Larsen – Caparezza [Video+Testo]


L’ho conosciuto tipo nel 2015
Visto che ancora ci convivo, brindo, quindi “cin”
Da allora nei miei timpani ne porto i sibili
Ogni giorno come fossi di ritorno da uno show degli AC/DC
Larsen
Fischiava per la mia tensione un po’ come si fa con i taxi
Senza una tregua, una continuazione, ma come si fa a coricarsi?
Da solo nel letto a dannarmi, nella stanza cori urlanti
Di colpo leggevo i labiali, quindi basta coi romanzi
Lo potevo calmare al mare
Quiete stellare, Antares
Con l’orecchio preso a mazzate
Conor McGregor, Alvarez
Uno squillo ossessivo, come un pugno sul clacson
Primo pensiero al mattino
L’ultimo prima di buttarmi giù dal terrazzo

Fischia l’orecchio, infuria l’acufene
Nella testa vuvuzela mica l’ukulele
La mia resistenza è quella zulu, cede
Se arriva Larsen te lo devi tenere
Fischia l’orecchio, infuria l’acufene
Nella testa vuvuzela mica l’ukulele
La mia resistenza è quella zulu, cede

Se arriva Larsen te lo devi tenere

Parlo di Larsen e metto mano alla fondina
Alzo la cortina
Sentivo fischi pure se il locale carico applaudiva
Calo d’autostima
Non potevo ascoltare la musica come l’ascoltavo prima
Io Lagostina, una pressione continua
La depressione poi l’ira
Mi rivolsi ad uno specialista
Che mi disse c’è una sola cura
Come prima cosa nella lista
Parla con l’orecchio, chiedi scusa
Poi compresse, flebo doppie
RM, ecodoppler
Ecodiete, ecatombe
Larsen indenne, era stalker
Credevano che fossi matto
Volevano portarmi dentro
Ho visto più medici in un anno
Che Firenze nel Rinascimento
Stress
Iniziano a dire non sanno che pesci pigliare

A parte quello d’aprile
Vorrei vederlo sparire, ma…

Fischia l’orecchio, infuria l’acufene
Nella testa vuvuzela mica l’ukulele
La mia resistenza è quella zulu, cede
Se arriva Larsen te lo devi tenere
Fischia l’orecchio, infuria l’acufene

Nella testa vuvuzela mica l’ukulele
La mia resistenza è quella zulu, cede
Se arriva Larsen te lo devi tenere

(Fino alla fine, fino alla fine)
Te lo devi tenere
(Fino alla fine, fino alla fine)
Te lo devi tenere

So come ama Larsen e so com’è ammalarsene
So che significa stare in un cinema con la voglia di andarsene
Contro Larsen, l’arsenale
Non pensavo m’andasse male
Solo chi ce l’ha comprende quello che sento nel senso letterale
E poi non mi concentro, mi stanca
Sto invocando pietà, Larsen

Il suono del silenzio a me manca
Più che a Simon e Garfunkel
Nel cervello c’è Tom Morello che mi manda feedback
Hai voluto il rock? Ora tienilo
Fino alla fine

(Fino alla fine, fino alla fine)
(Fino alla fine, fino alla fine)
(Fino alla fine, fino alla fine)

Credits
Writer(s): Michele Salvemini in arte Caparezza
Lyrics powered by http://www.musixmatch.com estratto dall’album 
prisoner 709

Biglietto Concerto Caparezza

Date Tour Estivo:

27 giugno LUCCA

29 giugno PADOVA

01 luglio BAROLO

03 luglio MILANO

07 luglio PALMANOVA (Udine)

09 luglio NICHELINO (Torino)

13 luglio VILLAFRANCA (Verona)

14 luglio REGGIO EMILIA

16 luglio ROMA

18 luglio ARCO (Trento)

21 luglio GENOVA

28 luglio SERVIGLIANO (Fermo)

30 luglio CAVA DEI TIRRENI

02 agosto VASTO (Chieti)

07 agosto PALERMO

09 agosto RAGUSA

11 agosto BISCEGLIE

13 agosto LECCE

17 agosto FOLLONICA

19 agosto BRESCIA

21 agosto ALASSIO (Savona)

25 agosto CAGLIARI

 

Annunci

Google offre al pubblico i nuovi domini .app


Google ha aperto da qualche settimana le registrazioni dei domini .app, cioè di siti web il cui top-level domain (TLD) ovvero l’estensione finale dopo il punto per intenderci, invece di terminare con i classici suffissi tipo “.com”“.it”,”.org”, ecc…, termina appunto con “.app”.

