Stazione non funzionante: il controllo dell’inquinamento dell’aria nella Provincia di Fermo è fermo


Domenica mattina ti alzi presto e decidi di andare a fare un video sulla stazione automatica di controllo ambientale (della Project Automation) non funzionante da diversi anni, sita a Campiglione di Fermo (nella via parallela alla strada che porta alla chiesa ovvero Via Marcello Gallo).

 

Ci troviamo difronte a due grandi problemi:

La mancanza di informazione (pochissimi sanno che esiste questa stazione di rilevamento dell’aria forse manco l’Arpam lo sa!): è causata da mancati servizi giornalistici; i giornali si sono “imparaculati” puntando sulle notizie di cronaca che sono più remunerative da un punto di vista di clickbait, quindi di rank sul web e perciò di denaro. Questo aspetto ha deviato il giornalismo. Oggi i giornalisti d’inchiesta sono veramente pochi. E questa cavolo di stazione meriterebbe un’inchiesta con i controcazzi (invece di rimane abbandonata a se stessa nell’incuria comune). Potete fare una semplice ricerca su Google e vi accorgerete che non vi è traccia (ma ora la traccia la lascio io, non si sa mai qualcosa cambi). E quando dico non vi è traccia intendo proprio niente.

Il menefreghismo misto ad assurdo: come facevo a sapere che non funzionava? Avevo partecipato a diverse riunioni quando si intraprese il VIA (valutazione impatto ambientale) richiesta nell’iter burocratico per poter realizzare l’inceneritore (io la parola bio non ce la metto perché fuori luogo e aberrante). Ebbene i dati del rilevamento riguardanti l’inquinamento ambientale furono presi (udite bene) dalla stazione di rilevamento di Civitanova Marche! Il che è abbastanza assurdo data la distanza dei due luoghi. Poi la vicenda centrale, ringraziando Iddio, fu chiusa definitivamente (clicca qui). Ricordiamo come colui che si immolò per salvarci, mettendosi contro la multinazionale, ovvero l’allora assessore all’ambiente Elmo Tappatà, per dei volantini fu messo alla croce con l’accusa di procurato allarme, denunciato per diffamazione dalla ditta costruttrice, condannato al pagamento di 2.500€ (ricorda una storia di circa 2000 anni fa). Ricordiamo anche il forte impegno del professore Daniele Postacchini e di molti altri oppositori.

Squalo

Come faccio a sapere che tutt’ora la stazione non funziona? Semplice, basta collegarsi al sito dell’ARPAM (clicca qui) e vedere le varie stazioni presenti nelle province marchigiane. Esistono 3 tipologie di stazioni:

  • stazioni di misurazione di TRAFFICO: stazioni ubicate in posizione tale che il livello di inquinamento sia influenzato prevalentemente da emissioni da traffico, provenienti da strade limitrofe con intensità di traffico medio alta
  • stazioni di misurazione di FONDO: stazioni ubicate in posizione tale che il livello di inquinamento non sia influenzato prevalentemente da emissioni da specifiche fonti (industrie, traffico, riscaldamento residenziale, ecc.) ma dal contributo integrato di tutte le fonti poste sopravento alla stazione rispetto alle direzioni predominanti dei venti nel sito
  • stazioni di misurazione INDUSTRIALE: stazioni ubicate in posizione tale che il livello di inquinamento sia influenzato prevalentemente da singole fonti industriali o da zone industriali limitrofe

e possiamo vedere come al momento:

  • Pesaro e Urbino hanno 3 stazioni di rilevamento
  • Ancona ha 9 stazioni di rilevamento
  • Macerata ha 3 stazioni di rilevamento
  • Ascoli Piceno ha 4 stazioni di rilevamento
  • Fermo ha 0 stazioni di rilevamento (ovvero è presente fisicamente ma non funziona)
Stazione rilevamento qualità dell'aria Fermo
Stazione di rilevamento automatica della qualità dell’aria diventata un punto di appoggio per rifiuti

Quando nel 2015 contattai per email l’Arpam di Fermo mi rispose un signore che per motivi di privacy chiameremo casualmente Ponzio Pilato. Invece di fornire una risposta alla mia domanda glissò in modo imbarazzante dicendomi di rivolgermi al dipartimento provinciale di Ancona (che interpellato non rispose all’email):

La centralina rilevamento dell'aria Campiglione di Fermo

In un articolo di Ancona Today del 2015 compare questo:

Inquinamento atmosferico a Fermo

L’articolo tuttavia non spiega come mai quelli di Fermo non erano disponibili; grave dimenticanza o mancanza voluta da parte della testata giornalistica?!! Allora cerchiamo di approfondire dal sito del Comune di Fermo in Lavori Pubblici -> Ambiente -> Aria e troviamo il nulla, il vuoto, l’assenza di materia:

Controllo dell'aria

Come se un buco nero avesse risucchiato tutte le informazioni della stazione di rilevamento dell’aria. Continueremo a cercare…

Clicca qui per seguire l’edizione in Google News Google News Icon

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.