La filosofia del ragno:minimalismo e recupero dell’essenziale


La filosofia del ragno si forma nell’infanzia di Michele Paoletti. Ebbe come base la massima espressione poetica: “Se rema il ragno prima o poi si bagnerà” ,che scrisse a 5/6 anni in una piccola agenda :

se rema il ragno.jpg

L’essenza nelle parole,la sintassi ridotta e l’uso di vocaboli necessari sono una caratteristica intrinseca di Michele Paoletti. Michele crede che oggi si parli troppo e si ascolti troppo poco ed è per questo che lui preferisce ascoltare piuttosto che parlare anche per colmare questo gap. Quando si parla di scrittura le cose cambiano,il fiume si riempie e straripa invadendo pagine bianche ancora vergini. Scrivere è liberatorio,scrivere è necessario.Scrivere permette di avere il giusto tempo per riflettere. Fissare le proprie idee,i propri principi,il presente in pagine indelebili è un’ottima pratica ed apre la mente.

Da “Se rema il ragno prima o poi si bagnerà” nacque la filosofia minimalista dedicata,basata sulla riduzione della realtà,espressività moderata,personalità soft,freddezza emozionale,atta all’isolamento; isolamento motivato dal recupero dell’essenziale,il succo idealista denigrato dall’aberrazione sociale,per mezzo della privazione del superfluo,lotta agli sprechi e al futile motivo.I valori così come la religione, che ne esalta le caratteristiche,soffrono nella superficialità moderna.L’uomo si sta perdendo.Oggi troppo spesso si indossano maschere per assomigliare a qualcuno(individuato come l’ idolo da imitare) invece di ascoltare se stessi ed essere ciò che si è. Il simbolo del ragno,rimanda al disprezzo dell’umanità verso le debolezze generate dal sistema capitalistico figlio del liberismo,il ragno è in continua lotta per la sopravvivenza contro tutto e tutti.Questo è lo spirito da cui tutto nacque per caso,forse utopico per l’era contemporanea.Un’utopia vagheggiante nell’aria che ogni tanto ritorna prepotente a ricordare l’essenziale di essere e non di avere.Un ritorno alle origini pre-tecnologiche quando i valori non erano distorti dalla brama di sviluppo incontrollato.

4 regole minimaliste.jpg

Nel tempo l’evoluzione della corrente ha posto l’interesse a doti di originalità e alle capacità dell’individuo di reinventarsi,di creare,di evolversi.L’isolamento non portava a cambiamento ed è per questo che è nato un mutamento,un’evoluzione in cui il ragno si è immerso nel rumore della società mantenendo un basso profilo e captando da ognuno le migliori caratteristiche per farle sue, aggiungendo e crescendo.Il ragno non vede nell’individuo difetti,il ragno ha ammirazione,è un fedele ascoltatore e spesso rimane incantato dalla capacità oratoria.Pur tirandosi fuori rimanendo dentro, il ragno rimarrà comunque inevitabilmente contaminato da quello per cui aveva combattuto.Il concetto di Yin e Yang è la conclusione logica ma momentanea di questa corrente filosofica. “Se rema il ragno prima o poi si bagnerà” è il cerchio che ingloba tutto, per alcuni rappresenta l’essere e il nulla,più nulla che essere ma forse è proprio il nulla ad esaltare la pienezza dell’essere.

Concludo con una citazione come dice di fare sempre Derek (di American History X):

La vigliaccheria chiede: è sicuro? L’opportunità chiede: è conveniente? La vana gloria chiede: è popolare? Ma la coscienza chiede: è giusto? Prima o poi arriva l’ora in cui bisogna prendere una posizione che non è né sicura, né conveniente, né popolare; ma bisogna prenderla, perché è giusta. (Martin Luther King)

Copyright©2014 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...