fbpx

Black Humor e le basi oggettive per riconoscerlo

Black Humor e le basi oggettive per riconoscerlo

La polemica sull’utilizzo del black humor ha scaldato gli animi della politica monturanese (vedi cronaca cliccando qui) dopo che l’assessore ha pubblicato sui social un post che non è passato inosservato all’opposizione. È esplosa quindi la bomba social che piace molto al popolo di Facebook. Se dal punto di vista personale ognuno si è espresso con molta vivacità ed irriverenza, nessuno ha parlato dell’umorismo nero dal punto di vista tecnico (definizioni di Wikipedia a parte). Ovvero qual’è il metodo di giudizio che porta alla conclusione di valutazione: appartenenza o meno al black humor? Rispondere alla domanda è essenziale perché permette di definire oggettivamente quello che molti hanno espresso soggettivamente, di pancia, di primo acchito. Proveremo quindi a risolvere la questione (senza fare troppo i professori che non sta bene come ben esplicato nella Bibbia in Matteo 7, 1-5): l’episodio dell’assessore si può considerare nell’ambito del black humor oppure no? Buona visione:

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Google News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: