Il ragno violino crea il panico in Italia


 

Ragno Violino
Molti i casi segnalati in tutta Italia.

 

Questo ragno appartiene alla Famiglia Sicariidae. I ragni di questa famiglia sono di colore marrone, con 6 occhi disposti in 3 paia e il corpo e gli arti rivestiti di peluria. Misurano 0,6-1,8 centimetri di lunghezza e quasi tutte le specie hanno un disegno di violino sul carapace. Formano sottili tele viscose che alcune specie ampliano nel corso della loro crescita. Le femmine depongono 30-300 uova per sacca ovigera e le conservano sulla parte posteriore della tela. Il morso di questi ragni può essere molto pericoloso perché è in grado di provocare la degenerazione dei tessuti.

Diffusione: 100 specie nelle regioni calde di Nord e Sud America, Europa e Africa; dislocati tra le rocce, cortecce ombreggianti, erba. (fonte: Animali vol. 1 Mondadori)

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Inchiesta sulla mozzarella di bufala DOP


Le immagini, del programma Rai di Michele Santoro “Animali come noi”, sono state raccolte in diversi allevamenti del Lazio che fanno mozzarella di bufala DOP : in un allevamento le zampe delle bufale vengono legate alle macchine per evitare che scalcino (pratica assolutamente illegale), e viene messo un sasso sulla macchina di mungitura per fare pressione sulla mammella e ottenere così più latte. I maltrattamenti sugli animali sono gravissimi,viene tolta loro la dignità e vengono trattati come macchine da produzione: un’allevatrice colpisce lo zoccolo di una bufala con un martello,dà bastonate di metallo sulle zampe degli animali,separa i piccoli nati dalle loro madri. In alcuni allevamenti, inoltre, vengono fatte punture di ipofamina per ottenere più latte dalle bufale. L’ipofamina è un farmaco che agisce direttamente sull’utero stimolando la lattazione, ma andrebbe somministrato sotto prescrizione veterinaria, anche perché può provocare gli aborti. Si indaga anche sulla fine che fanno i maschi delle bufale. Inutili per la produzione del latte e con una carne priva di sbocco commerciale, in alcune zone, come quella del casertano, diversi allevatori li abbandonano nelle campagne o li fanno morire di fame e di sete pur di risparmiare il costo del macello. Giulia Innocenzi trova una carcassa di bufalo nelle campagne di Casal di Principe, e viene immediatamente raggiunta dall’allevatore. Alla fine un blitz con le forze dell’ordine e con il parlamentare Paolo Bernini (Movimento 5 Stelle) in un allevamento di bufale, già sequestrato in passato per diverse irregolarità. Per concludere il reportage, Giulia Innocenzi intervista Roberto Battaglia, imprenditore agricolo del casertano e consulente di Eataly per la mozzarella di latte di bufala, sotto scorta da cinque anni per aver denunciato esponenti di spicco del clan Zagaria.

Giulia-Innocenzi,Paolo Bernini,Roberto Battaglia.jpg
Giulia Innocenzi,Paolo Bernini,Roberto Battaglia

FONTE: Link alla fonte completa

Copyright©2017 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.