Pensato per applicazioni e sviluppatori, il dominio di primo livello .app è stato acquistato da Google tre anni fa per 25 milioni di dollari, e ora ne detiene i diritti esclusivi all’uso. L’unico requisito imposto da Google è l’uso del protocollo https, che garantisce più sicurezza e protezione da malware e con un certificato digitale valido e non scaduto. Volete fare un investimento? Acquistate i domini più blasonati prima della concorrenza, per rivenderli sul mercato a prezzi lievitati.

Dominio app

Clicca qui per vedere e riservare il tuo dominio .App

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

 

Quando andare a scuola è un pericolo: il Montani è solo la punta dell’iceberg?


Presidente Provincia di Fermo
Fonte: frame video delle Iene

Link al video: Quando andare a scuola è un pericolo

Iene: Presidente siamo delle Iene di Italia 1, mi spiega com’è possibile che crolli il soffitto intero di un’aula scolastica?

Presidente Provincia di Fermo: Erano stati fatti tanti sopralluoghi

Iene: I fatti dicono altro

Presidente Provincia di Fermo: Però voglio dire, c’è sempre un imponderabile

Iene: Avete fatto uno studio dell’indice di vulnerabilità di questo edificio?

Presidente Provincia di Fermo: Era in programma di fare proprio la vulnerabilità di questo edificio

Iene: Quindi non è stato fatto fino adesso?!

Presidente Provincia di Fermo: Non è stato fatto, praticamente in tutta Italia

Iene: Se c’è una legge che dice che sta verifica va fatta, la legge va rispettata! È assurdo!

Presidente Provincia di Fermo: Lo è anche per me


Domanda: data l’anzianità di molti dei nostri edifici scolastici effettuare lo studio di vulnerabilità significherebbe portare alla luce dati disastrosi?? Il sisma in “tutto il suo male” (in realtà il vero male è l’essere umano e non la natura) è stato un bene per ottenere i finanziamenti pubblici elencati a fine 2017 da Moira stessa (la mia perplessità è su come si possano dare finanziamenti pubblici senza conoscere l’indice di vulnerabilità di un edificio, magari ho perso qualche pezzo del puzzle):

In ultimo potrebbe interessare anche la situazione della scuola media della città di Monte Urano (parzialmente inagibile dopo il sisma, e di cui negli anni si è parlato anche con toni molto accesi per via delle migliaia di euro investite dalle vecchie amministrazioni per sistemare un edificio fatiscente) di cui il presidente della provincia di Fermo, Moira Canigola, è oggi sindaco. Nel 2016 riportai dal consiglio comunale le parole degli interlocutori:

Post Sisma a Monte Urano, condizione degli edifici scolastici

dai cui si può evincere come negli anni nonostante la ponderabilità statistica definita dal rischio sismico territoriale (vedremo in futuro quando lo forniranno l’indice di vulnerabilità a che valore si attesti) di un evento come quello che poi si è verificato, le amministrazioni negli anni non abbiano fatto nulla per trovare una soluzione riguardante la scuola media (in cui ai miei tempi entravano i piccioni in classe e saltando tremava il pavimento; anche se avevo 13/14 avevo capito l’importanza delle preghiere, dell’affidarsi alla divina provvidenza per scongiurare il peggio), ma d’altro canto sono stati capaci di trovare i fondi per l’adeguamento sismico della scuola elementare e va sottolineato.

In altre strutture pubbliche come il cineteatro Arlecchino è emersa una situazione ancora peggiore che ha portato alla chiusura dello stabile (evidenziando problematiche anche gestionali nella fase di ristrutturazione data la presenza di società private che posseggono parte della struttura). Insomma, alla fine si paga sempre con l’impoderabilità di chi non è riuscito ad avere una “visione moderna” nelle infrastrutture di pubblico esercizio. Aggiungerei personalmente, anche se fuori tema, l’inadeguatezza del distretto sanitario:

  • parcheggi limitati
  • accesso per disabili non facilitato
  • ambiente poco accogliente al pubblico dal punto di vista delle stanze

Possiamo quindi ampiamente ridurre la fomentazione giornalistica e le relative “apparizioni Mariane” sulla stampa che designano Monte Urano Smart City 2019 solo perché sono stati installati/si stanno installando lampioni a led e telecamere i cui fondi sono stati ricavati vendendo il 49% delle quote di una società pubblica (non dimentichiamolo). Avere le riprese video in alta definizione con impianto illuminotecnico a led delle strutture pubbliche che crollano non è un bel vedersi (frase ricca di sarcasmo).

