Top 10 US Music Charts – Free Download


Top-10-US-Charts

  1. Meant to Be (feat. Florida Georgia Line) – Bebe Rexha 
  2. Zedd, Maren Morris – The Middle 
  3. Ed Sheeran – Perfect
  4. Jason Aldean – You Make It Easy
  5. Justin Timberlake – Say Something (feat. Chris Stapleton) 
  6. Bruno Mars – Finesse (Remix) [feat. Cardi B]
  7. Camila Cabello – Havana (feat. Young Thug) 
  8. Khalid – Love Lies 
  9. NF – Let You Down 
  10. Camila Cabello – Never Be the Same

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Massoneria nelle Marche e legami con i Rotary Club


 novitàArticolo digitale: Legami tra Rotary club e massoneria

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved. I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso. È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

La bufala dell’insalame: il salame vegano marchigiano


Bufala salame vegano

Ha fatto il giro dei social da pagina a pagina (partendo da quelle territoriali fino a quelle nazionali) e tutti si sono domandati se l’insalame sia veramente una nuova pietanza marchigiana o la solita BDS (bufala di successo) /presa in giro nei riguardi di una categoria molto discriminata sui social: i vegani. In realtà si tratta della seconda opzione, infatti la foto originale, trovata mediante ricerca inversa delle immagini su Google, è postata nel sito italiano64.over-blog.com e raffigura il famoso salame di Felino (prodotto per l’appunto nella cittadina di Felino in provincia di Parma). Tra l’altro è il ciauscolo il salume della tradizione contadina dell’entroterra umbro-marchigiano quindi magari l’ “insabuscolo” sarebbe stato più credibile anche se meno sonoro come pronuncia. Il post goliardico circolante in rete è corredato di spiegazione tecnica culinaria che aumenta suggestione e credibilità:

L'insalame Post

Dalle Marche, Il “Salame” 100% Vegano: l’Insalame. A base di cicoria, lattuga, rucola, scarola, radicchio, tarassaco e aglio, questo piatto è davvero un eccellente sostituto dell’insaccato. Il grasso è ottenuto dalla centrifugazione di pregiati oli vegetali e burro di nocciole salata. Si può avere con o senza pepe. La “pelle” viene ricavata da un opportuno trattamento delle foglie di mais.

Insomma una “photoshoppata” degna di nota ha riscritto la tradizione marchigiana.

 

 

L'insalame
Dati sulle ricerche della parola insalame

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Studio Aperto incita all’odio e al pregiudizio razziale


Queste sono le parole dei “giornalisti” : una violenta rissa anche in un’altro centro di accoglienza, ovvero una scoppiata per la tv. Mica il permesso di soggiorno o un posto di lavoro, no adesso la rivolta è per il calcio. Le partite di pallone da seguire davanti alla tv. I profughi ospitati a Roncolevà nel basso Veronese non sono più disposti ad aspettare. Niente televisivo calcio d’inizio? E allora sia la protesta ad iniziare. Nelle immagini del quotidiano l’arena di Verona la manifestazione per fortuna pacifica inscenata davanti ai cancelli della casa d’accoglienza. Un tetto, un letto, un pasto caldo non bastano più.

Quello che chiediamo, dicono i migranti, è di poterci finalmente rilassare davanti alla pay tv

Cartelli, uno striscione e i carabinieri a vigilare. Il sit in è durato alcune ore fino a quando giunto il momento della consegna pasti gli AFRICANI, ci sono altri digiuni a cui pensare, hanno deciso di sospendere la loro protesta che non riguarda il solo calcio. I profughi chiedono venga adeguato e migliorato il menu proposto nella casa. Stanchi dei piatti di carne pretendono vengano servite più pietanze a base di pesce fresco. Vedremo adesso se la cooperativa di Vercelli vorrà soddisfare la lista di richiesta. La prima risposta è stata no.

