il download completo.Buona visione…

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Stanotte a Venezia [download]


Alberto Angela ci regala un nuovo affascinante viaggio notturno. Dopo i successi del Museo Egizio, di Firenze e di San Pietro, questa è la volta di Venezia. Un palcoscenico che ha sempre colpito,pieno di arte, amori, intrighi e commerci su cui si muovevano personaggi, come Goldoni, Vivaldi, Marco Polo, Casanova. Un viaggio fra celebri capolavori dell’arte, fra i marmi preziosi e loro dei mosaici della Basilica di San Marco, il silenzio della laguna, lo scintillio di Canal Grande, ma anche dietro le quinte della Fenice o nei ridotti veneziani del 700. Alla scoperta di una città unica al mondo,oggi visitata da milioni di turisti, che amava raffinatezza, musica, gioco d’azzardo e belle cortigiane. Alberto ci porta, una notte in giro per la laguna, fino a rivedere sull’acqua i riflessi rosa dell’alba…Come sempre grandi ospiti per una produzione interamente realizzata dalla Rai in 4K Hdr, con spettacolari riprese da droni, elicottero, effetti visivi, minifiction.

Stanotte a Venezia Download.jpg

Volete scaricarvi la puntata e vedervela comodamente dove e quando volete??Nessun problema con 4 semplici mosse a portata di mouse:

  1. Andate sul video del sito di rai replay (link al video)
  2. Copiate l’URL (ovvero l’indirizzo web)
  3. Incollatelo al sito pastlink (link al sito)
  4. Salvate il video sul desktop (il formato è .mp4,la risoluzione 928×522 (16:9),lo spazio occupato 1.68 GB)

A seconda della vostra connessione internet impiegherete dai 10 ai 30 minuti per il download completo.Buona visione…

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

I grandi comunicatori della storia:Benito Mussolini


L’arte oratoria di Mussolini era un talento insuperabile,come lo era la sua cultura,la padronanza dell’inglese e del tedesco,sapeva farsi amare dalle folle,sicuramente uno dei più grandi comunicatori della storia italiana.Fu un dittatore,un totalitarista,usò mezzi illegittimi per fare propaganda,ma riuscì a guadagnarsi la fiducia grazie alla comunicazione verbale e non verbale.

Ecco alcuni pezzi dei suoi discorsi:

E’ sulle rive del Mediterraneo,che sono nate:le grande religioni,le grandi filosofie,le grandi poesie e un impero;un impero,che ha lasciato tracce incancellabili nella storia di tutti i popoli civili  
(Benito Mussolini)

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.