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Una vita in campagna – Lo stato asociale


Clicca qui per scaricare il testo: Una vita in campagna – Lo stato asociale

Prodotto dalla Pa.St. Entertainment

Video Backstage:

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

La leggenda metropolitana di: “Io a li tempi tua…”


Quando ti si avvicina un’anziano e inizia la frase “Io a li tempi tua…” , sai già di aver firmato la tua condanna a morte fatta di almeno 20 minuti di racconti in cui si enfatizza la virilità maschile di un’epoca oramai conclusa e per la quale non si hanno testimonianze a riguardo. Di “Io a li tempi tua…” ne ho sentiti veramente tanti e ho capito col tempo che si tratta di una vera e propria leggenda metropolitana secondo la quale un vecchio ha la necessità di rivivere i ricordi spesso annebbiati e mutilati, enfatizzando ed esaltando quell’invecchiata realtà passata che si vuole riproporre in versione restaurata ma parecchio pompata. Un remake dal sapore di rivincita. Se incontrate il saggio dalla voce rauca, distorta dalle innumerevoli Marlboro rosse, preparati ad ascoltare le leggende.

Il racconto solitamente ha tre soli argomenti:

  • la giovinezza
  • la fatiga
  • la figa

Ha sempre  un rimprovero o un monito e innumerevoli cenni alla figa: “Come ve ne va de corre? Io l’unica corsa che me farrio è dietro la f..a”. Insomma, l’ostentazione della virilità è un pallino fisso dell’old man vissuto nel periodo patriarcale dove non ha fortunatamente conosciuto i social network ma ha la testa piena di post caratterizzati dai ricordi di pippe mal digerite. Se il discorso inizia con “Io a li tempi tua…” sarà quasi sicuramente una fake news arzigogolata dall’inconscio di colui che ama rivivere, del nostalgico vissuto, del malinconico amareggiato.

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore

Come ottenere 75€ di credito in Google AdWords


  1. Collegati alla pagina ed inserisci l’email
  2. Riceverai via email il codice promozionale per ottenere credito pubblicitario
  3. Leggi bene le note di pagina

Promozione AdWords Credito

Note Legali:

** Assistenza gratuita per la configurazione e ottimizzazione della campagna dalle 9 alle 18, da lunedì a venerdì. Offerta limitata ai nuovi inserzionisti residenti in Italia che spendono almeno €10 al giorno. L’assistenza è disponibile solo in italiano ed è soggetta all’approvazione dell’attività commerciale e del sito web. Chiamate gratuite da rete fissa; costi da rete mobile variabili in base al piano tariffario.NOTE LEGALI
*
 
Termini e condizioni per questa offerta:
Nei seguenti Termini e condizioni, “AdWords” potrà indicare, a seconda del caso, “AdWords” o “AdWords Express”.
1. L’offerta è disponibile solamente a clienti con indirizzo di fatturazione in Italia. Ciascun cliente potrà avere un solo codice promozionale.
2. Per attivare questa offerta: Inserisci il codice promozionale nel tuo account prima del 31 Dicembre 2018.
3. Per ottenere il credito promozionale: Dopo aver inserito il codice, le tue campagne pubblicitarie dovranno raggiungere un costo di almeno €25, tasse escluse, entro 30 giorni dall’inserimento del codice promozionale. Effettuare il versamento della somma di €25 non sarà sufficiente per ottenere il relativo credito promozionale che verrà concesso solo una volta raggiunta una spesa effettiva di €25. Il conteggio dei costi pubblicitari per raggiungere €25 inizia dopo che si è inserito il codice.
4. Una volta soddisfatti i requisiti dei punti 2 e 3 che precedono, il credito promozionale, verrà generalmente visualizzato entro 5 giorni nel Riepilogo Pagamenti del tuo account.
5. Sarà possibile utilizzare il credito promozionale esclusivamente per investimenti pubblicitari futuri. Non è possibile usufruire del credito promozionale per coprire costi maturati prima che il codice fosse inserito.
6. Non si riceverà una notifica una volta esaurito il credito promozionale. Costi pubblicitari aggiuntivi verranno addebitati mediante il tuo metodo di pagamento. Se non desideri continuare a fare pubblicità, puoi sospendere o eliminare le tue campagne pubblicitarie in qualsiasi momento.
7. Per aver diritto al credito promozionale, dovrà essere possibile fare addebiti AdWords sul tuo account e tale account dovrà essere operativo.
8. Per Termini e Condizioni complete consultare: http://www.google.it/adwords/coupons/terms.html.

Ti abbiamo inviato questo annuncio di servizio email obbligatorio per aggiornarti in merito a modifiche importanti apportate all’account Google AdWords.

Copyright©2018 https://www.seremailragno.com by Michele Paoletti michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.