L’articolo di larena.it ha un tono molto pacato e ben diverso da quanto riportato da Studio Aperto che aggiunge elementi carichi d’odio e non conformi alla realtà dei fatti, come la frase insensata e provocatoria “ci sono altri digiuni a cui pensare”. Inoltre non tutti hanno sospeso la protesta per andare a mangiare come dice l’arena.it. Questi toni viziati di Studio Aperto che utilizza la solita voce ansiosa per i medesimi servizi provocano nelle masse odio, rabbia e rancore. Per tale motivo questo è un “telegiornale” di bassi fondi, fazioso, strumentalizzante, con mancanza di fonti e con notizie inesatte e non corrispondenti a realtà. Per Studio Aperto si evince chiaramente come il problema non siano le Coop ma i migranti.

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Monte Urano: presentazione dei candidati M5S per i Collegi nella Regione Marche


Presentazione dei candidati a Monte Urano

I candidati per il Movimento 5 Stelle alle politiche del nostro collegio verranno a spiegare il programma ed a confrontarsi con tutti coloro che vorranno intervenire. Martedì alle ore 21.00 presso la sala riunioni del Comune di Monte Urano in corso Mazzini, 46. Sono complessivamente 21 le liste candidate nelle Marche per le elezioni politiche del 4 Marzo 2018.

Le Marche eleggeranno 24 parlamentari (16 deputati e 8 senatori).

Dei 16 deputati delle Marche:

  • 6 verranno eletti nei collegi uninominali
  • 10 verranno eletti nei collegi plurinominali

Degli 8 senatori delle Marche:

  • 3 verranno eletti nei collegi uninominali
  • 5 verranno eletti nei collegi plurinominali

Regione Marche Collegi

COLLEGI UNINOMINALI (sistema maggioritario)

  • 6 Collegi Uninominali alla Camera dei Deputati
  • 3 Collegi Uninominali al Senato.

Il “Rosatellum” bastona la Provincia di Fermo. Perché? Come si può vedere dalla tabella sotto mostrata (estratta dal Decreto legislativo 12 dicembre 2017, n. 189) esiste il Collegio Uninominale di nome Civitanova Marche che non è Provincia ma non esiste il Collegio Uninominale di nome Fermo che è invece Provincia (un chiaro equivoco vista la base logica utilizzata per nominare gli altri Collegi). Ecco quindi che i Comuni della Provincia di Fermo vengono divisi “dalla madre adottiva” (vista agli occhi dei politici come una “poco di buono”, di avere l’affidamento dei propri comuni) e accorpati a due Collegi Uninominali differenti, quello di Ascoli Piceno (la madre biologica) e quello di Civitanova Marche (“la madre acquisita”). Perché succedano queste cose è una domanda che esula dagli scopi della spiegazione anche perché non saprei rispondere. Creare confusione fa sempre bene, a chi come me vuole capirci qualcosa e annaspa tra leggi e “magheggi”. Probabilmente ci troviamo difronte al paradosso del gatto di Erwin Schrödinger.

Lista Candidati M5S alla Camera

  1. Roberto Cataldi (Collegio 1), avvocato.
  2. Mirella Emiliozzi (Collegio 2), insegnante ed ex consigliere comunale.
  3. Daniela Tisi (Collegio 3), direttrice della Rete Museale dei Sibillini.
  4. Patrizia Terzoni (Collegio 4).
  5. Maurizio Cattoi (Collegio 5), ex comandante provinciale del Corpo Forestale.
  6. Andrea Cecconi (Collegio 6).

Collegi Uninominali Marche

Lista Candidati M5S al Senato

  1. Donatella Agostinelli (Collegio Senato Marche Nord), portavoce del M5S presso la Camera dei Deputati nella 17° legislatura.
  2. Mauro Coltorti (Collegio Senato Marche Centro), professore ordinario di Geomorfologia all’Università di Siena.
  3. Giorgio Fede (Collegio Senato Marche Sud), geometra.

