Nella cripta della cattedrale dell’Assunta di Fermo


Sposalizio della vergine di Ubaldo Ricci.jpg

Siamo nella cripta duecentesca della Cattedrale dell’Assunta di Fermo aperta al pubblico solo due volte l’anno. Entrando, sulla destra troviamo la tela Sposalizio della Vergine di fine diciassettesimo secolo attribuita al pittore Ubaldo Ricci (1669 – 1732), per la distribuzione dei panneggi elaborati, dipinti con impasti corposi che non rinunciano ad effetti di trasparenza. Le architetture del fondo e il velario sulla destra, di forte sapore classico, si accompagnano a una parca di cherubini circonfusa da una trasparente raggiera. Sulla base delle informazioni di Trebbi e Filoni-Guerrieri, il Crocetti propone per questo notevole dipinto una cronologia prossima al 1698 che può essere accolta sebbene non si possa escludere una datazione più ampia che si estenda all’intero decennio precedente. Ubaldo Ricci è stato un esponente di una prolifica dinastia di artisti attivi a Fermo per quasi due secoli al servizio della piccola nobiltà locale e di committenti in prevalenza ecclesiastici. Figlio del pittore Alessandro, Ubaldo si formò a Roma dove ebbe modo di studiare le opere del Baccino, di Pietro da Cortona e Carlo Maratti. Tornato nella città di origine si pose a capo di una bottega molto attiva che gestì in stretta collaborazione con il fratello Natale,diffondendo tra Marche e Abruzzo una pittura eclettica e di facile impronta devozionale.

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Novella Corradi~Street Art Murales


Novella Corradi FaceNovella Corradi

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.