L’aumento dell’IVA era stato deciso e verrà accettato dalla folla psicologica


L’aumento dell’IVA in Italia era stato deciso a tavolino da parecchio tempo. Perché non è entrato in vigore sin da subito ma come clausola? Perché le “inculate” vanno sempre introdotte gradualmente con la vasellina in modo soporifero al fine di evitare le proteste che si potrebbero verificare in un’introduzione repentina. Quando si iniziò a parlare dell’aumento dell’IVA già sapevano che la sua introduzione sarebbe stata inevitabilmente fatta. Gustave Le Bon nel libro che ispirò Benito Mussolini e Adolf Hitler ovvero Psicologia delle folle (1895) spiega come si evitano le proteste della folla (basta fare la cosa più ingiusta ma che fa meno impressione):

La psicologia delle folle dimostra come queste ultime, per la loro natura impulsiva, siano assai poco influenzate da leggi e dalle istituzioni, e come nello stesso tempo siano incapaci di avere un’opinione qualsiasi al di fuori di quelle suggerite da altri. Si lasciano sedurre dalle impressioni che qualcuno è riuscito a far sorgere nel loro spirito (ogni riferimento a Salvini potrebbe non essere puramente casuale).

Se un legislatore, ad esempio, vuole imporre una nuova tassa, dovrà forse scegliere quella che è teoricamente giusta? Nient’affatto. La più ingiusta risulterà praticamente la migliore per le folle purché sia la meno appariscente e a prima vista la meno gravosa. Ecco perché un’imposta indiretta (ogni riferimento all’IVA potrebbe non essere puramente casuale) anche se esorbitante sarà sempre accettata dalla folla. Dato che viene prelevata quotidianamente su generi di consumo nella misura di frazioni di centesimo, non incide sulle abitudini e fa poca impressione. Se la si sostituisce con un’imposta proporzionale sui salari e sui redditi da pagarsi in un solo versamento sia pure dieci volte meno gravoso dell’altro solleverà unanimi proteste.

L’aumento dell’IVA fa ribrezzo, è fortemente ingiusto, anti demos e drasticamente gravoso per le fasce medio-basse ma fa poca impressione ed è apparentemente accettabile. La sua introduzione aumenterà le disparità sociali ed il divario tra ricchi e poveri che diventerà sempre più ampio definendo così i vincitori e i vinti nel mondo della globalizzazione. L’immigrazione ha una fortissima impressione in grado di generare destabilizzazione sociale e odio, la stessa destabilizzazione che non si crea con l’aumento dell’IVA nei confronti delle autorità plutocratiche. L’obiettivo di scatenare una guerra orizzontale tra poveri è finora ben riuscito complice la fame di click nel mondo dei social usati come arma di distrazione di massa.

Google Play Store

Copyright©2019 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.

Annunci

Google G Suite Business – Uno strumento utile per le grandi aziende


G Suite Business ha un costo di 10.40€/mese per utente (8.30€/mese con il nostro codice sconto valido per l’intero primo anno) e possiede tutto ciò che è già disponibile nella versione G Suite Basic, più alcune funzioni per migliorare produttività ed organizzazione (utile sopratutto nelle aziende di medio/grandi dimensioni). Nella versione G Suite Basic abbiamo:

  • Gmail: rispetto alla famosa casella di posta elettronica di Google, consente di mandare e ricevere e-mail ad un indirizzo professionale con il dominio dell’azienda.
  • Calendario: questa funzione permette di realizzare il proprio calendario, organizzare riunioni, eventi, e altre attività, e può anche essere condiviso con altri membri del team.
  • Documenti: permette di creare e condividere con altri membri del team una serie di file, per esempio la presentazione di un progetto.
  • Drive: è il servizio tramite cui archiviare i propri dati in cloud
  • Hangouts: è una chat e consente anche di realizzare delle videoconferenze.

Oltre a queste, G Suite Business ha altre interessanti soluzioni. Per esempio, è possibile archiviare un numero infinito di email, immagini e file presenti su Drive. Se i membri di un gruppo non sono più di 4, è possibile ricevere 1 TB di spazio in più per archiviare i propri documenti. Un’altra funzionalità per chi ha l’edizione Business è G Cloud Search, un motore di ricerca interno che consente di reperire documenti e informazioni da ogni app di G Suite.


Strumenti G Suite
Una serie di strumenti disponibili in G Suite

Consiglio di provare G Suite Business per avere tutte le informazioni ben organizzate e migliorare la produttività dell’azienda. Il mondo evolve e la necessità di avere materiale online disponibile h24, 7 giorni su 7, accessibile da qualunque dispositivo in qualsiasi parte del mondo con accesso ad internet è sempre maggiore. Il numero totale di clienti G Suite paganti è aumentato di circa un milione di utenti l’anno dal 2016 e Google ha chiuso il 2018 con 5 milioni di utenti paganti.


Ecco la procedura per ottenere la prova gratuita e lo sconto a te riservato (-20% sul primo anno):

  1. Collegati al sito tramite questo link
  2. Inserisci uno dei seguenti codici sconto (validi solo in Italia):
  • A9FCKNLFEEXTLQE
  • A9G9EU9NDUVVRPT
  • A9HADLXACUVAHPE

Se non sono più disponibili perché già utilizzati contattami via email (rispondo entro un giorno lavorativo):

Google Play Store

Copyright©2019 Seremailragno.com by Michele Paoletti – michelepaol@gmail.com. All rights reserved.
La proprietà intellettuale dell’articolo non può essere copiata, riprodotta, pubblicata o redistribuita perché appartenente all’autore stesso.
È vietata la modifica e la riproduzione dell’articolo in qualsiasi modo o forma se non autorizzata espressamente dall’autore.