Collegi Uninominali Marche Senato

COLLEGI PLURINOMINALI (sistema proporzionale)

Lista Candidati M5S alla Camera

  1. Andrea Cecconi, Patrizia Terzoni, Roberto Rossini, Martina Parisse (Collegio Camera Marche Sud costituito dall’accorpamento dei Collegi 1,2,3)
  2. Rachele Silvestri, Paolo Giuliodori, Elena Andreanacci, Ercole Matalucci (Collegio Camera Marche Nord costituito dall’accorpamento dei Collegi 4,5,6)

Collegi Plurinominali Camera Marche

Lista Candidati M5S al Senato

  1. Donatella Agostinelli, Sergio Romagnoli, Rossella Accoto, Fabio Bottiglieri (è previsto un solo collegio plurinominale regionale da cui eleggere i 5 senatori). Per l’elezione del Senato della Repubblica, l’intero territorio della Regione Marche costituisce un’unica circoscrizione regionale. In base alla popolazione risultante dal censimento 2011 alla regione sono assegnati otto seggi, tre dei quali attribuiti in collegi uninominali.

SISTEMA MISTO

Un sistema elettorale che sfrutta il sistema proporzionale e il sistema maggioritario viene definito sistema misto. La nuova legge elettorale denominata “Rosatellum bis” (legge 3 novembre 2017, n. 165) è proprio un sistema misto: un terzo di deputati (1/3) e senatori è eletto in collegi uninominali (un solo candidato per partito/coalizione, il più votato è eletto), mentre i restanti due terzi (2/3) sono eletti con un sistema proporzionale di lista (il partito che ha più voti ottiene più seggi).

SISTEMA PROPORZIONALE

In base a questo sistema elettorale, i partiti politici ottengono un numero di posti in Parlamento – nel nostro caso alla Camera dei Deputati e al Senato – in proporzione al numero dei voti ricevuti. Il sistema proporzionale puro prevede che il territorio nazionale sia diviso in tanti collegi plurinominali, in ciascuno dei quali, cioè, vengono eletti più parlamentari. Ogni partito, elabora delle liste di candidati che possono essere tanti quanti sono i seggi in palio in quel collegio. Gli elettori votano per la lista e il partito politico ed i posti in palio in quel collegio vengono distribuiti in proporzione ai voti ottenuti da ciascuna formazione politica.

SISTEMA MAGGIORITARIO

Il sistema maggioritario attribuisce un premio di maggioranza al partito che ottiene la maggioranza relativa di voti, così da garantire la governabilità del Paese. In genere, il sistema maggioritario prevede collegi uninominali, cioè il territorio nazionale viene diviso in tante aree geografiche, chiamate collegi, tanti quanti sono i senatori o i deputati da eleggere. Ogni partito presenta un solo candidato e quello che riceve più voti è quello che ottiene il seggio. Questo sistema elettorale, a differenza del sistema proporzionale, garantisce una maggiore stabilità politica, ma va a penalizzare i partiti di piccole dimensioni, rischiando di minare, in alcuni casi, la base più pura del pluripartitismo su cui si basa la democrazia moderna.

Link all’evento Facebook

APPROFONDIMENTO: Collegi Elettorali Regione Marche

APPROFONDIMENTO LEGGE ELETTORALE

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

POCULUM ai Soliti Ignoti: il primo Papillon al mondo in vetro temperato


Poculum di Umberto

Durante un normale giorno di lavoro a Porto Sant’Elpidio (nelle Marche), Umberto Tofoni , vede suo padre intagliare,nella vetreria di famiglia,uno specchio a forma di uomo e decide così di applicargli un papillon in vetro. L’idea gli piacque, al punto di indossarlo lui stesso ad una festa,dove colpisce molti partecipanti. Tra sorpresa,incredulità e un pizzico di follia Umberto decide di credere nell’idea e d’intraprendere la strada che l’ha portato ad essere conosciuto come l’inventore del primo papillon in vetro temperato al mondo artigianale completamente made in Italy. Nasce per gioco, per portare avanti una tradizione famigliare, per promuovere l’artigianato locale, per voler cambiare la propria vita facendo quello che più gli piace: inventare e innovare. La tradizione incontra l’innovazione. Tradizione nel realizzarli completamente a mano, innovazione nell’indossarli.

