Pesticidi-killer:salviamo le api


api.jpg

La Commissione Europea introdusse il divieto di utilizzare per due anni alcuni pesticidi-killer (ritenuti nocivi per le api,il thiamethoxam,l’imidacloprid,il clothianidin) dei colossi BayerSyngenta.Da sottolineare la pericolosità dei pesticidi per le api è subdola,infatti anche se l’effetto di morte non è immediato,vengono disorientate,stordite,subiscono gravi danni all’apparato neurologico e di conseguenza soccombono per le nefaste conseguenze di questi prodotti chimici(nei periodi di diserbo massiccio del grano io personalmente ho constatato visivamente api a terra davanti all’ingresso della mia abitazione,vive ma stordite e in sofferenza).
Il Comitato UE di appello riunitosi a Bruxelles non espresse una maggioranza contraria alla proposta della Commissione Europea: 15 stati votarono a favore, 7 contro e 4 furono le astensioni.
A favore del divieto si pronunciarono: Belgio, Bulgaria, Danimarca, Germania, Estonia, Spagna, Francia, Cipro, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Slovenia e Svezia.
Contro il divieto si pronunciarono: Italia, Regno Unito, Ungheria, Austria, Portogallo, Romania e Slovacchia.
Si astennero: Grecia, Irlanda, Lituania e Finlandia .
                                                                       IL RUOLO DELL’ITALIA
Inizialmente votò a favore della proposta di divieto della commissione e poi ci ripensò e votò contro al Comitato UE di appello a causa (a detta di alcuni) dell’aggiunta di nuovi divieti per i “trattamenti foliari”.Come sempre è emerso il nostro lato ambiguo e mai convinto di dire no fino alla fine.
                                                          NOI CITTADINI COSA POSSIAMO FARE?
Come possiamo dare una mano per evitare che questi pesticidi possano ritornare in circolazione?Firmando la petizione online di Avaaz (clicca qui per leggerla).Al momento 3.343.362 persone hanno firmato la petizione.Dobbiamo raggiungere 3.500.000 firme e manca davvero poco.Uniti si vince,aiutiamo a salvare l’ecosistema per preservarlo ai nostri posteri.

APPROFONDIMENTI e ALTRE FONTI:GREENSTYLE,ANSA,EFSA,WIRED

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...