Atleta di Lisippo – Pedaso rivendica la statua trovata nelle sue acque territoriali


Il servizio di approfondimento sull’Atleta di Lisippo andato in onda ieri sera su Italia1 per la rubrica di Studio Aperto MAG. Remo Croci ricostruisce nei dettagli la vicenda della prestigiosa e contesa statua dello scultore e bronzista greco, ultimo tra i grandi maestri della scuola classica.
Nel ripercorrerne la tortuosa vicenda storica, le testimonianze ribadiscono un dato confermato anche nella ricostruzione data dalla recente pronuncia della Suprema Corte di Cassazione (Sent. Sez. Pen. 22/2019) dove, alla pagina 4, si legge: «nell’estate del 1964 una statua in bronzo, apparentemente risalente ad epoca della tarda classicità greca, fu agganciata in acqua, nel mare Adriatico 𝙞𝙣 𝙪𝙣 𝙩𝙧𝙖𝙩𝙩𝙤 𝙖𝙣𝙩𝙞𝙨𝙩𝙖𝙣𝙩𝙚 𝙡𝙖 𝙘𝙤𝙨𝙩𝙖 𝙙𝙞 𝙋𝙚𝙙𝙖𝙨𝙤».

Nel video l’intervista al Sindaco di Pedaso Vincenzo Berdini il quale, sulla base di questi dati di fatto, ha voluto rimarcare come nella vicenda legata al ritrovamento di questo prezioso reperto, non ci si possa proprio astenere dalla necessità di approfondire i margini e le conseguenze di un incontrovertibile (e purtroppo trascurato) ruolo da coprotagonista per il nostro comune e il nostro territorio, senza per questo voler alimentare ostili sentimenti di rivalsa.

Link alla sentenza: Apri link

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.