Poculum Papillon in vetro

Soliti Ignoti Papillon Vetro
Poculum (che in latino significa lavorazione in vetro più rivolta verso i bicchieri) è totalmente sicuro e totalmente lavorato a mano in ogni dettaglio. Ogni cliente indossa la storia, indossa la differenza, ogni modello è unico nel suo genere, indossare POCULUM significa indossare il Made in Italy.
POCULUM, stravolge completamente quest’accessorio, non diminuendo il suo fascino intramontabile ma rendendolo protagonista assoluto del look sia maschile che femminile;

Poculum Papillon in vetro

Poculum Papillon

Poculum è al passo con le ultime tendenze e ogni giorno si migliora, sfornando fantasie di ogni genere, grazie alla tecnica della sabbiatura, che fa risaltare al massimo le proprietà magiche del vetro.

Poculum sta arrivando in tutto il mondo dall’Inghilterra all’America, si riducono i confini dell’arte applicata alla moda. Un vero successo che ha colpito persino i dirigenti dei Soliti Ignoti di Rai 1 vedendolo indossato da un figurante in una loro puntata. È così che si sono informati su quel particolare papillon in vetro e hanno rintracciato Umberto Tofoni, colui che ama definirsi: un artigiano sognatore. In onda Sabato 24 Febbraio alle ore 20:40 su Rai 1.

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

MEME: MICAM 2018


La domanda che tutti i marchigiani operanti nelle industrie calzaturiere fanno ai loro padroni di ritorno dalla fiera di Milano dedicata alla calzatura è sempre la stessa. Tra crisi e preoccupazioni, il destino di molte famiglie si decide al Micam (Mostra Internazionale Calzature Accessori Macchinari). Ps: “jita” è voce del verbo “jire” e in italiano si traduce con “andata”.

MICAM fiera

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

13 Febbraio 1927: il Governo Fascista introduce l’imposta sui celibi


Era il 13 Febbraio 1927, venne istituita in Italia l’Imposta sui celibi dal governo fascista per incentivare i matrimoni. L’imposta riguardava tutti gli uomini tra i 25 e i 65 anni ad eccezione dei religiosi che avevano pronunciato voto di castità, dei grandi invalidi, degli ufficiali e sottufficiali di carriera, militari di truppa vincolati a ferme speciali, degli interdetti e degli stranieri.Imposta sui Celibi

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Sanremo 2018 Cd -Download Gratuito


Per scaricare ogni canzone clicca semplicemente sul titolo, potrai effettuare il download delle hit di Sanremo da computer/ipad/telefono senza installare alcun software! Il metodo utilizza delle API di conversione youtube e pertanto risulta istantaneo e legale (l’unico “sforzo” è quello di dover fare 20 click). Ti chiedo in cambio solo il favore di lasciare 5 stelle all’articolo 🙂

Cd Sanremo 2018 mp3

1Ermal Meta e Fabrizio Moro – Non mi avete fatto niente
2. Lo Stato Sociale – Una vita in vacanza
3. Annalisa – Il mondo prima di te

4. Ron – Almeno pensami
5. Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico – Imparare ad amarsi
6. Max Gazzè – La leggenda di Cristalda e Pizzomunno
7. Luca Barbarossa – Passame er sale
8. Diodato e Roy Paci – Adesso
9. The Kolors – Frida (mai, mai, mai)
10. Giovanni Caccamo – Eterno
11. Le Vibrazioni – Così sbagliato
12. Enzo Avitabile e Peppe Servillo – Il coraggio di ogni giorno
13. Renzo Rubino – Custodire
14. Noemi – Non smettere mai di cercarmi
15. Red Canzian – Ognuno ha il suo racconto
16. Decibel – Lettera dal Duca
17. Nina Zilli – Senza appartenere
18. Roby Facchinetti e Riccardo Fogli – Il segreto del tempo
19. Mario Biondi – Rivederti
20. Elio e le storie tese – Arrivedorci

Copyright©2018 http://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com.All rights reserved.
I contenuti presenti  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.